Credits: Photo by Element5 Digital on Unsplash

Fare una perfetta manicure in casa è facile, se sai come farlo!

Seguici

Conosci i cinque passaggi fondamentali per realizzare una manicure perfetta a casa? Scoprili insieme a noi

Sapevi che la manicure va fatta sempre su mani pulite, che con le forbicine si tagliano le unghie ma è con la lima si raggiunge la lunghezza voluta e si dà loro la forma?

Questi sono solo alcuni dei consigli per ottenere da sole una manicure top! Pronte a scoprire tutti i passaggi per una manicure come l'estetista?

Cosa serve per fare la manicure in casa

Gli strumenti per la manicure perfetta sono:

  • Un sapone liquido idratante o un detergente delicato per il viso o, nel caso di mani molto ruvide, uno scrub medio per il viso
  • Un solvente senza acetone
  • Un po' di cotone
  • Una "penna" correttiva o bastoncini di cotone
  • Acqua tiepida
  • Forbicine per unghie
  • Una lima
  • Crema idratante
  • Olio d'oliva o succo di limone
  • Un asciugamano pulito e morbido
  • Smalto per la base
  • Smalto del tuo colore preferito
  • Top Coat
<p><br data-mce-bogus="1"></p> Credits: Shutterstock


1. La preparazione

La manicure deve essere fatta su mani pulite, per cui la prima cosa da fare è lavare le mani correttamente ed asciugarle accuratamente.

Il secondo passaggio è pulire le unghie da eventuali resti di vecchi smalti: si fa bagnando un pezzetto di cotone con il solvente, poi lo si appoggia sull'unghia per sciogliere lo smalto vecchio e infine si strofina leggermente con una mossa verso l'esterno per evitare di toccare le cuticole.

Finita questa operazione, lava nuovamente le mani con acqua tiepida ed un sapone idratante o, nel caso fossero ruvide, con uno scrub naturale fai da te. Asciuga delicatamente ed accuratamente.

2. Il taglio e la forma dell'unghia

Con le forbicine, taglia le unghie ad una lunghezza leggermente superiore rispetto a quella desiderata mentre con la lima si raggiunge la lunghezza voluta e si dà loro la forma.

Le opzioni di lunghezza sono di solito tre: corta, media o lunga. Preferibile la media, o anche corta se si opta per uno smalto chiaro o trasparente, che rende meglio sulla stragrande maggioranza delle mani.

Due le forme classiche (ma puoi scegliere la forma che ti rappresenta di più!): ovale, che allunga le dita, o squadrata, un po' più fashion. 

Per dare la forma all'unghia, usa la lima che deve essere passata dal lato dell'unghia al centro, prima lato destro-centro; poi lato sinistro-centro fino a che non si è raggiunta la forma desiderata (e anche la lunghezza). Ripeti su tutte le unghie.

Importante: per non danneggiare le unghie evita il movimento a "sega" - lato destro-centro-lato sinistro.

Per controllare di averle limate bene, passale su una maglia tecnica o su una calza - se si tira qualche filo vuol dire che devi ancora completare il lavoro.

3. L'ammollo

Finito il taglio, immergi le mani in una ciotola di acqua tiepida in cui hai versato due cucchiai di succo di limone o di olio d'oliva. Dopo 15-20 minuti appoggia una mano sull'asciugamano e mentre si asciuga spingi, con estrema delicatezza, le cuticole e le pellicine verso il basso. Attenzione: le cuticole non vanno mai tagliate.

Quando sono asciutte, applica una crema idratante sulle cuticole e massaggia il palmo delle mani con un movimento circolare per stimolare la circolazione.

Usa il solvente per rimuovere dalle unghie la crema in eccesso.

4. Lo smalto

Come scegliere il colore su cui puntare? I colori scuri enfatizzano la mani e le unghie, sono più di effetto ma richiedono una buona manutenzione (sono portabili al massimo per una settimana poi devono essere rinnovati) e possono far apparire le unghie più corte; i colori chiari tendono a distrarre dalle imperfezioni, a illuminare e tendenzialmente durano più a lungo.

Credits: shutterstock

Come mettere lo smalto

Metti prima la base trasparente e dopo un paio di minuti - quando si è asciugata - puoi passare allo smalto.

Il pennello non deve essere troppo carico - non ci devono essere "bolle" - e, partendo dal centro e dal basso dell'unghia, spingilo verso l'alto in una mossa sola. Ripeti l'operazione a destra e a sinistra dell'unghia e poi al resto delle mani.

Lascia passare qualche minuto - generalmente cinque bastano - e fai una seconda passata. La seconda è quella che dà il colore e copre i difetti della prima. Per un effetto di ulteriore lucentezza puoi fare una terza passata con uno smalto trasparente lucido (il top coat), ma non è nè necessario nè obbligatorio.

Lascia riposare per almeno 15 minuti, non soffiare, non usare il phon per velocizzare l'asciugatura e non esporre le mani al sole. Per fermare lo smalto, alcuni suggeriscono di immergere le dita in acqua gelata.

5. La correzione

Specialmente chi è meno pratica, le prime volte si troverà con lo smalto un po' sbavato: nessun problema, ci vuole solo un po' di pazienza!

In commercio ci sono apposite "penne" che permettono di correggere facilmente le sbavature, oppure si può intingere un bastoncino di cotone nel solvente e con quello rimuovere lo smalto da dove non dovrebbe essere.

Pronte? Buon lavoro!

Riproduzione riservata