Cena afrodisiaca

Ci sono alimenti in grado di accendere la passione. Vuoi per la consistenza, vuoi per le proprietà fisiche, determinati alimenti hanno la capacità di stimolare la libido, mettendo da parte le inibizioni. Parliamo di cibi afrodisiaci, quelli che puoi utilizzare in una cena romantica con il tuo partner che finisca in grande stile. Sfoglia la gallery per prendere spunto.

I cibi afrodisiaci per una cena romantica (e non solo)

Stai organizzando una cena romantica e vuoi che sia indimenticabile anche il resto della serata? Ecco qualche consiglio

Cibo e amore vanno spesso a braccetto. Sono due cose senza le quali l'essere umano non può sopravvivere, nutrono corpo e spirito e in alcuni casi possono anche far male. In questo caso ci occuperemo di un legame più che positivo, cercando disoddisfare anche il palato più esigente con una serie di alimenti non solo buoni, ma che aiutano anche la relazione. Parliamo di cibi afrodisiaci, quelli che, secondo tradizione, hanno la capacità di esaltare la libido.

Già greci e romani credevano nelle proprietà afrodisiache di alcuni tipi di alimenti e davano un peso soprattutto al tipo di preparazione. In epoca più recente diversi studi hanno dimostrato che alcune sostanze possono effettivamente stimolare il desiderio, alcune per un semplice effetto placebo, altre perché generano reazioni come l'aumento della circolazione sanguigna, migliorando le prestazioni.

Che si tratti di miti o di verità scientifiche è ormai assodato che alcune pietanze, anche solo a livello psicologico, aiutano gli innamorati. Perché non provarle allora?

Avocado

Secondo il Global Healing Center l'avocado fa bene all'amore in quanto ricco di acido folico, che facilita la scomposizione delle proteine, dando forza e energia. Questo frutto, inoltre, contiene quello che l'American Heart Association chiama «il grasso buono», che ottimizza la produzione di ormoni in grado di stimolare la funzione sessuale.

Fragole

L'importanza della fragola nella stimolazione della libido deriva da un antico mito: si dice che sia nata dalle lacrime della dea  dell'amore, Venere, che versò sulla tomba di Adone, il suo innamorato. Al di là del romanticismo il frutto rosso possiede anche delle proprietà organolettiche che ne fanno un alleato speciale a tavola e sotto le lenzuola: sono ricche di antiossidanti, che facilitano la circolazione combattendo i radicali liberi.

Cioccolato fondente

Secondo il Journal of sexual medicine, chi mangia almeno un cubetto di cioccolato fondente al giorno ha più voglia di fare sesso. Questo perché contiene diverse sostanze che insieme aumentano il desiderio: la teobromina che aumenta energia e concentrazione; l'endorfina che stimola la sensazione di piacere e attenua quella di dolore; la feniletilamina e la caffeina.

Ostriche

Al di là delle leggende che fin dall'antichità hanno fatto di questo cibo il re degli afrodisiaci, ci sono delle spiegazioni anche scientifiche che supportano il mollusco. Le ostriche contengono un’alta percentuale di zinco il quale aumenta, in maniera sensibile, la funzionalità degli ormoni e del testosterone,  a favore quindi di performance sessuali più gratificanti ma anche di  una migliore fertilità sia per l’uomo che per la donna. Lo zinco,  infatti, ha un ruolo fondamentale nella produzione di spermatozoi e  testosterone nell’uomo e nell’ovulazione nella donna.

Nocciole

Le nocciole, e in generale la frutta secca, sono un ottimo alleato per lo stimolo della libido. Anacardi, mandorle, ecc, contengono significative quantità di zinco, che, come già spiegato per le ostriche, aiuta la funzionalità degli ormoni. Secondo alcuni studi, le noci in particolare sono ricche di Omega3, che stimola la produzione di dopamina, aumentando il desiderio.

Anguria

Sempre più studi dimostrano che l'anguria è una sorta di Viagra naturale per l'organismo. Questo grazie alla citrullina, un amminoacido non essenziale che, dilatando i vasi sanguigni, favorisce  l'erezione; inoltre, trasformata in arginina nell'organismo, stimola sia il sistema immunitario che quello cardiocircolatorio, promuovendo - in quest'ultimo caso - la vasodilatazione (aumento della disponibilità di  ossido nitrico) e migliorando di riflesso l'elasticità dei vasi ematici.

Fichi

Ricchi di calcio, ferro, zinco e potassio, i fichi sono celebri per il loro apporto di fibre che aumentano il senso di sazietà più a lungo. Il potere afrodisiaco di questi frutti non è solo fisico, ma soprattutto psicologico. Fin dall'antichità venivano considerati degli stimolanti, tanto che i greci li utilizzavano per i riti propiziatori a sfondo sessuale.

Riproduzione riservata