come affrontare chi sminuisce

Come affrontare chi ti critica e ti sminuisce? Difenditi così

La svalutazione del proprio lavoro o delle proprie capacità è una piaga difficile da combattere. Però si può!

Subire pressioni e sentirsi sotto stress nel mondo del lavoro (ma anche nella propria intimità) è un grande ostacolo che blocca molte persone in un'inquietudine dilagante e contagiosa.

Vedere poi il proprio lavoro o i propri sforzi vanificati da qualche battuta, o qualche commento poco lusinghiero è il colpo di grazia di una giornata proprio nera.

Sentirsi sotto esame e ascoltare un continuo sminuimento del proprio operato rischia di diventare un mood a ciclo continuo di frustrazione e smarrimento. La paura di essere malgiudicati ci fa tacere di fronte alle situazioni di pericolo e ci mette sulla difensiva ad ogni mossa. Come ci si difende da una situazione di questo tipo?

Cosa fare se la tua collega ha un atteggiamento passivo-aggressivo?

VEDI ANCHE

Cosa fare se la tua collega ha un atteggiamento passivo-aggressivo?

Parliamone

Affrontare i propri demoni significa scendere a compromessi con l'autostima e con il senso di accettazione che di solito proviene dal gruppo dei pari, che siano essi al lavoro o a casa, e che ci fa sentire accolti e benvoluti indipendentemente dalle nostre capacità. A volte il senso di inadeguatezza proviene da un capo troppo irascibile, o un collega che non ci presta rispetto, uno sgarbo fra le mura domestiche, una costante indifferenza o svalutazione dei propri sforzi.

Imparare ad affrontare i contrasti è un lavoraccio. Dopo aver accettato che il comportamento di qualcuno è per noi inappropriato e ostile bisogna capire perché è così e come risolvere la situazione. Parlarne apertamente, con calma e con diplomazia. L'educazione deve essere sempre la prima arma, altrimenti perdi valore.

E il tuo valore lo conosci tu, e solo tu. L'immagine che hai di te stessa non compete agli altri, vive solo di quello di cui sai essere capace. Chiarisci con questa persona. Perché non vede il tuo impegno? Perché si comporta come se il tuo lavoro non avesse valore? Cosa dice di offensivo e perché lo dice?

(ATTENZIONE: il continuo sminuimento o critica non costruttiva del lavoro può sfociare nel mobbing, per l'appunto l'intimidazione attraverso forme di scherno, vessazioni, insulti e critiche inappropriate ai danni di un dipendente, ed è un reato.)

Stress da lavoro correlato: sintomi e cosa fare

VEDI ANCHE

Stress da lavoro correlato: sintomi e cosa fare

Rivalutati

Se il tuo operato non ti soddisfa, rifallo. Perché lo hai deciso tu. Ciò che fai riflette quel che sei e come ti senti, perciò non lasciarti abbattere da qualche commento cattivo. Non è il solito consiglio da mamma chioccia, è davvero così che ci si sente meglio. Poco alla volta.

Fai qualcosa che ti fa sentire bene, e non smaniare troppo dietro l'approvazione altrui. A volte sei in testa e volte resti indietro, ma la corsa è lunga e man mano che passano gli anni ti accorgerai che è solo contro te stessa.

Nei confronti di chi pensa sempre male passa un po' oltre. Hai dato il massimo per sentirti valorizzata? Potresti dire lo stesso di loro? Non perdere tempo con l'invidia, chi non fa altro che svalutarti ha poco carattere e un'autostima più fragile della tua. Quindi sii misericordiosa con i polemici, ma rispondi a tono e sii consapevole del tuo valore.

Riproduzione riservata