Ragazza si rilassa nella natura

5 cose da ripeterci per trovare la pace quando la nostra vita è in tempesta

A volte ci sentiamo perse, come se non trovassimo più la bussola: in questi casi i mantra possono aiutarci a ritrovare la pace e la giusta direzione

Quali sono le cose da ripeterci per trovare la pace? Succede a tutti, ogni tanto, di sentirsi in balia degli eventi e non riuscire più a trovare la giusta direzione, o la lucidità necessaria per evitare scelte avventate che ci facciano perdere ulteriormente la bussola.

In questi casi, la cosa migliore per ritrovare la serenità necessaria a fare le scelte più giuste possono essere i mantra: frasi semplici ma efficaci da ripeterci quando tutto sembra andare totalmente e irreparabilmente storto.

5 cose da ripeterci per trovare la pace interiore

Ma davvero un semplice mantra può essere la soluzione? Certo che no, ma in un momento di profondo disagio ripeterci che siamo validi, che non siamo soli e che andrà tutto bene potrebbe essere un conforto vitale per non farci perdere definitivamente la ragione e la rotta.

Dirci che le cose andranno bene, che tutto si sistemerà aiuta infatti il nostro cervello a entrare in un'ottica positiva e di speranza e finiamo con il crederci anche noi, innescando un circolo virtuoso di motivazione, ottimismo ed entusiasmo che potrebbe aiutarci a uscire da un momento buio, in cui ci sentiamo sopraffatti da tutto.

Andrà tutto bene

Il classico "Andrà tutto bene" sembra una banalità ma può essere molto efficace nella sua apparente semplicità.

Un motto così è una delle cose ideali da ripeterci per trovare la pace: e in fondo, se ci pensiamo bene è davvero così. La tempesta non può durare per sempre e alla fine le cose dovranno in un modo o nell'altro sistemarsi e iniziare ad andare bene.

Ricordarcelo ci aiuta a vedere i nostri drammi e le nostre difficoltà in prospettiva, non sminuendone la portata, ma anzi rassicurandoci che alla fine tutto andrà per il verso giusto.

Mi preoccupo solo di ciò che posso controllare

Sappiamo bene che ovviamente non è così e anzi sono proprio le cose che sono fuori dal nostro controllo a farci più paura.

Eppure cercare di insegnarci a temere solo le cose che possiamo controllare direttamente è uno strumento potente per superare i momenti complessi che tutti incontriamo nella vita.

Se è vero che su molti fatti e avvenimenti angoscianti non abbiamo alcun controllo, possiamo però imparare a gestire le nostre reazioni quando la vita ce li mette di fronte.

Questo mantra ci ricorda quindi che forse non avremo mai il controllo su tutto, ma possiamo gestire le nostre reazioni ed emozioni in modo costruttivo e maturo.

Respira

Questa è di certo una tra le cose da ripeterci per trovare la pace che già ci diciamo più spesso, senza nemmeno renderci conto.

In realtà il respiro è uno strumento molto potente nelle situazioni di disagio e viene usato anche per affrontare dolori come il parto o per aiutare gli sportivi nei momenti di massimo sforzo fisico.

Quando ci sentiamo sopraffatti, tutto gira troppo veloce, il nostro cuore batte troppo in fretta e vorremmo solo scappare, la prima cosa da fare è dirsi: respira. Ferma tutto, prenditi un momento per te, e pensa solo a stabilizzare le reazioni che il tuo corpo sta provando, mentali e fisiche.

Un bel respiro profondo ci aiuta ad affrontare un attacco di ansia, a gestire uno scatto di rabbia o a trattenere le lacrime se siamo in un contesto in cui non possiamo esternare liberamente le nostre emozioni.

Posso contare sugli altri

Sapere di avere un amico, un familiare o un professionista che è lì per noi nei momenti bui è un grandissimo conforto, anche se poi magari. non ci rivolgeremo davvero a loro per avere aiuto.

Ma essere consapevoli di non essere soli, è già un calmante potente per il nostro cervello, a cui piace pensare di avere una sorta di "branco" cui affidarsi, sia esso la famiglia o gli amici.

Siamo pur sempre animali gregari e ricordare al nostro sé più profondo che non siamo mai davvero soli è uno strumento incredibile per quando ci sentiamo in balia degli eventi e vogliamo ritrovare la pace interiore.

Io valgo abbastanza

Nei momenti bui la prima cosa a "saltare" è la nostra autostima: crediamo di non valere nulla, di non poter contare sulle nostre forze. Succede a tutti ma questo meccanismo di auto-sabotaggio va smontato prima che porti a conseguenze gravi.

Quando i pensieri intrusivi come "Non sono abbastanza" iniziano a frullarci in testa, fermarsi e ricordarci del nostro valore è di grande importanza ed è tra le cose da ripeterci per trovare la pace.

Anche rileggere una piccola lista delle cose per cui essere grati, o ricordare tutte le situazioni in cui abbiamo effettivamente dimostrato questo valore è un calmante potente e una costante fonte di motivazione per uscire dall'impaccio emotivo in cui ci troviamo.

In generale queste cose da ripeterci per trovare pace sono dei piccoli stratagemmi per disinnescare stati di ansia o leggera depressione prima che peggiorino; se questo però non bastasse, bisogna sempre ricordare che esistono professionisti che possono aiutarci a ritrovare la serenità di cui abbiamo bisogno.

Riproduzione riservata