Come eliminare i cattivi odori in cucina: 6 strategie

Rimedi ecologici per togliere i cattivi odori in cucina

<p><b>RIMEDI SEMPLICI PER LA PULIZIA DEL FRIGORIFERO</b></p><p>Il cattivo odore del frigorifero? Si combatte con una pulizia degli scaffali tramite <b>acqua e aceto</b>, facendo attenzione a svuotare e pulire la <b>vaschetta</b> raccogli acqua. In un angolo del frigo lascia un bicchierino con del <b>bicarbonato</b>, in grado di assorbire l'odore. Non buttare il pacchetto vuoto del <b>caffè</b>: posizionato in frigo assorbirà gli odori sgradevoli. In alternativa posiziona alcuni fondi di caffè in una piccola <b>ciotola</b>.</p> Credits: Corbis

RIMEDI SEMPLICI PER LA PULIZIA DEL FRIGORIFERO

Il cattivo odore del frigorifero? Si combatte con una pulizia degli scaffali tramite acqua e aceto, facendo attenzione a svuotare e pulire la vaschetta raccogli acqua. In un angolo del frigo lascia un bicchierino con del bicarbonato, in grado di assorbire l'odore. Non buttare il pacchetto vuoto del caffè: posizionato in frigo assorbirà gli odori sgradevoli. In alternativa posiziona alcuni fondi di caffè in una piccola ciotola.

INGREDIENTI NATURALI PER LE PULIZIE

Il bicarbonato assorbe gli odori e in casa è utile per numerose impieghi, dalla bellezza alla cura di pavimenti e elettrodomestici, come frigorifero e lavastoviglie.

Sai come preparare un deodorante fai da te? Procurati olio essenziale, acqua distillata, pentolino e contenitore in vetro: segui le istruzioni passo dopo passo e divertiti a comporre un mosaico di fragranze.

<p><b>LAVASTOVIGLIE SENZA CATTIVI ODORI</b></p><p> </p><p>Evita i cattivi odori in lavastoviglie inserendo piatti già parzialmente puliti e senza <b>residui di cibo</b>. Una volta terminato il ciclo di lavaggio lascia aperto lo sportello per un po' di tempo e passa i ripiani con una spugna imbevuta in acqua e aceto. Inserisci <b>mezzo limone</b> fresco all'interno della lavastoviglie e ogni tanto aziona un <b>lavaggio a vuoto</b> con aceto e bicarbonato: i <b>cattivi odori</b> saranno assorbiti.</p> Credits: Corbis

LAVASTOVIGLIE SENZA CATTIVI ODORI

 

Evita i cattivi odori in lavastoviglie inserendo piatti già parzialmente puliti e senza residui di cibo. Una volta terminato il ciclo di lavaggio lascia aperto lo sportello per un po' di tempo e passa i ripiani con una spugna imbevuta in acqua e aceto. Inserisci mezzo limone fresco all'interno della lavastoviglie e ogni tanto aziona un lavaggio a vuoto con aceto e bicarbonato: i cattivi odori saranno assorbiti.

<p><b>ADDIO CATTIVI ODORI DEL FORNO</b></p><p> </p><p>Combatti il cattivo odore del forno igienizzandolo con <b>acqua e aceto</b>, poi spremi mezzo limone in un bicchiere di acqua bollente e posizionalo all'interno del forno. In alternativa puoi mettere a bollire una <b>buccia di limone</b> e versare l'acqua calda in un bicchiere da lasciare <b>per qualche ora</b> nel forno: puoi attuare la stessa operazione anche se hai un microonde. </p> Credits: Corbis

ADDIO CATTIVI ODORI DEL FORNO

 

Combatti il cattivo odore del forno igienizzandolo con acqua e aceto, poi spremi mezzo limone in un bicchiere di acqua bollente e posizionalo all'interno del forno. In alternativa puoi mettere a bollire una buccia di limone e versare l'acqua calda in un bicchiere da lasciare per qualche ora nel forno: puoi attuare la stessa operazione anche se hai un microonde.

<p><b>ODORE DI FRITTO?</b></p><p> </p><p>Se vuoi diminuire le nefaste conseguenze dell'odore di fritto prima di iniziare a friggere aggiungi una <b>buccia di limone</b> all'interno della padella con l'olio. In alternativa puoi tagliare <b>una mela</b> e immergerne una fettina nell'olio di cottura; quando si annerisce sostituisci con una nuova fetta. Naturalmente chiudi le porte in modo da isolare la cucina e spalanca tutte le finestre di modo che il <b>ricambio d'aria</b> favorisca l'aerazione dell'ambiente: una volta terminato di friggere lava subito le pentole utilizzate e i fornelli. Nel caso l'odore sia particolarmente persistente metti a bollire un pentolino d'acqua con aceto o alcune <b>bucce d'arancia</b>.</p> Credits: Corbis

ODORE DI FRITTO?

 

Se vuoi diminuire le nefaste conseguenze dell'odore di fritto prima di iniziare a friggere aggiungi una buccia di limone all'interno della padella con l'olio. In alternativa puoi tagliare una mela e immergerne una fettina nell'olio di cottura; quando si annerisce sostituisci con una nuova fetta. Naturalmente chiudi le porte in modo da isolare la cucina e spalanca tutte le finestre di modo che il ricambio d'aria favorisca l'aerazione dell'ambiente: una volta terminato di friggere lava subito le pentole utilizzate e i fornelli. Nel caso l'odore sia particolarmente persistente metti a bollire un pentolino d'acqua con aceto o alcune bucce d'arancia.

<p><b>PROFUMO DI PULITO</b></p><p> </p><p>Una volta ogni tanto <b>igienizza le piastrelle</b> diluendo acqua calda e aceto o bicarbonato: <b>effetto sgrassante</b> immediato. Per la routine quotidiana riempi un contenitore spray con acqua, aceto bianco e alcune gocce di <b>olio essenziale</b>: una soluzione utile per pulire con successo le piastrelle e togliere i <b>cattivi odori</b> della cucina. Puoi scegliere fragranze come l'eucalipto oppure l'olio essenziale di <b>limone</b>, energizzante e deliziosamente intenso.</p> Credits: Corbis

PROFUMO DI PULITO

 

Una volta ogni tanto igienizza le piastrelle diluendo acqua calda e aceto o bicarbonato: effetto sgrassante immediato. Per la routine quotidiana riempi un contenitore spray con acqua, aceto bianco e alcune gocce di olio essenziale: una soluzione utile per pulire con successo le piastrelle e togliere i cattivi odori della cucina. Puoi scegliere fragranze come l'eucalipto oppure l'olio essenziale di limone, energizzante e deliziosamente intenso.

<p><b>ODORE DI FUMO E SIGARETTA</b></p><p> </p><p>Se nell'aria persistono antipatiche tracce di sigaretta, metti a bollire nell'acqua qualche <b>scorza di arancia</b> o limone, a cui aggiungere la tua <b>spezia preferita</b>. Spalanca le finestre: arieggiare gli ambienti di casa è fondamentale Prima di andare a dormire lava i <b>posacenere</b>: dopo averli sciacquati, riempili con tre dita di aceto bianco e lasciali nel lavandino fino alla mattina seguente. Lasciare del <b>bicarbonato</b> all'interno del posacenere e posizionare <b>un bicchierino</b> contenente aceto in un angolo della cucina aiuterà a assorbire l'odore di fumo. Se non hai un esemplare di <i>Ficus benjamina</i> rifletti sulla possibilità di adottare questa <b>pianta</b>: sembra sia particolarmente preziosa contro il fumo.</p> Credits: Corbis

ODORE DI FUMO E SIGARETTA

 

Se nell'aria persistono antipatiche tracce di sigaretta, metti a bollire nell'acqua qualche scorza di arancia o limone, a cui aggiungere la tua spezia preferita. Spalanca le finestre: arieggiare gli ambienti di casa è fondamentale Prima di andare a dormire lava i posacenere: dopo averli sciacquati, riempili con tre dita di aceto bianco e lasciali nel lavandino fino alla mattina seguente. Lasciare del bicarbonato all'interno del posacenere e posizionare un bicchierino contenente aceto in un angolo della cucina aiuterà a assorbire l'odore di fumo. Se non hai un esemplare di Ficus benjamina rifletti sulla possibilità di adottare questa pianta: sembra sia particolarmente preziosa contro il fumo.

Riproduzione riservata