E adesso… tuffiamoci!

Può essere piegata e occupa pochissimo spazio la poltroncina  in legno di teak, con seduta in cotone bianco grezzo. Emy di Unopiù (165 euro, www.unopiu.it).

L'idea benessere: i cuscini poggiatesta

Quando è piegata, l?imbottitura è utilissima come appoggio per la testa. Quando è chiusa, diventa un materassino sul quale ci si può distendere per prendere il sole.

Domanda: I pannelli di legno che rivestono le vasche si danneggiano?
Risposta: No. Che si tratti di legno vero o di un rivestimento in bilaminato, il pannello è trattato per resistere all'esterno. Come per Sundeck di Duravit (cm 190x90x59h, 5.629 euro, www.duravit.it): a questo modello nella foto è possibile aggiungere un gradino e un cuscino cilindrico, bianchi come l'interno, e un telo di copertura. A richiesta anche le luci colorate regolabili con il telecomando. È disponibile anche in misura cm 200/210x100x59h, sempre con rivestimento in bilaminato.

L'idea benessere: il bordo a "sfioro".

Grazie a questo accorgimento, il livello dell'acqua della minipiscina non scende mai e rimane sempre a filo della vasca. Così, si rimane immersi con tutto il corpo. L'acqua scende poi nei fori laterali e viene filtrata.

Domanda: È possibile avere un effetto "total relax", con essenze e acqua profumata?
Risposta: Sì, se la vasca è dotata di un apposito miscelatore. È una delle articolarità del modello Profile di Jacuzzi Europe (cm 235x211x93h, 19.428 euro, ww.jacuzzi.it). Gli aromi, posizionati in una vaschetta, si miscelano all'aria che fuoriesce dalle 14 bocchette durante l'idromassaggio, creando piacevoli sensazioni olfattive. La vasca può ospitare fino a sei persone, ha 31 getti laterali, un sistema di diffusione della musica, il generatore di ozono, il riscaldatore dell'acqua.

L'idea benessere: le manopole

Con una è possibile regolare la forza del getto massaggiante: più forte per dare energia, più delicato per un effetto relax. Con l?altra manopola si decide invece da quante bocchette far uscire il getto.

Domanda: Oltre all?idromassaggio, quali funzioni arricchiscono una minispa?
Risposta: Molti modelli offrono anche la cromoterapia, grazie a un gioco di luci che modificano il colore dell'acqua. Per esempio, la vasca Topaz di Hydrius Idromassaggi (cm 160x160x86h, 8.310 euro, www.hydrius.eu) ha un faretto luminoso che cambia tonalità e crea suggestivi scenari notturni. Ha 26 getti, il riscaldatore, il pannello di controllo elettronico per regolare temperatura e programmi di massaggio. Ha la maniglia che evita di scivolare quando si entra ed esce ed è rivestita con un pannello in acrilico. La scaletta costa 186 euro.

L'idea benessere: la scaletta

Le minipiscine, in genere, sono abbastanza alte ed entrare e uscire dall'acqua non è semplice. Con la scaletta diventa tutto molto più agevole e non si rischia di cadere.

Domanda: Come si può difendere l'acqua dalla sporcizia e dagli insetti?
Risposta: Con una copertura termica che protegga la vasca anche nei periodi in cui non viene usata. La minipiscina nella foto è Broadway di Roca (cm 193x193x87h, 19.822,80 euro, www.roca-italia.com): può ospitare fino a quattro persone, ha 24 getti idromassaggio, tre poggiatesta, il riscaldatore per l'acqua, il faro subacqueo. L'interno è in metacrilato antiscivolo ed è rivestita con pannelli in legno di mogano. La scaletta coordinata costa 969,60 euro.

L'idea benessere: la cascata

È un vortice d'acqua energico e scenografico, dedicato a chi ama l'idromassaggio al massimo della potenza. La modalità a cascata, che crea delle "lame" dai lati verso il centro della piscina, è perfetta anche per massaggiare la zona cervicale.

Domanda: La manutenzione della vasca richiede tanto tempo?
Risposta: No. Grazie al generatore di ozono, l'acqua viene purificata regolarmente e in alcuni modelli, come My Spa 213 di Glass Idromassaggio (cm 213x213x91h. 15.636 euro, www.glassidromassaggio.it), il ciclo di pulizia automatico si attiva ogni 24 ore. My Spa accoglie fino a sei persone, ha 45 getti idromassaggio regolabili, il faretto subacqueo per la cromoterapia, il riscaldatore per l'acqua, il poggiatesta e un sistema che diffonde la musica. Il rivestimento è in legno di okoumè.

L'idea benessere: le sedute sagomate

Le curve della vasca non solo rendono più confortevole il bagno (perché si sta più comodi): le sedute sagomate cullano il corpo e permettono di ottenere il massimo del relax durante il massaggio, perché non si viene spinti in alto dalla forza dell'acqua.

Domanda: Si può usare la minipiscina anche nelle giornate più fresche?
Risposta: Certo, se la vasca ha un sistema di riscaldamento dell'acqua che permette di stare in "ammollo" anche quando tira vento o è nuvoloso. Hydrospa 627 di Teuco (cm 216x164x98h, 13.800 euro, www.teuco.it) ha 28 getti idromassaggio, il faro subacqueo, il pannello di comando elettronico per regolare la temperatura e la durata del massaggio, tre poggiatesta e il generatore di ozono per la disinfezione dell'acqua. Il rivestimento esterno è in legno, quello interno in acrilico.

Per uno spuntino a bordo vasca, ecco il set di tre vassoi in legno: così non fate avanti e indietro dalla cucina. Leon di Cantori (236 euro, www.cantori.it).

Cè il sole a picco in giardino? Ecco lombrellone con telo bianco in  acrilico e palo in legno iroko. Ombre di Emu (da 1.500 euro, www.emu.it).

Dopo un bagno di bolle, lasciatevi dondolare sulla maxiamaca in cotone multicolor. È comoda per due. Greno di Ikea (39,95 euro, www.ikea.it).

Questa sedia in legno ha un trucco: se si abbassa lo schienale diventa un tavolino. Montecarlo della linea Tartaruga di Pircher (www.pircher-spa.com, 495 euro).

Lidromassaggio, prima. Poi un bagno di sole sul lettino da esterni, con ruote. Sunday SUD195 di Royal Botania (1.069 euro, www. royalbotania.com).

Foto

Chi non sogna di avere in giardino o in terrazzo una minipiscina con idromassaggio, musica, aromaterapia? Ecco 6 nuovi modelli (e le domande

da farsi prima di cadere in tentazione).

Prima di installarla, segui questi consigli

Vuoi concederti una minipiscina con idromassaggio? Assicurati di avere lo spazio e l'ambiente giusti per l'impianto. Ecco i consigli di Massimo Mirandola, Spa business manager di Jacuzzi Europe.

Elettricità
Per installare una vasca idromassaggio all'esterno, sul terrazzo o in giardino, è necessario avere un allacciamento elettrico per attivare la pompa. Non ci sono limiti di distanza dall'alimentazione, ma più si è lontani più si ha il problema di nascondere e proteggere il cavo. In genere, la vasca utilizza una potenza di 3-4 kW, quindi serve un contatore più potente di quelli tradizionali.

Acqua
La vasca può essere collegata alla presa dell'acqua e allo scarico per lo svuotamento, ma non è indispensabile: è possibile riempirla a mano con un tubo flessibile e svuotarla in giardino facendo confluire l'acqua in un apposito pozzetto. Non è necessario svuotarla sempre: si può fare dopo diversi utilizzi, grazie al sistema di filtri. Volete installare la minipiscina sul terrazzo? Verificate prima il peso che la struttura può sopportare, perché quando è piena  la vasca può pesare anche 2 mila kg.

 

Riproduzione riservata