Come fare le lanterne riciclando vasetti e barattoli

Un riciclo poetico: vasetti, barattoli, bicchieri da decorare con motivi leggeri e delicati

<p><b>Vasetti </b>e<b> barattoli</b> possono diventare <b>lanterne </b>di grande charme che puoi realizzare con le tue mani. <b>Scorri la gallery,</b> ci sono tutte le spiegazioni passo passo, a prova di bricoleur principiante...</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Vasetti e barattoli possono diventare lanterne di grande charme che puoi realizzare con le tue mani. Scorri la gallery, ci sono tutte le spiegazioni passo passo, a prova di bricoleur principiante...

Idee divertenti, originali e pratiche per arredare con il riciclo creativo

<p> <b>COSA OCCORRE:</b><br /> Vasetti o bicchieri di vetro trasparente; filo di ferro sottile e di mm 1 di diametro; rete metallica sottile (tipo quella che serve per le zanzariere); contenitori di alluminio dei lumini; candele; colla spray riposizionabile; colore bianco per vetro; forbici; cutter; pinza; punteruolo; spugnetta; alcol; strofinaccio di cotone.<br /> <b>COME SI FA:</b><br /> Per ciascun vasetto, realizza un coperchio di rete metallica di misura adeguata, prepara il portacandele da mettere all’interno, infine riproduci i decori sul vetro (trovi tutte le spiegazioni in questa gallery).<br /><b>Il consiglio:</b> Utilizza le lanterne in gruppo per decorare un angolo della casa o del giardino, oppure appendile all’esterno ai rami di un albero e accendile tutte insieme nella notte di Natale.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

COSA OCCORRE:
Vasetti o bicchieri di vetro trasparente; filo di ferro sottile e di mm 1 di diametro; rete metallica sottile (tipo quella che serve per le zanzariere); contenitori di alluminio dei lumini; candele; colla spray riposizionabile; colore bianco per vetro; forbici; cutter; pinza; punteruolo; spugnetta; alcol; strofinaccio di cotone.
COME SI FA:
Per ciascun vasetto, realizza un coperchio di rete metallica di misura adeguata, prepara il portacandele da mettere all’interno, infine riproduci i decori sul vetro (trovi tutte le spiegazioni in questa gallery).
Il consiglio: Utilizza le lanterne in gruppo per decorare un angolo della casa o del giardino, oppure appendile all’esterno ai rami di un albero e accendile tutte insieme nella notte di Natale.

<p> <b>Un cerchio di rete</b><br />Ritaglia un cerchio di retina metallica. Per farlo bene e perché venga perfettamente tondo, sopra devi appoggiare un piattino da caffè rovesciato e tagliare tutto attorno seguendo il perimetro e lasciando una leggera abbondanza.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Un cerchio di rete
Ritaglia un cerchio di retina metallica. Per farlo bene e perché venga perfettamente tondo, sopra devi appoggiare un piattino da caffè rovesciato e tagliare tutto attorno seguendo il perimetro e lasciando una leggera abbondanza.

<p> <b>La base del cono</b><br />Con il filo di ferro più grosso, realizza un cerchio di diametro pari a quello dell’imboccatura del vasetto di vetro, più 2 cm. Dal cerchio di rete metallica togli uno spicchio equivalente a un terzo dell’intera superficie.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

La base del cono
Con il filo di ferro più grosso, realizza un cerchio di diametro pari a quello dell’imboccatura del vasetto di vetro, più 2 cm. Dal cerchio di rete metallica togli uno spicchio equivalente a un terzo dell’intera superficie.

<p> <b>Il coperchio prende forma</b><br />Sagoma il cono di rete sovrapponendo i lembi, poi unisci il cono al cerchio di filo di ferro piegando la rete verso l’interno, alla base.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Il coperchio prende forma
Sagoma il cono di rete sovrapponendo i lembi, poi unisci il cono al cerchio di filo di ferro piegando la rete verso l’interno, alla base.

<p> <b>Il “cappello” è pronto</b><br />Appoggia il cono di rete che hai realizzato sul barattolo, al posto del coperchio. Rimboccalo qua e là, per un effetto “casuale”.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Il “cappello” è pronto
Appoggia il cono di rete che hai realizzato sul barattolo, al posto del coperchio. Rimboccalo qua e là, per un effetto “casuale”.

<p> <b>Portacandele estraibile</b><br />Per poter accendere la candela e inserirla poi facilmente nel barattolo-lanterna, prepara un supporto ad hoc. Si fa così: prendi i contenitori di alluminio dei lumini e, con una punta di metallo (per esempio un ago da lana) pratica ai lati due coppie di buchi. Infila nei buchi il filo metallico sottile, come vedi nella foto.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Portacandele estraibile
Per poter accendere la candela e inserirla poi facilmente nel barattolo-lanterna, prepara un supporto ad hoc. Si fa così: prendi i contenitori di alluminio dei lumini e, con una punta di metallo (per esempio un ago da lana) pratica ai lati due coppie di buchi. Infila nei buchi il filo metallico sottile, come vedi nella foto.

<p> <b>La candela è al suo posto</b><br />L’altezza del portacandele estraibile dovrà ovviamente essere adeguata a quella del vasetto a cui è destinato. Ricordati quindi di prendere le misure giuste. Inserisci la candela nella vaschetta di alluminio e assicurati che stia ben ferma. E poi metti il tutto nel barattolo: la tua lanterna è pronta.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

La candela è al suo posto
L’altezza del portacandele estraibile dovrà ovviamente essere adeguata a quella del vasetto a cui è destinato. Ricordati quindi di prendere le misure giuste. Inserisci la candela nella vaschetta di alluminio e assicurati che stia ben ferma. E poi metti il tutto nel barattolo: la tua lanterna è pronta.

<p> <b>Accendi la luce</b><br />Dai fuoco allo stoppino prima di inserire la candela nel barattolo: così l’operazione è molto più semplice e, soprattutto, non correrai il rischio di bruciarti....</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Accendi la luce
Dai fuoco allo stoppino prima di inserire la candela nel barattolo: così l’operazione è molto più semplice e, soprattutto, non correrai il rischio di bruciarti....

<p> <b>Così non si sposta</b><br />Inserisci la candela nel vasetto afferrando i due manici di filo di ferro. Quando la candela si sarà appoggiata sul fondo, aggancia il filo di ferro al vasetto piegandolo verso l’esterno.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Così non si sposta
Inserisci la candela nel vasetto afferrando i due manici di filo di ferro. Quando la candela si sarà appoggiata sul fondo, aggancia il filo di ferro al vasetto piegandolo verso l’esterno.

<p> <b>Un lumino rosso</b><br />Al posto della candela puoi lasciare il lumino che già trovi nello scatolino di alluminio. Fissa ai lati il filo di ferro, come spiegato nei passaggi 6 e 7. Se vuoi aggiungere un tocco décor, avvolgi la candelina nella retina metallica, come vedi nella foto.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Un lumino rosso
Al posto della candela puoi lasciare il lumino che già trovi nello scatolino di alluminio. Fissa ai lati il filo di ferro, come spiegato nei passaggi 6 e 7. Se vuoi aggiungere un tocco décor, avvolgi la candelina nella retina metallica, come vedi nella foto.

<p> <b>Et voilà, il gioco è fatto</b><br />Adesso inserisci la candelina accesa nel vasetto e aggancia le estremità dei fili di ferro al bordo dell’imboccatura. Il risultato è assicurato anche con un semplice lumino, tieni però conto che l’effetto finale sarà più delicato rispetto a quello ottenuto con la candela.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Et voilà, il gioco è fatto
Adesso inserisci la candelina accesa nel vasetto e aggancia le estremità dei fili di ferro al bordo dell’imboccatura. Il risultato è assicurato anche con un semplice lumino, tieni però conto che l’effetto finale sarà più delicato rispetto a quello ottenuto con la candela.

<p> <b>Mascherine da stencil</b><br />Ritaglia dei quadrati di carta di cm 4/5 cm di lato. Piegali a metà lungo la diagonale e poi ancora a metà per 2 volte. Taglia la punta (quella che corrisponde al centro del quadrato) del triangolo. Non praticare un taglio diritto, ma sagomato a piacere, per ottenere forme diverse. Fai delle prove e verifica il risultato aprendo il quadrato. Arrotonda gli angoli del quadrato.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Mascherine da stencil
Ritaglia dei quadrati di carta di cm 4/5 cm di lato. Piegali a metà lungo la diagonale e poi ancora a metà per 2 volte. Taglia la punta (quella che corrisponde al centro del quadrato) del triangolo. Non praticare un taglio diritto, ma sagomato a piacere, per ottenere forme diverse. Fai delle prove e verifica il risultato aprendo il quadrato. Arrotonda gli angoli del quadrato.

<p> <b>Colla “attacca-stacca”</b><br />Utilizza come mascherine sia la sagoma ritagliata dal centro del quadrato di carta sia quella esterna. Appoggia le mascherine su un foglio di giornale e spruzzale attentamente con la colla spray riposizionabile. Questo tipo di colla ti permette di riparare a eventuali errori di posizionamento e spostare le mascherine come e quante volte vuoi.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Colla “attacca-stacca”
Utilizza come mascherine sia la sagoma ritagliata dal centro del quadrato di carta sia quella esterna. Appoggia le mascherine su un foglio di giornale e spruzzale attentamente con la colla spray riposizionabile. Questo tipo di colla ti permette di riparare a eventuali errori di posizionamento e spostare le mascherine come e quante volte vuoi.

<p> <b>Una composizione ok</b><br />Applica le mascherine sul vasetto di vetro, dopo averlo pulito perfettamente: per togliere ogni traccia di sporco l’ideale è l’alcol. Crea una composizione ben equilibrata e, se non sei soddisfatta, puoi togliere e riapplicare di nuovo le sagome: vengono via bene, basta usare un po’ di delicatezza.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Una composizione ok
Applica le mascherine sul vasetto di vetro, dopo averlo pulito perfettamente: per togliere ogni traccia di sporco l’ideale è l’alcol. Crea una composizione ben equilibrata e, se non sei soddisfatta, puoi togliere e riapplicare di nuovo le sagome: vengono via bene, basta usare un po’ di delicatezza.

<p> <b>Dipingere a tampone</b><br />Versa un po’ di colore da vetro sulla spugnetta (prima di iniziare, togli l’eccedenza di colore premendo la spugnetta su un foglio), poi tampona la superficie del vetro finché avrai raggiunto l’intensità di colore desiderata. Lascia asciugare perfettamente prima di togliere le mascherine.</p> Credits: HELSA NOACK/FLORAPRESS/VAN KASTEEL

Dipingere a tampone
Versa un po’ di colore da vetro sulla spugnetta (prima di iniziare, togli l’eccedenza di colore premendo la spugnetta su un foglio), poi tampona la superficie del vetro finché avrai raggiunto l’intensità di colore desiderata. Lascia asciugare perfettamente prima di togliere le mascherine.

Riproduzione riservata