Speciali

Le piante da appartamento ideali per settembre

Rinnova casa per l'autunno con nuovi angoli di verde

<p>Con la fine dell'estate devi dire addio alle splendide <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/fiorita/come-avere-balcone-fiorito"  target="_self"><b>fioriture</b></a> sul tuo balcone, ma puoi dedicarti al verde con le <b>piante da appartamento</b>. L'inizio dell'<b>autunno</b> è il momento giusto per rinnovare le piante dentro<b> casa</b>. Secondo numerosi studi <b>piante e fiori</b> in casa possono liberarci dallo stress, la loro presenza contribuisce a donare un'atmosfera di pace e <b>relax</b>. In questa stagione hai l'imbarazzo della scelta tra <b>piante verdi</b> come yucca, dracena e zamioculcas o <b>fiorite</b> come <a href="https://www.donnamoderna.com/tag/orchidee"  target="_self"><b>orchidee</b></a>, anthurium e medinilla. Senza dimenticare le <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/giardinaggio/scopri-le-piante-grasse-nomi"  target="_self"><b>piante grasse</b></a> o le aromatiche. Scopri le <b>piante più belle</b> per la tua casa e come mantenerle sane.</p> Credits: Corbis

Con la fine dell'estate devi dire addio alle splendide fioriture sul tuo balcone, ma puoi dedicarti al verde con le piante da appartamento. L'inizio dell'autunno è il momento giusto per rinnovare le piante dentro casa. Secondo numerosi studi piante e fiori in casa possono liberarci dallo stress, la loro presenza contribuisce a donare un'atmosfera di pace e relax. In questa stagione hai l'imbarazzo della scelta tra piante verdi come yucca, dracena e zamioculcas o fiorite come orchidee, anthurium e medinilla. Senza dimenticare le piante grasse o le aromatiche. Scopri le piante più belle per la tua casa e come mantenerle sane.

E sul balcone? Scegli le piante ideali da coltivare in autunno!

I consigli per conservare le piante del tuo balcone nella stagione fredda e farle rifiorire in primavera.

Se ami coltivare l'orto continua nella stagione fredda: un periodo pieno di soddisfazioni!

<p>L'<a href="https://www.donnamoderna.com/casa/giardinaggio/orchidee-come-coltivare-fare-rifiorire"  target="_self"><b>orchidea</b></a> è tra le piante fiorite da appartamento più amate. Oggi esistono numerose <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/giardinaggio/orchidee-specie-piu-belle"  target="_self"><b>specie</b></a> diverse, alcune più resistenti al clima europeo e abbastanza facili da coltivare e far <b>rifiorire</b>. Scegli l'orchidea <i>Phalenopsis,</i> tra le più facili da curare. Oppure l’imponente <i>Cymbidium</i> o la vivace <i>Vanda</i>. Al momento dell'acquisto controlla che la <b>pianta</b> sia in ottimo stato e fatti consigliare sul concime migliore per questo tipo di <b>fiore</b>. Con i suoi colori sgargianti e la bellezza dei petali, le orchidee donano un tocco esotico e vivace alla casa.</p> Credits: Olycom

L'orchidea è tra le piante fiorite da appartamento più amate. Oggi esistono numerose specie diverse, alcune più resistenti al clima europeo e abbastanza facili da coltivare e far rifiorire. Scegli l'orchidea Phalenopsis, tra le più facili da curare. Oppure l’imponente Cymbidium o la vivace Vanda. Al momento dell'acquisto controlla che la pianta sia in ottimo stato e fatti consigliare sul concime migliore per questo tipo di fiore. Con i suoi colori sgargianti e la bellezza dei petali, le orchidee donano un tocco esotico e vivace alla casa.

<p>Se ami i <b>fiori</b> dai colori intensi scegli l'<b>anthurium</b>, una <b>pianta d'appartemento</b> proveniente dal Sud America e appartenente alla famiglia delle araceae. Nei vivai puoi trovare anthurium dalle infiorescenze di color rosa, lilla, arancio o bianco. È una pianta che teme il freddo e le correnti d'aria, posizionala quindi in un luogo caldo e luminoso, ma al riparo dalla luce diretta del sole. Essendo una <b>pianta</b> senza periodo di riposo vegetativo va annaffiata con regolarità, senza lasciarla asciutta a lungo ma evitando i ristagni d'acqua. Aggiungi all'acqua un po' di concime ogni 15 giorni circa per tutto l'arco dell'anno e avrai sempre <b>fiori nuovi</b> e vivaci.</p> Credits: Olycom

Se ami i fiori dai colori intensi scegli l'anthurium, una pianta d'appartemento proveniente dal Sud America e appartenente alla famiglia delle araceae. Nei vivai puoi trovare anthurium dalle infiorescenze di color rosa, lilla, arancio o bianco. È una pianta che teme il freddo e le correnti d'aria, posizionala quindi in un luogo caldo e luminoso, ma al riparo dalla luce diretta del sole. Essendo una pianta senza periodo di riposo vegetativo va annaffiata con regolarità, senza lasciarla asciutta a lungo ma evitando i ristagni d'acqua. Aggiungi all'acqua un po' di concime ogni 15 giorni circa per tutto l'arco dell'anno e avrai sempre fiori nuovi e vivaci.

<p>Se ami le<b> piante da fiore</b> puoi scegliere anche la <b>medinilla</b>, una pianta dalle origini tropicali, appartenente alla famiglia delle melastomataceae. Fiorisce principalmente in primavera, ma in serra puoi trovare <b>medinille fiorite</b> anche in altri periodi dell'anno. Ha dimensioni abbastanza grandi: in vaso può raggiungere anche 120 cm di altezza. Necessita di molto caldo, almeno 18°, devi quindi tenerla in casa facendo attenzione che la temperatura non si abbassi troppo. Il segreto per coltivare la medinilla è l'<b>umidità</b>: oltre alle annaffiature regolari, bisogna inumidire le foglie con un panno o con uno spray anche tutti i giorni. Attenzione però ai ristagni d'acqua: la terra deve permettere un <b>drenaggio</b> perfetto. La medinilla va quindi trapiantata in un vaso con parti uguali di sabbia, torba e terriccio da fiori.</p> Credits: Olycom

Se ami le piante da fiore puoi scegliere anche la medinilla, una pianta dalle origini tropicali, appartenente alla famiglia delle melastomataceae. Fiorisce principalmente in primavera, ma in serra puoi trovare medinille fiorite anche in altri periodi dell'anno. Ha dimensioni abbastanza grandi: in vaso può raggiungere anche 120 cm di altezza. Necessita di molto caldo, almeno 18°, devi quindi tenerla in casa facendo attenzione che la temperatura non si abbassi troppo. Il segreto per coltivare la medinilla è l'umidità: oltre alle annaffiature regolari, bisogna inumidire le foglie con un panno o con uno spray anche tutti i giorni. Attenzione però ai ristagni d'acqua: la terra deve permettere un drenaggio perfetto. La medinilla va quindi trapiantata in un vaso con parti uguali di sabbia, torba e terriccio da fiori.

<p> Una <b>pianta</b> capace di caratterizzare un angolo di casa con la brillantezza delle sue foglie verdi è la <b>zamioculcas</b>: pianta sempreverde della famiglia delle <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/giardinaggio/piante-grasse-come-curare-fare-fiorire"  target="_self"><b>succulente</b></a>, originaria della Tanzania. È particolarmente resistente, si adatta bene anche se non c'è un'illuminazione ottimale e dalla primavera fino a settembre può essere posizionata all'esterno. Ha una crescita molto lenta, e anche se in natura può arrivare a 3 metri di altezza, in <b>appartamento</b> rimane al massimo sui 70 cm.<br />Le <b>annaffiature</b> devono essere regolari ogni 10 giorni circa e da marzo a ottobre necessita di un concime specifico per piante succulente, mentre puoi tenerla a riposo per il periodo invernale.</p> Credits: Olycom

Una pianta capace di caratterizzare un angolo di casa con la brillantezza delle sue foglie verdi è la zamioculcas: pianta sempreverde della famiglia delle succulente, originaria della Tanzania. È particolarmente resistente, si adatta bene anche se non c'è un'illuminazione ottimale e dalla primavera fino a settembre può essere posizionata all'esterno. Ha una crescita molto lenta, e anche se in natura può arrivare a 3 metri di altezza, in appartamento rimane al massimo sui 70 cm.
Le annaffiature devono essere regolari ogni 10 giorni circa e da marzo a ottobre necessita di un concime specifico per piante succulente, mentre puoi tenerla a riposo per il periodo invernale.

<p>Per la bellezza del suo fogliame, la <b>dracena</b> è tra le <b>piante da appartamento</b> più apprezzate. Ha l'aspetto di un arbusto e appartiene alla famiglia delle liliaceae. Esistono numerose specie di dracena ma in vivaio se ne trovano poche e hanno anche nomi diversi come <i>tronchetto della felicità</i> o <i>lucky bamboo</i>. La <b>dracena</b> ha il pregio di sopravvivere anche in condizioni non ottimali, come un angolo buio, in corridoio o all'ingresso. Ma se vuoi che le sue <b>foglie </b>siano belle e brillanti devi comunque coltivarla al meglio: regalale una buona illuminazione e annaffiature regolari. Ricorda inoltre di <b>vaporizzare le foglie</b> se nel tuo appartamento l'aria è troppo secca. Per mantenerla al meglio aggiungi alle annaffiature un po' di <b>concime</b> per piante verdi ogni 15 giorni circa.</p><p> </p> Credits: Corbis

Per la bellezza del suo fogliame, la dracena è tra le piante da appartamento più apprezzate. Ha l'aspetto di un arbusto e appartiene alla famiglia delle liliaceae. Esistono numerose specie di dracena ma in vivaio se ne trovano poche e hanno anche nomi diversi come tronchetto della felicità o lucky bamboo. La dracena ha il pregio di sopravvivere anche in condizioni non ottimali, come un angolo buio, in corridoio o all'ingresso. Ma se vuoi che le sue foglie siano belle e brillanti devi comunque coltivarla al meglio: regalale una buona illuminazione e annaffiature regolari. Ricorda inoltre di vaporizzare le foglie se nel tuo appartamento l'aria è troppo secca. Per mantenerla al meglio aggiungi alle annaffiature un po' di concime per piante verdi ogni 15 giorni circa.

 

<p> Se vuoi un piccolo cespuglio rampicante per abbellire qualche angolo di casa vuoto scegli il<b> ficus pumila</b>. Una pianta ideale per supporti <b>pensili</b>, perché è caratterizzata da numerosi fusti ramificati e dalle <b>foglie</b> a forma di cuore di un<b> verde brillante</b>. Alcune specie possono avere anche le foglie orlate di tonalità beige.<br />Il ficus pumila, essendo di origine tropicale, ama un clima <b>caldo e umido</b>. Attenzione quindi all'aria secca e alle correnti d'aria. Anche se quello che più teme il ficus pumila sono i ristagni d'acqua: meglio trapiantarlo in un vaso ampio (perché ha una crescita veloce) e con qualche centimetro di ghiaia sul fondo per permettere uin perfetto <b>drenaggio</b>. Evita terreni troppo compatti che rimangono intrisi di acqua troppo a lungo.</p> Credits: Corbis

Se vuoi un piccolo cespuglio rampicante per abbellire qualche angolo di casa vuoto scegli il ficus pumila. Una pianta ideale per supporti pensili, perché è caratterizzata da numerosi fusti ramificati e dalle foglie a forma di cuore di un verde brillante. Alcune specie possono avere anche le foglie orlate di tonalità beige.
Il ficus pumila, essendo di origine tropicale, ama un clima caldo e umido. Attenzione quindi all'aria secca e alle correnti d'aria. Anche se quello che più teme il ficus pumila sono i ristagni d'acqua: meglio trapiantarlo in un vaso ampio (perché ha una crescita veloce) e con qualche centimetro di ghiaia sul fondo per permettere uin perfetto drenaggio. Evita terreni troppo compatti che rimangono intrisi di acqua troppo a lungo.

<p> La <b>yucca</b> è un grazioso alberello da tenere in casa, dal fusto legnoso con corteccia liscia e con un folto <b>cespuglio</b> in cima dalle<b> foglie lunghe</b> e appuntite. La yucca appartiene alle <b>succulente </b>ed è originaria di climi caldi e secchi. Si adatta bene a vivere in appartamento a patto che sia posizionata in una zona ben luminosa. Alcune specie sono indicate anche per l'esterno.<br />Da marzo a ottobre la yucca è nel suo periodo vegetativo: va quindi <b>annaffiata</b> abbondantemente evitando ristagni d'acqua e necessita di concime per piante verdi ogni 15 giorni circa. Nel periodo di "riposo", invece, va annaffiata molto di rado.</p><p> </p> Credits: Corbis

La yucca è un grazioso alberello da tenere in casa, dal fusto legnoso con corteccia liscia e con un folto cespuglio in cima dalle foglie lunghe e appuntite. La yucca appartiene alle succulente ed è originaria di climi caldi e secchi. Si adatta bene a vivere in appartamento a patto che sia posizionata in una zona ben luminosa. Alcune specie sono indicate anche per l'esterno.
Da marzo a ottobre la yucca è nel suo periodo vegetativo: va quindi annaffiata abbondantemente evitando ristagni d'acqua e necessita di concime per piante verdi ogni 15 giorni circa. Nel periodo di "riposo", invece, va annaffiata molto di rado.

 

<p>Per creare in casa un angolo verde dal fascino esotico scegli le <b>piante grasse</b>. Facili da coltivare, sono molto resistenti e necessitano di <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/giardinaggio/piante-grasse-come-curare-fare-fiorire/photo/Come-e-quanto-innaffiarle#dm2013-su-titolo"  target="_self"><b>pochissime cure</b></a>. Puoi sbizzarrirti nella scelta: in vivaio infatti esistono le specie più diverse, dai piccoli <b>cactus</b> molto spinosi (attenzione se in casa ci sono bambini o animali!) alle <b>succulente</b> morbide e carnose. Puoi sistemarle in mini serre in stile <a href="https://www.donnamoderna.com/casa/fai-da-te/come-arredare-stile-shabby-chic"  target="_self"><b>shabby chic</b></a> o scegliere esemplari più grandi capaci di arredare e caratterizzare tutto l'ambiente.</p> Credits: Olycom

Per creare in casa un angolo verde dal fascino esotico scegli le piante grasse. Facili da coltivare, sono molto resistenti e necessitano di pochissime cure. Puoi sbizzarrirti nella scelta: in vivaio infatti esistono le specie più diverse, dai piccoli cactus molto spinosi (attenzione se in casa ci sono bambini o animali!) alle succulente morbide e carnose. Puoi sistemarle in mini serre in stile shabby chic o scegliere esemplari più grandi capaci di arredare e caratterizzare tutto l'ambiente.

<p> Se le <a href="https://comefare.donnamoderna.com/come-coltivare-le-piante-aromatiche-4494.html"  target="_self"><b>piante aromatiche</b></a> in estate erano il punto forte del tuo balcone o giardino, non rinunciare alla loro bellezza, al loro profumo e al loro <b>aroma</b> anche in autunno! Infatti puoi coltivarle anche dentro casa: scegli degli esemplari più piccoli, posizionali davanti a una buona fonte <b>luminosa</b> e annaffiali regolarmente. Come per la coltivazione in esterno assicura alle tue piantine aromatiche un buon <b>drenaggio</b> e regolarmente elimina foglioline o rametti secchi per farle crescere rigogliose. Ogni 15 giorni circa aggiungi all'acqua un po' di <b>concime</b> specifico per piante aromatiche.<br />Basilico, salvia, prezzemolo, timo e rosmarino non sono solo belle da vedere ma anche utili in cucina!</p> Credits: Corbis

Se le piante aromatiche in estate erano il punto forte del tuo balcone o giardino, non rinunciare alla loro bellezza, al loro profumo e al loro aroma anche in autunno! Infatti puoi coltivarle anche dentro casa: scegli degli esemplari più piccoli, posizionali davanti a una buona fonte luminosa e annaffiali regolarmente. Come per la coltivazione in esterno assicura alle tue piantine aromatiche un buon drenaggio e regolarmente elimina foglioline o rametti secchi per farle crescere rigogliose. Ogni 15 giorni circa aggiungi all'acqua un po' di concime specifico per piante aromatiche.
Basilico, salvia, prezzemolo, timo e rosmarino non sono solo belle da vedere ma anche utili in cucina!

Riproduzione riservata