I fiori da balcone che amano il pieno sole

  • 1 11
    Credits: shutterstock

    Grazie all'esposizione in pieno sole il gelsomino è il rampicante ideale per il balcone, in grado di sprigionare un profumo intenso e dolcissimo.

  • 2 11
    Credits: shutterstock

    La nuvola gialla di fiori a stella della Bidens ferulifolia darà colore alle aiuole e ai vasi dai mesi primaverili all'autunno inoltrato.

  • 3 11
    Credits: shutterstock

    I fiori a campanella dell'Ipomoea violacea L., nota anche con il nome di Morning Glory, erano già noti agli Aztechi.

  • 4 11
    Credits: shutterstock

    Lantana, tipica delle zone tropicali: è facile vederla in Sardegna e Sicilia dove cresce spontanea.

  • 5 11
    Credits: shutterstock

    Originaria del Sud America, la bouganville colpisce con i grappoli di fiori dai colori intensi, meravigliosi lungo i muri di cinta e sul terrazzo.

  • 6 11
    Credits: shutterstock

    Necessita di poche cure e va posizionata in pieno sole: usa la lavanda per confezionare cuscini e sacchetti profumati.

  • 7 11
    Credits: shutterstock

    Pentas lanceolata, originaria dell'Africa.

  • 8 11
    Credits: shutterstock

    Capace di resistere alla siccità, la Gaillardia cresce bene nelle aiuole in pieno sole.

  • 9 11
    Credits: shutterstock

    Proveniente dal Sud Africa, la varietà Plumbago si sviluppa in cespugli o rampicanti.

  • 10 11
    Credits: shutterstock

    Preziosa per chi ama i rimedi naturali, la verbena ama il sole e può essere coltivata in giardino o in vaso.

  • 11 11
    Credits: Corbis

    Utile contro le scottature, il gel contenuto nelle foglie di aloe vera è un potente antinfiammatorio. Taglia una striscia sottile con le forbici e applica sulla pelle.

/5

Scopri le varietà floreali da posizionare in pieno sole

Durante la bella stagione terrazzo e giardino si trasformano. Fra le piante più adatte per la coltivazione in pieno sole troviamo il gelsomino, che abbellisce il gazebo o il balcone con una cascata di fiori profumati. Se ami i colori accesi punta su bouganville, tipica dei paesi sul mare, o ipomoea violacea, conosciuta anche con il nome di Morning Glory e già nota agli Aztechi: le sue campanelle colorate evocano l'estate e sono un'ottima scelta per il muro di cinta.

Non tutti sanno che la lavanda per crescere bene ha bisogno di sole diretto; puoi posizionarla in un angolo del balcone oppure in giardino con salvia e verbena. Varietà come Plumbago, originaria del Sud Africa, e Lantana, che è facile avvistare in Sicilia e Sardegna, vivono bene anche nei nostri giardini. Per creare aiuole coloratissime scegli Gaillardia, Pentas lanceolata e Bidens ferulifolia, una nota di allegria grazie al giallo acceso dei suoi fiori.

Piante grasse e varietà come l'aloe: meglio esposizione al sole o mezz'ombra? Per valutare in modo adeguato l'esposizione è fondamentale tener conto del tipo di abitudini che abbiamo dato alla pianta. L'aloe vera, utile da tenere in casa come rimedio veloce in caso di punture e bruciature della pelle, appartiene alla famiglia delle Aloeaceae. In generale, le piante succulente prediligono un clima secco e caldo. Diffuse in molti Paesi, dall'America del Sud e Africa alle isole tropicali, quando vivono a queste latitudini sono abituate a crescere ricevendo diverse ore di sole diretto. Tuttavia piante grasse e aloe sopravvivono bene anche in appartamento e nei giardini delle nostre città. Considerare le condizioni ottimali per la crescita di una pianta impone una riflessione sul luogo in cui viene posizionata durante la quotidianità.

Desideri trasferire all'aperto le piante che durante l'inverno tieni in casa? Spostale gradualmente. A differenza del giardino, le piante in vaso hanno bisogno di qualche cura in più e un processo progressivo rispetto all'esposizione al sole. Lentamente la pianta si abituerà al sole così come ha imparato a vivere in un ambiente chiuso, proprio come noi quando abbiamo bisogno di esporre la pelle al sole poco alla volta dopo i lunghi mesi della brutta stagione.

La primavera è un buon momento per concimare e fare pulizia dei vasi. Ricorda che la terra in un contenitore si impoverisce velocemente, mentre le piante in giardino si nutrono dei sali minerali presenti nel terreno attraverso le radici.

 

Bidens ferulifolia

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te