I fiori buoni da mangiare

Credits: Olycom
1 5

«Senza bisogno di essere chef stellati, con una manciata di petali puoi dare un tocco poetico e un aroma insolito anche al piatto più tradizionale. Basta avere i fiori giusti sul balcone e sapere come usarli» spiega Sandra Longinotti, food stylist e giornalista.

«Nella maggior parte dei casi vengono aggiunti freschi a fine cottura, o mangiati crudi in insalata, perché non perdano colore e consistenza.

/5

Si coltivano sul balcone. E danno un tocco di sapore al risotto, al carpaccio e perfino alla panna cotta

Usa solo le specie di cui sei sicura, non tutte sono commestibili. Mangia i fiori che hai coltivato partendo dal seme o comprali da vivai biologici o specializzati in piante da orto e alimentari. Evita, invece, di raccoglierli nei prati di città: sono pieni di inquinanti».

Eccone 4: uno per ogni stagione.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te