Cinque fiori facili da coltivare

Credits: granata

Cactus
Le mammillarie e i notocactus sono i tipi di cactus più facili da coltivare. Stanno in vasetti da 10 cm.

Come si curano
Vanno messi al sole: per fiorire hanno bisogno di luce e calore. D'estate, si innaffia a giorni alterni e, due volte al mese, si aggiunge all'acqua una dose di fertilizzante specifico per cactus. D'inverno, si trasferiscono le piante in casa, in un posto fresco e con luce, senza bagnarle.

Tempo
D'estate, tre minuti alla settimana.

Difficoltà
Minima.

Credits: granata

Lavanda
Di lavanda ne esistono tanti tipi: quella officinale, la stecade, la dentata sono le più facili.

Come si curano
Vanno subito trapiantate in un vaso più grande (20 cm) e sistemate al sole. D'estate vanno bagnate due volte la settimana. A fine fioritura, si tagliano gli steli con i fiori appassiti. La potatura dei rami, per irrobustire la pianta, si fa a marzo.

Tempo
Cinque minuti alla settimana.  

Difficoltà
Minima. Però, se è innaffiata troppo, si secca.

Credits: granata

Palma di San Pietro
D'estate, dal centro del ciuffo, crescono tre o quattro foglie.

Come si cura
Sistema la palma in un vaso da 30 cm di diametro: la terra nuova l'aiuta a crescere. Purché abbia molta luce può stare sia al sole sia all'ombra. D'estate si innaffia tre volte alla settimana. In autunno si riduce a una. E d'inverno non si bagna. Si concima in primavera.

Tempo
Sei minuti alla settimana.

Difficoltà
Minima. Anche perché è una pianta robusta.

Credits: Giuseppe Mazza

Margherita rosa
Il suo vero nome è dimorfoteca. Fa fiori da maggio a settembre.

Come si cura
Il posto ideale per lei è quello soleggiato per mezza giornata. Va innaffiata tre volte la settimana. Due volte al mese, si dà il fertilizzante per piante fiorite. Quando le margherite sono secche si tagliano. In autunno va messa in un vaso da 25 cm.

Tempo
Dieci minuti alla settimana.

Difficoltà
Facile. ma non deve mancarle acqua, o le foglie ingialliscono.

Credits: Giuseppe Mazza

L'uccello del Paradiso
Cresce in un vaso di terracotta da 30 cm di diametro.

Come si cura
La pianta va sistemata  in un posto con sole per metà giornata e riparato dal vento. Si innaffia due volte alla settimana e da giugno a settembre, ha bisogno due volte al mese di fertilizzante per piante fiorite. D'inverno si ripara con tessuto termico.

Tempo
Dieci minuti alla settimana.

Difficoltà.
Facile. A maggio e settembre vuole un trattamento anticocciniglia.

Foto

Ecco le piante che non hanno bisogno di nulla, adatte anche a chi è alle prime armi col giardinaggio

Pensi di avere il pollice nero? Con un po' di buona volontà e i nostri consigli anche tu potrai avere tante soddisfazioni con il giardinaggio!

Riproduzione riservata