5 piante grasse particolari

Credits: Shutterstock

Piante grasse rare: scopriamo i nomi e le foto della piante grasse più particolari e difficili da trovare

Piante grasse rare

Quando parliamo di piante grasse sappiamo che siamo di fronte a una famiglia enorme e sterminata, che comprende moltissime specie diverse. Ma se alcune piante grasse sono comunissime e molto conosciute alcune sono piante grasse rare e particolari, che si contraddistinguono per il loro aspetto davvero poco comune, e che proprio per questo sono molto decorative.

In questo articolo ti parliamo di cinque piante grasse decisamente rare e di come curarle. Come tutte le piante grasse necessitano di alcune attenzioni, soprattutto per quanto riguarda le innaffiature.

Bisogna sospenderle nel periodo invernale (o comunque da quando il termometro arriva a 5 gradi sopra lo zero) e innaffiarle con parsimonia anche nel periodo caldo, circa una volta al mese. Come la maggior parte delle piante in vaso infatti temono i ristagni d'acqua che possono danneggiarle fino a farle morire.

Aloe polyphylla

L' Aloe polyphylla è una cactacea rara e protetta, addirittura in via d'estinzione, che necessita di cure attente e particolari. Le sue foglie seghettate, di color grigio-verde, formano una spirale perfetta, che può seguire il senso orario o antiorario.

Coltivata in casa fiorisce molto raramente, mentre nel suo habitat naturale produce delle infiorescenze rosse o rosa salmone nel periodo primaverile.

Credits: Shutterstock

Sedum

I Sedum sono un genere di cactacee molto vasto e comune da trovare, sia allo stato spontaneo che coltivate. Non necessitano di cure particolari e complicate, anzi sono piuttosto semplici.

La Sedum Versadense ha piccole foglie carnose disposte a rosetta, verde chiaro che tende a screziarsi di rosa/rosso

Credits: Shutterstock

La Lapidaria margareta è una succulenta di piccole dimensioni e di colore  verde-grigiastro, con un fusto molto ridotto e grandi foglie carnose. Il suo nome deriva dall'aspetto marmoreo che assume quando è esposta in pieno sole che la rende particolarissima.

In piena estate produce grandi fiori gialli o arancioni, simili a margherite con petali molto sottil.

Credits: Shutterstock

La Greenovia Aurea è una cactacea originaria delle Canarie, le cui foglie verde pallido formano delle vere e proprie rosette che possono raggiungere notevoli dimensioni.

Tra maggio e giugno produce infiorescenze molto particolari, di color giallo brillante.

Credits: Shutterstock

Sempervivum  Hybridum

La pianta di Sempervivum  Hybridum è una perenne rustica originaria dell’Europa, dell’America e dell’Asia.

Il fusto è molto corto, le foglie sono carnose e raggruppate a rosette, di color verde scuro con sfumature rossastre. Produce piccoli fiorellini stellati all’apice di un lungo stelo carnoso di  colore rosso.

Credits: Shutterstock
Riproduzione riservata