La casa dei sogni: un’oasi di pace naturale

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

L'abbiamo scelta perché...

In questa villa in Corsica gli spazi interni e l?esterno sono sempre in comunicazione: l?ideale per ossigenarsi nel verde prima di affrontare l?inverno in città. Il piano più alto è occupato dalla camera matrimoniale circondata da balconi. Ma il vero cuore della casa è il piano terra: con il salone, la cucina all?americana e la sala da pranzo in un unico grande spazio. Sempre al piano terra si trovano due camere per gli ospiti, con l?entrata indipendente dal giardino.

Ci colpisce la grande vetrata del soggiorno che permette alla luce naturale di invadere l?ambiente e al paesaggio esterno di entrare a far parte dell?arredamento.

Le decorazioni interne e i mobili sono semplici, perché sono i dettagli a imprimere una forte personalità a ogni stanza.

A rendere armoniosa la casa oltre che alla divisione degli spazi, sono i colori bon ton: toni neutri che vanno del bianco al beige, all?ecrù, sia per le pareti che per gli arredi.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Lingresso dà sul soggiorno-studio. In questa casa, infatti, non sono previsti disimpegni per poter usufrire dello spazio in tutta la sua ampiezza. Sul percorso che porta ai divani e alla zona pranzo, il cuore della casa, cè un angolo studio arredato con un tavolo tondo circondato da pareti completamente attrezzate da mensole. Da copiare: la boiserie in legno chiaro che riveste le pareti e riprende la rifinitura del soffitto. In questo modo si crea  un ambiente uniforme che dà un gradevole senso di accoglienza.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

La zona relax. È la parte del salone più vicina alle finestre e affacciata sulla terrazza. I divanisono rivestiti con tessuti dai toni chiari e ammorbiditi da tanti cuscini. Intorno, pouf e tavolini creano comodi punti dappoggio per chi è seduto. Il pezzo originale che dà personalità alla stanza è il juke box vintage che è sistemato nellangolo.Da copiare: le tende a pacchetto a rigoni in aggiunta alle classiche tende morbide. Oltre a essere utili per schermare la luce, danno allambiente unaria più giovane.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Toni bon ton. La zona conversazione del salone è arredata con due divani e due poltroncine in vimini. Protagonista è il colore, ma uniforme, con il legno chiaro che riveste pareti, pavimento e soffitto, con i mobili in legno e in pietra e con i tessuti bianchi e beige. Si è scelto di privilegiare materiali naturali anche per gli oggetti: le lampade da tavolo hanno  lo stelo in legno, sul tavolino e sul baule sono appoggiate delle bellissime conchiglie. Da copiare: la porta realizzata nello stesso legno della boiserie che scompare nella parete.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Un angolo ben attrezzato. La cucina allamericana ha un lato (sulla destra) che si affaccia sul salotto. Tutto quanto serve per cucinare è sistemato nelle basi: a parete cè soltanto la cappa in acciaio. Al centro è stato collocato un piano di lavoro a isola, con cassetti e contenitori per gli utensili. Da copiare: il top in marmo che ricopre tutte le basi e prosegue in verticale sulla parete come schienale di protezione. Nella parte che non è appoggiata al muro questa alzatina protegge il salotto dalla vista diretta della cucina.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Tessuti fluidi. La camera da letto matrimoniale ha una vista panoramica a 180 gradi. Di fronte al letto cè una grande vetrata e, sulle pareti laterali, due porte finestre che si affacciano sui balconi. ll letto a baldacchino, con i sostegni in legno lavorati a torciglione e le tende drappeggiate ai lati, è il mobile più decorativo della stanza. Di fronte, due pezzi romantici: una chaise-longue imbottita e un tavolino tondo, entrambi in ferro battuto. Le tende sono in lino grezzo color écru e, come al piano terra, le pareti sono rivestite con la boiserie in legno.Da copiare: per non rovinare il soffitto con le travi di legno a vista lilluminazione è data solo da lampade da tavolo o da terra.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Langolo per lei. Accanto alla camera matrimoniale cè il bagno per la coppia: qui una piccola nicchia è stata trasformata in angolo  per il trucco. È una rientranza semplice, ma con unaria molto femminile. È formata da una mensola in legno grezzo di cedro rosso, che riprende la forma della nicchia ricavata nella parete, rivestita a sua volta nella stessa essenza. La seduta è una poltroncina in midollino intrecciato.Da copiare: il tocco romantico che riescono a dare gli oggetti per il trucco e la toilette,  accostati allo specchio con la cornice intrecciata.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Vasca con vista. Il bagno principale è caratterizzato dalle ampie vetrate. La luce naturale inonda la stanza ed è riflessa negli angoli più bui grazie alla scelta del bianco totale. Sia il mobile del lavabo che la vasca sono formati da strutture in muratura rivestite a mosaico. Sotto il lavabo, cè una lunga   mensola a vista ideale per sistemare la biancheria. Da copiare: il grande specchio utilizzato come rivestimento dellintera parete del lavabo; allarga lo spazio e riflette gli scenari naturali dellesterno.

Credits: P. Shaharoff/Photofoyer

Alla marinara. La camera dei ragazzi è stata pensata come la cabina di una nave. Ha cinque posti letto sistemati nelle strutture a castello realizzate su misura, in legno dipinto di bianco come le pareti. Il pavimento è un parquet a listoni di legno non trattato. Gli unici altri pezzi darredo sono le sedie pieghevoli da regista.Da copiare: i comodini dei letti che fanno parte del letto stesso. Sono formati, infatti, dal prolungamento della testata con un piano dappoggio che arriva alla parete.

Foto

Dentro, le stanze sono rivestite di legno chiarissimo, dal pavimento al soffitto. Fuori, la villa è immersa nel verde. Un luogo così, che invita al relax totale, è
subito piaciuto a Francesca Cutini, la nostra interior designer. Come resistere, del resto, alle enormi vetrate affacciate all'esterno e agli arredi semplici, "tranquilli", con quell'aria bon ton?

 

Riproduzione riservata