Idee in cucina

Come fare le frittelle di mele

Un dolce classico dei momenti di festa, soprattutto del periodo di Carnevale, che arriva dalla tradizione della cucina delle nonne: sono le frittelle di mele, vero peccato di gola da buongustai.

Una volta si cucinavano tipicamente nelle sagre di montagna altoatesine, durante l'inverno, e venivano servite bollenti e ricoperte di zucchero semolato, profumatissime grazie all'aggiunta della scorza di limone grattugiata nell'impasto e morbide e soffici per la mela. Il trucco è controllare la temperatura dell'olio perché non diventi troppo alta e così bruci, dando un aroma amaro alle frittelle. 

Oggi, puoi preparare le tue frittelle di mele a casa tua seguendo le molteplici ricette aromatizzate al limone, ma anche alla vaniglia, alla canella e non solo! Un unico accorgimento... consumale subito o raffreddandosi diventeranno molli e il fritto perderà di croccantezza.

Clicca qui per leggere la ricetta tradizionale delle frittelle di mele oppure clicca qui per leggere la ricetta delle frittelle di mele aromatizzate alla vaniglia. O ancora qui per scoprire come fare le frittelle di mela al profumo di cannella.

La base da cui partire per ottenere la pastella con cui avvolgere le mele è sempre la farina, da diluire con un liquido. In cucina spesso si utilizzano acqua o birra per averne una croccante, particolarmente indicata per pesce e verdure, ma è il latte a essere più adatto per frittini a base di frutta: provalo, darà una consistenza più morbida alle tue frittelle. Se vuoi che la pastella gonfi durante la cottura incorporavi poi anche un albume montato a neve.

Buon appetito!

Riproduzione riservata