La distilleria Caffo partner di Casa Atletica Italiana ai campionati di Doha

Credits: Getty Images

La Distilleria F.lli Caffo è Official Supplier di Casa Atletica Italiana il progetto che FIDAL ha organizzato in occasione dei Campionati Mondiali di Atletica Leggera a Doha.

L’Italia con 65 atleti azzurri, 34 uomini e 31 donne, sta prendendo parte proprio in questi giorni all'edizione 2019 dei campionati del mondo di atletica leggera. L'evento, che si sta svolgendo a Doha presso il più grande stadio del Qatar, il Khalifa International Stadium, durerà fino al 6 ottobre. Per questa occasione, la FIDAL ha concepito un progetto di promozione dei territori in collaborazione con Regioni, Enti pubblici e soggetti privati.

È un’opportunità, quella di sostenere la visibilità del nostro Paese e promuoverne le eccellenze – dichiara Nuccio Caffo AD dell’azienda – che abbiamo voluto cogliere. Siamo orgogliosi di prender parte a questo progetto che, insieme alle eccellenze sportive degli atleti che ci rappresentano, sarà anche una vetrina internazionale per i prodotti più rappresentativi del nostro Paese e delle nostre tradizioni.

Crediamo che Vecchio Amaro del Capo, prodotto di punta dell’azienda con una distribuzione in oltre 50 Paesi, ne sia una delle espressioni”.

Nasce dalla costruzione ed dal controllo dell’intera filiera produttiva - prosegue Nuccio Caffo AD dell’azienda – a partire dalla coltivazione delle erbe officinali e dalla preservazione delle antiche ricette che, grazie un processo produttivo interamente gestito in azienda, coniugando innovazione tecnologica e rispetto della tradizione, consente di ottenere prodotti la cui qualità ci è riconosciuta da tutti gli estimatori”.

Gli ospiti di Casa Atletica Italia hanno potuto e potranno così continuare ad assaggiarlo nelle diverse formulazioni insieme ad atri prodotti della Distilleria F.lli Caffo (il noto Elisir Borsci S. Marzano, la Vecchia Grappa Caffo e le grappe Mangilli prodotte dalla storica Distilleria Mangilli - Cantine e Distillerie Friulane con sede in Friuli recentemente acquisita dall’azienda Caffo).

Credits: Distillerie F.lli Caffo

Vecchio Amaro del Capo


Credits: Distillerie F.lli Caffo

Liquorice

Credits: Distillerie F.lli Caffo

Limoncino dell'Isola

Foto

Vecchio Amaro del Capo, prodotto di punta di una grande famiglia, dopo aver conquistato il podio del liquore più apprezzato in Italia (detiene oltre il 30% di quota di mercato presso la Grande Distribuzione) sta ricevendo risconti positivi con importanti trend di crescita in tutti i mercati esteri. L’azienda produce un’ampia gamma di liquori che comprende oltre 50 prodotti appartenenti a diverse categorie: distillati, grappe, vodka, premiscelati e sciroppi tra cui l’altrettanto noto Elisir Borsci S. Marzano, di cui Caffo ha acquisito definitivamente lo storico marchio e lo stabilimento di Taranto, il Liquorice e l’Amaro Santa Maria al Monte, oltre alla recente produzione di Prosecco DOC (Extra dry e Brut) e delle birre artigianali prodotte nel birrificio CALABRÄU di Vibo Valentia, in Calabria. Quest’ultimi frutto di una strategia di ampiamento del portafoglio prodotti, volta a presidiare altri segmenti che esprimono una domanda in costante crescita sia in Italia sia a livello internazionale.

La strategia di internazionalizzazione in atto da alcuni anni ha permesso all’azienda di radicarsi nei più importanti Paesi, in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Australia e in Sud America. In questa prima parte dell’anno sono stati attivati 15 nuovi mercati in altrettanti Paesi europei e non, che hanno contributo, insieme a quelli storici, a far registrare un aumento delle esportazioni in volume del 56%. Un successo attestato anche dalla lunga serie di riconoscimenti internazionali che l’azienda e suoi prodotti si sono aggiudicati nel tempo, a partire dalla prima storica Medaglia d'oro vinta nel 1899 dall'Amaro Santa Maria al Monte, un amaro ultracentenario preparato rispettando l'antica formula.

Dai primi mesi dell’anno, l’azienda e molti dei suoi prodotti si sono aggiudicati numerosi fra i più importanti premi italiani e internazionali:

  • All'Annual Berlin International Spirits Competition la Distilleria F.lli Caffo si è aggiudicata: premio come Miglior Distilleria Italiana, Medaglia d’Oro per il Limoncino dell’Isola, Medaglie d’Argento per il “Liquorice” e l’Heritage Brandy Riserva del 1970, Medaglia di Bronzo per la grappa “Sgnape dal Fogolar;

  • Ai SIP AWARDS International Spirits Competition: Doppia medaglia a Vecchio Amaro del Capo, la Medaglia Platinum e il prestigioso ed esclusivo Innovation Awards, premio per l’innovazione attribuito agli spirits ritenuti innovativi e con un profilo di gusto unico, la Medaglia Double Gold a Elisir Borsci S. Marzano e la Medaglia Silver alla Sambuca Secolare;

  • Un successo anche ai Brands Award 2019 – evento nazionale che premia le migliori performance annue dei marchi nell’ambito dei beni di largo consumo. Vecchio Amaro del Capo si è aggiudicato tre riconoscimenti, fra i quali quello di Top Brand dell’anno nella categoria Grocery.

  • Al World Beer Awards 2019 la competizione che annualmente seleziona le “migliori birre del mondo” quattro birre si sono classificate come migliori birre italiane nelle loro categorie (Birra del Monaco Calabrese e le tre birre MONT LION (Bionda, Rossa doppio malto e Nera Stout alla Liquirizia di Calabria DOP).

  • Gli ultimi, in ordine di tempo, sono i premi vinti al concorso Spirits Selection by Concours Mondial 2019 svoltosi in Cina, nel quale la giuria composta da alcuni dei migliori degustatori al mondo ha assegnato la Medaglia d’Argento al Limoncino Portofino e la Medaglia d’Oro al Red Bitter.

Riproduzione riservata