Idee in cucina

Come fare la marmellata di fragole: la ricetta

Come conservare il profumo della frutta di stagione anche per i mesi a venire? Con una deliziosa confettura! Scopri insieme a noi la ricetta per preparare con le tue mani la marmellata di fragole

Tra le ricette delle varie marmellate, sicuramente quella di fragole è fra le più amate grazie al suo sapore dolce ma leggermente asprigno e all’accattivante colore rosso. Sarebbe più corretto parlare di confettura perché il termine marmellata andrebbe usato solo per indicare il prodotto a base di agrumi (la marmellata di arance o la marmellata di limoni, per esempio). 

Il sapore acidulo dato dalle fragole è particolarmente indicato per accompagnare i formaggi, soprattutto quelli stagionati. Questa confettura è indubbiamente ottima da gustare nel modo classico, spalmata su una fetta di pane, magari con del burro, per guarnire biscotti, dessert al cucchiaio o per farcire torte e crostate.

Segui insieme a noi le istruzioni passo a passo e i trucchi degli esperti per fare la marmellata di fragole perfetta oppure leggi la ricetta di cucina cliccando qui!

  • Credits: Corbis
    1

    La marmellata di fragole è un vero toccasana nei periodi invernali in cui si avrebbe una voglia matta di profumo di primavera. Preparala in casa, non è per niente complicato! Puoi prepararla anche in extremis quando le fragole stanno diventando eccessivamente mature. Ti servono pochissimi ingredienti: 1000 grammi di fragole mature, 650 grammi di zucchero e 3 limoni.

  • Credits: Corbis
    2

    Sciacqua le fragole sotto l'acqua corrente, togli i piccioli e mettile in una larga terrina. Cospargile di zucchero, mescolale con le mani, copri con la pellicola e lascia a macerare il tutto per una notte. La mattina successiva, con il minipimer, frulla le fragole.

  • Credits: Corbis
    3

    Metti in una pentola le fragole frullate, il succo di limone e porta ad ebollizione mescolando di tanto in tanto. Cuoci così per circa 15 minuti.

  • Credits: Corbis
    4

    Versa la confettura in uno o più barattoli in vetro, precedentemente sterillizzati in acqua bollente, quando è ancora calda. Se il risultato finale è troppo liquido, puoi cuocere ancora per qualche minuto la marmellata, in ogni caso durante il riposo si solidificherà un pochino.

  • Credits: Corbis
    5

    Fai riposare la marmellata in un luogo chiuso a testa in giù per un paio di giorni prima di consumarla. Ricordati che quando lo apri il barattolo deve fare quel suono sordo tipico dell'apertura ermetica, oppure vorrà dire che la marmellata di fragole avrà preso aria e non sarà consumabile.

Riproduzione riservata