Fragole: quando è meglio comprarle e le ricette

Con l’arrivo della primavera ci si sente più vitali, perché le giornate si allungano e si è invogliati a riprendere tutte quelle attività all’aperto che durante il periodo invernale sono andate in ‘letargo’. Anche la tavola si tinge di colori nuovi e immancabile è il frutto simbolo di questa stagione: la fragola. Però si tratta di un ‘falso frutto’, essendo in realtà un ‘frutto aggregato’: i frutti veri sono, infatti, i semini gialli che ricoprono la superficie rossa, i cosiddetti acheni. La fragola, molto utilizzata in cucina, specialmente nel campo dolciario, è ricca di proprietà curative: ha effetti diuretici, astringenti, depurativi, tonici e anti-infiammatori (grazie alla presenza degli antociani). Le sue radici sono in grado di guarire le piaghe e ridurre le abrasioni. In estate, inoltre, si può preparare un infuso molto rinfrescante e dissetante.

Caratteristiche delle fragole

Le fragole sono frutti dal modesto potere calorico, dal notevole apporto di fibre, acqua (90%) e flavonoidi e si contraddistinguono per la presenza di magnesio, potassio e vitamina C (alte concentrazioni di acido folico e acido ascorbico). Vanno però consumate con attenzione, perché alle volte possono provocare allergie, che si manifestano con sintomi cutanei e a livello della mucosa orale, più raramente attraverso febbre da fieno, dermatite, orticaria e problemi respiratori.

Le fragole e il nostro corpo

Le fragole sono delle vere e proprie alleate per il nostro corpo, essendo grandi i benefici che vi apportano. Costituite in gran parte da acqua, idratano le cellule del nostro organismo e dato il loro basso potere calorico aumentano il senso di sazietà senza apporto di grassi. Combattono la tanta odiata cellulite e le rughe per la presenza di vitamina C, utile alla produzione di collagene. Il potassio svolge una funzione anti-ritenzione. Mangiare fragole fa bene perché mantiene giovani, rafforza la memoria e renderà il nostro sorriso più bianco che mai per il contenuto di xilitolo. Le fragole fanno bene in gravidanza, purché ben lavate per evitare il rischio di toxoplasmosi.

La stagionalità delle fragole: quando comprarle

La fragola può essere considerata la ‘regina’ dei frutti primaverili, dato che il periodo di maturazione inizia ad aprile e si conclude a giugno. Pertanto, se si vogliono acquistare delle fragole di stagione bisogna aspettare la primavera. Oltre alle fragole di campo si possono consumare anche quelle di bosco, conosciute come selvatiche. Rispetto alle prime si conservano più a lungo perché più consistenti, ma non presentano differenze dal punto di vista nutritivo.

Olycom

Le fragole: frutto simbolo della primavera, buone in cucina e dalle proprietà curative

OIycom

Le fragole come alleate per il nostro corpo.

Olycom

Le fragole sono un ‘frutto aggregato’.

Olycom

L’acquisto delle fragole.

Instagram @joyoz

Le fragole per una colazione sana golosa e fresca, a base di frutta, cereali e yogurt.

Instagram @inspo.giiirl

Merenda sfiziosa a base di fragole, crema al cioccolato e pancake.

Olycom

Fra i dolci immancabile è la torta di fragole.

Olycom

Le fragole in cucina sono impiegate anche per piatti salati, come le insalate.

Olycom

Le fragole impiegate per golose confetture, da acquistare o preparare in casa.

Olycom

Le fragole sono ideali per preparare dissetanti infusi o fantasiosi cocktail.

Foto

Guida all’acquisto delle fragole

Spesso quando si va al mercato o al supermercato per acquistare delle fragole, non è sempre facile scegliere le migliori, evitando quelle troppo mature o andate a male.

Ecco qualche consiglio pratico: a) preferire fragole di stagione, da acquistare rigorosamente in primavera; b) scegliere frutti integri con il picciolo ben attaccato al frutto, dal coloro rosso vivo e la polpa corposa; c) evitare frutti ammaccati o ammuffiti, perché potrebbero danneggiare anche quelli in buono stato; d) non conta  la dimensione dei frutti.

Come pulire le fragole e come conservarle

Dopo l’acquisto le fragole si conservano in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. E’ bene tenerle nella loro confezione o su un piatto per permettere all’aria di circolare. Se non si consumano subito, è opportuno non lavarle, non togliere il picciolo e non condirle. Quando si lavano, non lasciarle mai a bagno, ma farle passare velocemente sotto l’acqua corrente, dopo aver eliminato il picciolo. Per pulirle ulteriormente, è possibile aggiungere all’acqua di lavaggio del succo di limone o dell’aceto di vino bianco.

Cenni sulla coltivazione delle fragole

Il termine fragola deriva dal latino fragans, nome attribuito a questi frutti dai romani in omaggio al loro profumo intenso. Sulle tavole dell'antica Roma la fragola compariva  in occasione delle feste in onore di Adone. La domanda commerciale e le primissime colture di fragole si sono sviluppate a partire dal XVII secolo d.C., dapprima coltivando e commercializzando le fragole selvatiche, sostituite poi in gran parte dal ceppo che ha dato origine agli attuali frutti. Oggi è possibile coltivare le fragole anche in casa, con poche e facili operazioni:

a) mantenere la temperatura della coltivazione fra i 20° e i 25°C,

b) garantire una luminosità intensa,

c) il suolo dev’essere fertile, ben areato e leggermente acido,

d) quando è il momento di piantare, fare molta attenzione che il colletto della piantina sia a livello del terreno,

e) eliminare le erbe infestanti,

f) innaffiare le piante con costanza, soprattutto nei periodi più caldi, tenendole in luoghi riparati.

Impiego delle fragole in cucina

Quando si pensa alle fragole, le si associa facilmente a una fresca macedonia estiva completata da qualche pallina di gelato o sormontata da golosa panna montata. Sono le migliori amiche dei pasticcieri, perché anche fuori stagione non mancano di essere protagoniste di mousse, pasticcini, torte, crêpe... Sono ottime  per preparare gelati, deliziose confetture e cocktail trendy. Si gustano volentieri anche a colazione o a merenda con cereali e yogurt, mentre in estate possono essere impiegate per preparare dissetanti infusi. Sempre più spesso questi meravigliosi frutti sono alla base di portate salate, spaziando dagli antipasti di formaggi  ai risotti o insalate, alle  carni esaltandone il sapore. Leggi tutte le ricette a base di fragole!

Riproduzione riservata