Idee in cucina

Menù settimanale: cosa cucinare per evitare sprechi

Credits: Olycom

Come preparare dei menù settimanali senza impazzire? Basta essere un po’ organizzati e in breve se ne godranno i vantaggi, in primis dal punto di vista economico. Non solo si risparmierà tempo, ma ottimizzando la spesa si avrà sempre sotto controllo quello che c’è in casa o da acquistare. Se si teme che un menù settimanale sia troppo rigido o vincolante, si possono definire i pasti più importanti e farli ruotare a seconda della necessità. Ne gioverà anche la propria alimentazione, perché si potranno variare gli alimenti durante la settimana evitando di mangiare sempre le stesse cose. Di seguito alcune regole da osservare.

Come organizzare il menù settimanale
Il modo migliore per organizzare il menù settimanale è attenersi a semplici regole:
- preparare una lista della spesa dettagliata, considerando i prodotti da acquistare di settimana in settimana, in base alle esigenze dei membri della famiglia e agli impegni giornalieri;
- fare la spesa una volta la settimana, risparmiando tempo e soldi;
- disporre sempre di scorte per effettuare eventuali variazioni di menù nel corso della settimana;
- preparare una tabella con i diversi pasti della giornata indicando gli ingredienti che occorrono per cucinarli;
- consumare nei primi giorni della settimana gli alimenti freschi per evitare che  vadano a male;
- idee su cosa preparare: piatti unici, molto comodi e completi dal punto di vista nutrizionale; piatti freddi a base di pasta o riso, insalate; primi o secondi; basi come sughi o salse da surgelare per poterli utilizzare all’occorrenza guadagnando tempo.

Consigli pratici per il menù settimanale
Quando si pensa a un menù settimanale, è necessario programmare quello che si intende mangiare nei sette giorni successivi per sfruttare al meglio i prodotti già presenti in casa e capire cosa acquistare, prediligendo i prodotti stagionali. Si possono preparare i menù di settimana in settimana, prendendo spunto dal web, dalle ricette sulle riviste o dai libri di cucina. Si può anche cucinare più del dovuto, per avere sempre qualcosa da mettere in frigo per il giorno dopo o da surgelare per i casi di emergenza.  

Cosa proporre settimanalmente? Ecco una mini guida:
- biscotti, cereali, fette biscottate, marmellata, yogurt, latte, tè o caffè per la colazione classica;
- carboidrati per il pranzo;
- carne o pesce 2/3 volte la settimana, da accompagnare con della verdura;
- cibi già cotti surgelati o insalate per la pausa di mezzogiorno sul lavoro (in caso non ci sia la mensa);
- uova 1 volta la settimana;
- alimenti freschi come gli affettati 1 o 2 volte, da consumare all’inizio della settimana;
- legumi 1 o 2 volte;
- pizza 1 volta;
- 2 frutti al giorno per ogni membro della famiglia.

Credits: Olycom

Per organizzare un menù settimanale è importante preparare una lista della spesa dettagliata

Credits: Olycom

Programmare settimanalmente il menù ottimizza la spesa e limita gli sprechi

Credits: Olycom

Controllare quali cibi sono già presenti in casa

Credits: Instagram @healthylivingaus

Predisporre il menù per tutta la settimana fa bene anche alla salute, perché si alternano gli alimenti a tavola ogni giorno

Credits: Olycom

Per una colazione classica scegliere fra biscotti, cereali, frutta, fette biscottate, marmellata, latte, caffè o tè

Credits: Instagram @nadiadamaso_ebnl

È meglio mangiare i carboidrati a pranzo

Credits: Instagram @chefdomenicograsso

Mangiare carne o pesce 2/3 volte la settimana

Credits: Instagram @hverdagslykkelise

Consumare le uova una volta la settimana

Credits: Olycom

La pizza da mangiare una volta la settimana

Credits: Olycom

Utilizzare le applicazioni su smartphone per una pianificazione più facile del menù settimanale

Foto

Vantaggi del menù settimanale
Se non si è convinti dell’utilità di pianificare le ricette con anticipo, provare per credere. È comodo perché, oltre a risparmiare tempo e soldi, si limitano gli sprechi, si ottimizza la spesa e, ciò che più conta, si riesce anche a mangiare più sano.

Altro ancora
Da non dimenticare le applicazioni per smartphone, utili per programmare i menù settimanali e integrare la lista della spesa. Esiste anche una multipiattaforma gratuita che permette di salvare da qualsiasi sito web con un semplice click, una volta registrati, le ricette da provare. Questo supporto tecnologico fornirà tanti spunti interessanti per i programmi settimanali.

Riproduzione riservata