Idee in cucina

Come si fa il pane azzimo senza lievito

Credits: Shutterstock

Il primo pane mai esistito è quello fatto con farina e acqua, ancora oggi diffuso in oriente, scopri come prepararlo a casa

Il pane è davvero un alimento insostituibile sulle tavole degli italiani: complemento gustoso per mille piatti, ha numerose varianti a seconda delle regioni e delle usanze. Se però in famiglia c'è qualcuno con delle intolleranze alimentari al lievito o con problemi di digestione, allora il pane nella sua versione con lievito non può andare bene, meglio provarlo azzimo, una delle varietà più antiche al mondo. Molto più leggero e digeribile, si gonfierà ugualmente durante la cottura. Per conservarlo, invece, basterà congelarlo, come gli altri tipi di pane.

Il pane senza lievito ha una tradizione antichissima: è stato infatti il primo pane mai esistito. Si impastavano semplicemente acqua e farina e si cuoceva sotto pietre roventi. Oggi, in occidente, questo pane è sostituito da altri, preparati con lievito di birra o pasta madre, ma dove l'estetica e il gusto richiedono la presenza del lievito. In realtà spesso il lievito dà problemi di digestione e fermentazione, disturbi che possono essere facilmente risolti eliminandolo.

Per preparare il tuo pane senza lievito super genuino ti serviranno 150 grammi di farina 00, 75 grammi di farina integrale, 110 millilitri di acqua, 50 millilitri di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale.

Come prima cosa setaccia in una ciotola le due farine. Aggiungi l’acqua nella quale avrai sciolto il sale e mescola, versa anche l'olio extravergine e impasta il tutto con le mani fino a che otterrai un panetto liscio. Coprilo con un canovaccio pulito e lascia riposare per circa un'ora. Trascorso il tempo necessario, dividi l'impasto in pezzi di uguale grandezza e stendi ciascuno di essi con un mattarello, poi bucherella tutta la superficie e spennella con l'olio evo. Inforna il pane azzimo 220° C e fallo cuocere per 15 minuti circa.

  • Credits: Shutterstock

    Sottilissimo e croccante: il vero pane azzimo o pane azimo (chiamato anche matzah) è in realtà un prodotto tipico della cucina ebraica preparato esclusivamente con farina e acqua: senza olio, senza sale e senza naturalmente lievito.


    Per fare a casa il pane azzimo come quello della Pasqua ebraica ti servono solo 600 g di farina e 270 ml di acqua naturale. Versa la farina setacciata in una ciotola e aggiungi l’acqua fredda quindi impasta il tutto energicamente: prima circolarmente, in modo da miscelare i due ingredienti, poi ripiegando la pasta da pane su se stessa. Quando avrai ottenuto un panetto liscio ed elastico dividilo in più parti uguali e ricava da ognuna una sottile sfoglia dallo spessore inferiore ai 5 mm. Bucherella i dischi con una forchetta o con una rotella dentellata e mettili a cuocere in forno statico preriscaldato a 250° C prima da un lato e poi da un altro: appoggia il matzah direttamente sulla superficie inferiore del forno e lascialo tostare 7 minuti per parte.

  • Una ricetta molto simile a quella del matzah ebraico è la ricetta del pane chapati di tradizione indiana: clicca qui per scoprire come prepararlo in poche semplici mosse. Potrai portarlo in tavola con il pollo con il curry.

  • Questo pane senza lievito ricorda anche quello usato per la pita gyros greca (che in realtà può essere preparata anche con il lievito): clicca qui per leggere la ricetta del pane pita di Donna Moderna. Buon appetito!

Riproduzione riservata