Idee in cucina

10 ricette economiche per Natale con il pollo

Ady Melles, blogger di Diario di una passione, presenta così la sua ricetta: "semplice ma molto gustosa, si può usare il pollo oppure il coniglio, io ho accelerato i tempi di cottura tagliando il pollo a pezzetti piccoli. È un piatto conviviale, della domenica e anche a basso costo. La ricetta, di lunga tradizione, fa supporre ci siano state diverse influenze del regno di Napoli sulla cultura Abruzzese, sembra infatti che un cuoco teramano abbia voluto fare un piatto in onore dell'allora Re di Napoli Francesco II".

Tempo di preparazione: 20 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

1 pollo da 1 kg tagliato a piccoli pezzi

1 rametto di rosmarino

1 spicchio d'aglio

50 g di giardiniera sottaceto

50 g di olive verdi

1/2 bicchiere di vino bianco

sale pepe

peperoncino

olio extravergine di oliva

In una padella larga scaldare l'olio e rosolarvi bene da tutte le parti il pollo a pezzetti. Salare e pepare, aggiungendo aglio, rosmarino e peperoncino.

Far cuocere bene quindi sfumare con 1/2 bicchiere di vino bianco secco. Continuare la cottura fino a quando il pollo non è cotto, ci vorranno una quindicina di minuti. Poco prima della fine della cottura togliere l'aglio e il rosmarino e aggiungere i sottaceti scolati.

Cuocere ancora per un paio di minuti e servire molto caldo.

Pollo ripieno delle feste, un classico con un tocco gourmet e low cost, le arance confit, preparata da Federica Giuliani di Una blogger in cucina: "un piatto sontuoso e scenografico che si ispira alla tradizione italiana, ideale per la tavola di Natale e Capodanno. Il ripieno può variare a seconda dei gusti e della fantasia: è possibile arricchirlo con delle verdure bollite, della frutta secca come albicocche, datteri o noci, del prosciutto, della pancetta o con altri affettati affumicati. Per un tocco natalizio, consiglio di servirlo con fette di arancia confit aromatizzate alla cannella, pepe rosa in grani o dei beneauguranti arilli di melagrana. Lo abbinerei a un Rosso Conero delle Marche o a un Barolo piemontese".

Tempo di preparazione: 1 ora e 30 minuti

Costo per 4 persone: 30 euro circa

Ingredienti per 4 persone

1 pollo da 1,5 kg circa

300 g di salsiccia

300 g di carne macinata mista

50 g di grana grattugiato

50 g di pangrattato

1 uovo

150 g di olive di Taggia denocciolate

60 g di provola a fette

2 cucchiai di prezzemolo tritato

Noce moscata

Olio extra vergine di oliva q.b.

30 g di burro

Il succo di 4 arance

2 arance a fette

1 rametto di rosmarino

Miele di castagno q.b.

2 spicchi d’aglio

Brodo vegetale q.b.

Zucchero di canna grezzo q.b.

Un pizzico di cannella

Pepe rosa in grani o arilli di melagrana

Sale aromatizzato

Pepe

Disossare il pollo eliminando la carcassa e le ossa delle cosce, lasciando intere le ali. In alternativa potete chiedere al vostro macellaio di fiducia di farlo per voi. Preparare il ripieno mischiando la carne macinata con la salsiccia privata del budello, il pangrattato, il grana grattugiato, il prezzemolo tritato, eventuale aglio essiccato o tritato fresco, un uovo intero, della noce moscata, sale, pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo. Tritare le olive taggiasche e tenere da parte.

Salare l’interno del pollo, quindi riempirlo con parte del ripieno di carne. Sistemarvi sopra le olive taggiasche tritate grossolanamente e le fettine di provola. Cucire il pollo servendosi di un grosso ago e di spago da cucina, quindi farcire con il ripieno restante. Non esagerare con il ripieno perché in cottura il pollo potrebbe rompersi. Con lo spago, legare le due cosce ed eventualmente le ali. Sistemare il pollo ripieno in una teglia da forno precedentemente oliata e aromatizzare con uno o due spicchi d’aglio in camicia e del rosmarino.

Massaggiare la pelle del pollo con del burro ammorbidito, così diventerà lucida e croccante, e spennellarla con del miele di castagno. Potete ripetere l’operazione durante la cottura per ottenere una crosticina dorata e saporita. Salare e pepare. Infornare a 200 gradi forno statico per i primi 15 minuti per rosolare bene il pollo. Quindi abbassare il forno a 180 gradi e sfumare con della spremuta d’arancia filtrata. Continuare la cottura per circa un’ora, bagnando il pollo con il suo fondo di cottura ed eventuale brodo vegetale. Spennellare il pollo con del miele di castagno a intervalli regolari. Si consiglia di coprire il pollo con un foglio di alluminio e di scoprirlo gli ultimi venti minuti di cottura, per consentire alla carne di cuocersi bene all’interno e per ottenere una perfetta doratura della superficie. Intanto, tagliare a fette le due arance rimaste, disporle su una teglia con carta forno e cospargerle con dello zucchero di canna, del sale e della cannella in polvere. Infornare insieme al pollo per ottenere delle fettine di arancia confit che serviranno per la decorazione finale del piatto e conferiranno un aroma tipicamente natalizio alla portata.

Tagliare le patate a cubetti o tonde con l’apposito scavino, sbollentarle per 8 minuti, quindi scolarle e arrostirle in forno con aromi, olio e poco pangrattato. Questo sarà il contorno del pollo ripieno. Una volta cotto il pollo, attendere almeno 20 minuti prima di affettarlo, coprendolo con un foglio di alluminio per favorire il rilassamento delle carni. Nel frattempo, omogeneizzare il fondo di cottura all’arancia e portarlo in tavola in una salsiera a parte. Servire il pollo in bellavista con un contorno di patatine, fette d’arancia confit e olive di Taggia a richiamare il ripieno.

Miralda Colombo di Il cucchiaino di Alice propone un'nsalata di Natale con pollo pop: "Pop come pop corn", spiega, "amato dai bambini ma anche dai grandi, perfetto da sgranocchiare, chicco dopo chicco, davanti all’ultimo film o cartone di Natale. Utilizziamo il pop corn per preparare un’impanatura croccante e profumata di timo e lime con cui avvolgere tanti straccetti di filetto di pollo. Piaceranno di sicuro ai più piccoli e saranno un valido aiuto per proporre il resto della nostra ricetta: un’insalata diversa dal solito, dai colori rosso e bianco in tema con le feste e dal sapore dolce, grazie al condimento a base di melagrana e alla mela a tocchetti".

Tempo di preparazione: 30 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

500 g di filetto di pollo

200 g di pop corn

2 cucchiai di farina di riso

timo fresco

zenzero fresco

1 lime

4 cespi di insalata belga

2 finocchi

2 melagrane

1 mela rossa

olio extravergine d’oliva

olio di semi di girasole

sale

semi misti di zucca, lino, girasole

Tagliate il filetto di pollo a striscioline, quindi mettetele in una ciotola a marinare per una trentina di minuti con un condimento preparato con il succo di mezzo lime, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale, un cucchiaio di zenzero fresco grattugiato e due foglie di timo.

Nel frattempo frullate i pop corn con un pezzetto di scorza di lime e una decina di foglie di timo, aggiungete all’impanatura la farina di riso e mescolate.

Lavate la belga e affettatela sottilmente, fate lo stesso con il finocchio (potete usare la mandolina giapponese per averlo molto sottile), ricavate i chicchi da una melagrana, tagliate la seconda a metà e spremetela come fosse un’arancia. Mescolate il succo ottenuto con 5 cucchiai di olio extravergine un pizzico di sale fino a ottenere un’emulsione.

Tagliate la mela a cubetti lasciando la buccia rossa esterna.

Riprendete il pollo e impanatelo con il pop corn. Riscaldate in una padella abbondante olio di girasole e quando è a temperatura friggete il pollo. In alternativa potete cucinare le crocchette di pollo in forno: appoggiate su carta da forno e cuocete a 185°, forno ventilato, per 20 minuti circa, girando di tanto in tanto.

Componete l’insalata: mescolate in una grossa ciotola la belga, il finocchio, la mela e la melagrana. Condite con l’emulsione e decorate coi semi. Servite l’insalata con il pollo pop.

Pollo in gelatina, classico sempre attuale con un tocco vintage: l'ha preparato Adriana Fusè di Ricomincio da quattro: "è un piatto leggero, completo e non necessita di contorno. Solitamente lo mangiamo come secondo ma a volte l’ho proposto come antipasto, preparato in bicchierini monodose. Un piatto povero della tradizione ma davvero gustoso, un must have delle feste in casa mia: non ricordo un Natale senza che mia mamma preparasse il suo pollo in gelatina. Lo prepara con amore e tanta calma in tre giorni e lo serve in tavola orgogliosa, sempre sullo stesso piatto d’argento sempre con la decorazione di foglie d’alloro".

Tempo di preparazione: 60 minuti + 6/8 ore in frigo

Costo per 4 persone: 15 euro circa

Ingredienti (per 4 persone)

1 pollo intero pulito da 1 kg

2 patate

3 carote

2 uova

1 peperone

capperi a piacere

olive nere

maionese (non indispensabile)

prosciutto cotto (non indispensabile)

sott’aceti a piacere

sale, pepe

25 g di gelatina in fogli

Foglie di alloro o insalata per decorare

Pulire bene il pollo. Riempire una pentola di acqua fredda, aggiungere carote, sedano, patate, sale e il pollo, portare ad ebollizione. Lessare il pollo per circa 45 minuti. Quando è pronto toglierlo dal brodo, farlo raffreddare, disossarlo e tagliarlo a “straccetti”.

Filtrare il brodo e farlo raffreddare poi conservarlo in frigo. Usare le verdure cotte nel brodo per le decorazioni. Tagliare le carote a listarelle, le patate a cubetti e il sedano usarlo solo se piace anche cotto. Rassodare le uova e tagliarle a dischi spessi.Tagliare il peperone prima a strisce poi a cubetti. In una pirofila di vetro disporre sul fondo le uova e le verdure a piacere. Potete fare un primo strato di verdure creando dei disegni.

Dopo il primo strato di decorazione versate un po’ di gelatina per fermare la decorazione. Quando la gelatina sarà soda procedete con gli altri strati. Aggiungere uno strato di pollo, poi verdure e così fino a riempire la pirofila. Ricoprire tutto con la gelatina preparata come indica la confezione, usando il brodo filtrato al posto dell’acqua. Coprire con la pellicola trasparente e mettere il pollo in gelatina in frigo per 6/8 ore a rassodare. Prima di servire sformare il pollo e decorare a piacere il piatto da portata.

Le cocotte di pollo a sorpresa sono una ricetta di famiglia in chiave contemporanea, preparata da Ada Parisi di Siciliani creativi in cucina: "è una pie di pollo golosa e raffinata ma low cost, perché fatta solo con petto di pollo, pancetta e carciofi. La copertura di pasta sfoglia la rende elegante e lascia anche un po’ di suspance al commensale, che non avrà idea di cosa si nasconda sotto quella crosta dorata e croccante. È una ricetta che nella mia famiglia è passata di generazione in generazione con qualche modifica: mia nonna preparava questo piatto usando come copertura la pasta di pane avanzata dalla panificazione, io uso la pasta sfoglia perché è più friabile e bella da vedere. Ovviamente veniva preparata in modo rustico, in teglia, mentre io preferisco le cocotte monoporzione, soprattutto per una cena elegante. Infine, anche voi potete personalizzarla cambiando le verdure, arricchendola con il tartufo, usando tutta la vostra fantasia".

Tempi di preparazione: 55 minuti

Costo per 4 persone: 30 euro circa

Ingredienti per 4 persone

250 g di pasta sfoglia

800 g di petti di pollo

6 carciofi

2 cipollotti freschi

120 g di pancetta arrotolata

brodo vegetale quanto basta

150 ml di panna liquida fresca

1 bicchiere di vino bianco secco

1 cucchiaino di maizena o di amido di mais

olio extravergine di oliva quanto basta

30 g di burro

prezzemolo tritato quanto basta

sale e pepe quanto basta

1 tuorlo per spennellare la pasta sfoglia

1 cucchiaio di latte intero

Preriscaldare il forno a 200 gradi statico. Tagliare i petti di pollo a pezzi di circa 2 centimetri di lunghezza. Tritare la cipolla. Pulire i carciofi, tagliarli a metà e togliere la barbetta interna, quindi metterli a bagno in acqua acidulata e infine farli a fettine non troppo sottili.  

Appassire  la cipolla in un tegame un filo di olio extravergine, poi unire i carciofi. Salare, pepare e cuocere per 10 minuti aggiungendo poco brodo. A fine cottura unire il prezzemolo tritato e mettere da parte. Tritare la pancetta e saltarla per due minuti in una padella calda e a fuoco alto. Sciogliere nella padella il burro e poco olio, quindi unire il pollo, salare, pepare e rosolare a fuoco vivo finché non sarà dorato, sfumare con il vino e unire poco brodo. Sciogliere la maizena nella panna, cuocere il pollo per 10 minuti e, quando sarà morbido, unire la panna con la maizena. Mescolare e cuocere fino a ottenere una crema vellutata e abbastanza densa.

Aggiungere i carciofi e la pancetta. Ritagliare dei dischi di pasta sfoglia della dimensione delle cocotte o della teglia che avete deciso di usare. Versare le porzioni di pollo, quindi spennellare con il tuorlo il bordo dei contenitori. Coprire con i dischi di pasta sfoglia pressando bene sui bordi. Spennellare la superficie della pasta sfoglia con il tuorlo sbattuto con poco latte e, al centro di ogni disco, fare un buco di mezzo. Infornare per 15 minuti, oppure fino a quando la pasta sfoglia non sarà gonfia e dorata e servire immediatamente.

"Vol au vent di pollo dello zio, un piatto dalla tradizione dei migranti all’aperitivo di Natale", racconta Patrizia Balzamà di Io e mio figlio: "questa ricetta profuma di Natale, quello che solo i bambini conoscono, un Natale che mi riporta alla mia infanzia, quando volti e voci quasi nuove riempivano la casa, tanto era difficile trovare spazio per una persona in più. Erano gli zii del Belgio ed insieme a loro regali, risate e tanta allegria. Erano gli anni che se qualcuno veniva a trovarti non lo facevi andare in albergo, ma gli cedevi il tuo letto, tempi in cui tra essere in sei o in dieci a tavola…preferivi in dieci! Questa ricetta la preparava sempre mio zio, quello del Belgio, per l’aperitivo della Vigilia di Natale".

Tempo di preparazione: 80 minuti

Costo per 4 persone: 12 euro circa

Ingredienti per 4 persone

1 rotolo pasta sfoglia

300 g petto di pollo

200 g funghi champignons surgelati

Sale

Aglio

Rosmarino

Salvia

Timo

2 cucchiai brandy

Brodo vegetale

Per la besciamella

20 gr farina

40 gr burro

300 ml latte

Noce moscata

Sale q.b.

Parmigiano q.b.

Prendere il petto di pollo e privarlo dell’ossicino e della cartilagine. Dividerlo a metà e metterlo a rosolare in una padella a fuoco vivace con olio e aglio in camicia; girare da una parte e dall’altra in modo che la carne si sigilli, mantenendo i succhi all’interno e restando morbida. Dopo aver sigillato la carne sfumare col brandy (lontano dal fuoco) e poi aggiungere un bicchiere di brodo vegetale. Mettere il coperchio e far cuocere per 20 minuti a fuoco lento.

In un altro tegame mettere due cucchiai d’olio ed una noce di burro (10 gr circa), aggiungere l’aglio e poi i funghi, il timo ed il sale. Lasciar cuocere a fiamma media per 10 minuti. Spegnere e togliere dal fuoco.

Tirar fuori la pasta sfoglia dal frigo e preparare i vol au vent con uno stampino rotondo del diametro di 5 cm, ricavando una trentina di dischi di pasta sfoglia. Prendere la metà dei dischi e disporli su una teglia foderata da carta da forno.

Gli altri dischi dovranno essere forati con uno stampino più piccolo, per ricavare degli anelli di pasta sfoglia.

Infornare a 180° per 10 minuti. Quando i vol au vent saranno dorati estrarre la teglia dal forno e far raffreddare. Nel frattempo mettere a scaldare il latte per la besciamella, aggiungere farina, burro, noce moscata e un pizzico di sale, mescolando per ottenere un composto liscio e più consistente del solito.

Prendere i funghi ed il pollo, precedentemente preparati, tagliarli finemente, unirli alla besciamella e aggiungere del Parmigiano.

Svuotare i vol au vent dalla pasta in eccesso, riempirli con il composto  ed infornarli nella parte più alta del forno in modalità grill a 180° per 4 minuti.

Barbara Lechiancole di Cucina di Barbara ha preparato un pollo ripieno con briciole di pane aromatizzate, un classico ispirato alla tradizione contadina: "un pollo in tavola e per giunta ripieno, fa subito festa, non ci sono dubbi. In questo caso, il ripieno è “semplicemente goloso e golosamente semplice”. È infatti composto da briciole di pane aromatizzate con erbe, aglio e olio, con l’aggiunta di mezzo limone a fermare il ripieno. Il risultato è un pollo morbido e succulento e nel caso in cui vogliate aggiungere un contorno, optate per delle patate novelle da cuocere con il pollo o delle carote glassate, che aggiungeranno inoltre un tocco di colore".

Tempo di preparazione: 85 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

1 pollo intero

2 spicchi d’aglio

4 cucchiai di olio di oliva

mollica di 2 fette di pane casereccio

sale marino grosso

pepe nero

una manciata tra: aghi di rosmarino, foglie alloro, di salvia e timo

1 limone

Preriscaldare il forno a 180°. Nel frattempo frullare la mollica di pane, con le erbe aromatiche, sale, pepe, aglio e un cucchiaio di olio, fino ad ottenere un composto “sbriciolato”. Salare leggermente l’interno del pollo e farcirlo con le briciole di pane aromatizzate.

Tagliare un limone a metà e inserirlo all’interno del pollo per evitare che fuoriesca il ripieno. Non occorrerà quindi legare il pollo. Con un pennello oliare la superficie del pollo e salarla leggermente. Adagiare il pollo in una casseruola da forno, aggiungere delle foglie di alloro, del rosmarino e l’altro mezzo limone.

Lasciar cuocere per 75 minuti, i primi 10 minuti scoperto, poi coprirlo con la carta stagnola, per evitare che si asciughi troppo. Gli ultimi 15 minuti togliere la carta stagnola, attivare la funzione grill per ottenere una bella doratura. Servire caldo su un grande tagliere di legno.

"Pollo in umido con i cardi rifatti, dal ricettario della nonna un piatto dal sapore antico", dice Giulia Scarpaleggia di Juls’ Kitchen: "il pranzo di Natale di quando nonna era piccola era sempre lo stesso: cappone in umido e cardi rifatti. I cardi, o gobbi, come si chiamano da noi, venivano lessati, fritti e infine insaporiti nel sugo del cappone in umido. Ho preparato un piatto per le prossime festività natalizie dal sapore tradizionale e rustico, sostituendo però il cappone con il pollo, per renderlo più facile e accessibile. Immancabili i cardi rifatti, comprimari insieme al pollo di un Natale toscano d’altri tempi.

Tempo di preparazione e cottura: 2 ore e 30 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

1 pollo di circa 1 kg, tagliato in pezzi abbastanza piccoli

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

500 ml di passata di pomodoro

1 bicchiere di vino rosso

sale e pepe

olio extra vergine di oliva

1 mazzo di cardi

1 limone

Lavare il pollo e tagliarlo a pezzi non troppo grossi. Fare un battuto fino di carota, sedano e cipolla, velare il fondo di un tegame di olio di oliva e far soffriggere il battuto. Aggiungere dopo un minuto anche il pollo, aggiustando di sale e pepe, facendolo rosolare bene da ogni parte.

Una volta che il pollo sarà ben rosolato, versare un bicchiere di vino rosso e farlo ritirare, per aggiungere alla fine la passata di pomodoro. Lasciar sobbollire scoperto per circa un’ora, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua per aiutare la cottura.

Nel frattempo preparare i cardi, lavandoli, togliendo i filamenti esterni e le parti più dure e tagliandoli in pezzetti di circa 8 cm. Mettere a bollire dell’acqua salata in una pentola, quando bollirà buttare i cardi insieme a un limone strizzato e far cuocere per circa un’ora, finché non saranno morbidi.

Una volta ammorbiditi, passare i cardi sotto l’acqua fredda e asciugarli con della carta assorbente. Successivamente infarinarli e friggerli in abbondante olio.

A questo punto aggiungere i cardi al sugo del pollo in umido, riscaldarli di nuovo e servire tutto caldissimo, accompagnato da una bella fetta di pane toscano.

Gli involtini di pollo ai carciofi, a cura di Alessandra Scollo di Mamma Papera sono "una ricetta veloce, semplice e gustosa, dai sapori casalinghi che vi farà fare bella figura con i vostri invitati! Natale era il periodo che più amavo, perché non si andava a scuola e i grandi erano tutti lì con noi. Questa ricetta mi ricorda proprio quei giorni in cui i profumi inebriavano tutta la casa: i miei li preparavano solo con prosciutto e formaggio, mentre mia nonna aggiungeva anche i carciofi… e questa è la versione che preferisco!"

Tempo di preparazione: 1 ora 30 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

4 sovracosce di pollo grandi disossate

5 fondi di carciofi già puliti

4 fette di prosciutto cotto

1/2 bicchiere di vino bianco secco

1 spicchio di aglio

prezzemolo q.b.

Olio d'oliva

Sale e pepe q.b

mix di spezie per arrosto

1 rametto di rosmarino

Aprire le sovracosce di pollo già disossate su un piano di lavoro e batterle con un batticarne, salare e pepare su entrambi i lati e tenerle da parte. Nel frattempo, tagliare i carciofi sottili e farli saltare in una padella capiente, con due cucchiai di olio di oliva e lo spicchio di aglio precedentemente fatto imbiondire, giusto il tempo di far intenerire i carciofi, che comunque dovranno rimanere croccanti. Poco prima della fine della cottura aggiungere il prezzemolo, il sale e il pepe e saltare ancora per pochi secondi.

Farcire ogni singola sovra coscia, adagiando prima una fetta di prosciutto e poi i carciofi precedentemente preparati. Arrotolare le sovracosce formando degli involtini e legarle  bene con uno spago da cucina oppure con gli appositi retini da arrosto. Adagiare gli involtini su una teglia da forno, spolverare con il mix di spezie, irrorare con un filo di olio e mettere in forno a 200° statico sotto e sopra per circa un'ora. Far rosolare bene su tutti i lati, bagnando con il vino.  

Attenzione! Il tempo di cottura dipende dalla grandezza delle sovracosce, per cui la cottura potrebbe variare di qualche minuto.

"Il rollé di pollo con frittata alle erbette e nocciole", a cura di Ramona Pizzano di Farina, lievito e fantasia è "una ricetta semplice e gustosa, da realizzare con ingredienti di facile reperibilità. La preparava sempre mia nonna per le feste di Natale, era molto apprezzata anche da noi bambini…e piaceva tantissimo anche ai grandi!"

Tempo di preparazione: 30 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro circa

Ingredienti per 4 persone

Petto di pollo in una sola fetta

3 uova

1 mazzetto di spinaci

1 mazzetto di bietole

timo fresco

parmigiano grattugiato

sale e pepe

1 cipolla piccola

1 bicchiere di latte intero

2 cucchiai di nocciole

½ bicchiere di vino bianco

rosmarino fresco

Per prima cosa sarà necessario battere il pollo con l'aiuto di un batticarne. Successivamente, saltare in padella gli spinaci e le bietole con dell'olio, salare e pepare. Cuocere a fiamma viva per alcuni minuti. Preparare la frittata aggiungendo alle uova sbattute, le erbette, il timo, il sale e tanto parmigiano.

Quando la frittata sarà pronta, farcire il petto di pollo e arrotolarlo, legandolo con un filo di spago da cucina. In una casseruola, lasciar soffriggere la cipolla con dell'olio extravergine di oliva, sfumare con del vino bianco e lasciare evaporare. Successivamente aggiungere il latte già caldo, il rosmarino e le nocciole.

Proseguire la cottura a fiamma bassa. Servire le fettine di rollè con una macinata di pepe nero

Foto

Le carni avicole sono tradizionalmente protagoniste dei menù dei giorni di festa dalla Liguria alla Puglia passando per l’Emilia-Romagna

Che sia lessa o farcita e cotta in forno, in gelatina o rollè, la carne è la vera protagonista del pranzo di Natale. Soprattutto se parliamo di pollo, cappone, tacchino e faraona, per un Natale all’insegna del risparmio, ma senza rinunciare alla tradizione.  

Quasi ogni regione vanta la sua ricetta tipica di Natale a base di carni avicole: ad esempio in Liguria troviamo la tacchina arrosto con patate, in Lombardia, a Mantova per l’esattezza, a far da padrone del pranzo di Natale sono gli agnolini in brodo di terza (cappone, manzo e osso bovino), i veneti propongono le tagliatelle con i fegatini, in Emilia Romagna Natale è sinonimo di cappelletti, più grandi rispetto ai tortellini modenesi.

Vuoi preparare in casa i tortellini per Natale?

Il tacchino ripieno è un grande classico, scegli il ripieno che preferisci.

Riproduzione riservata