Idee in cucina

Come fare il kefir e come usarlo in cucina

Credits: Shutterstock

Il kefir è una bevanda a base di latte e fermenti lattici simile allo yogurt e al latticello. Se vuoi conoscere come fare il kefir con le tue mani segui i consigli di Donna Moderna e la guida passo passo

Il kefir è una bevanda fatta con latte fermentato, dal gusto acido e delicato, simile allo yogurt e al latticello. Un concentrato di sostanze nutritive importanti per una sana alimentazione: vitamine B e K, sali minerali come calcio e magnesio e fermenti probiotici utili per un corretto funzionamento dell’apparato digerente. C'è chi lo considera addirittura uno dei motivi della longevità delle popolazioni caucasiche che ne fanno largo uso!

Dove trovarlo in Italia? Si acquista facilmente nei negozi di specialità etniche, ma tuoi puoi farlo anche con le tue mani. Vediamo insieme come fare il kefir in casa "in modo artigianale": i costi per realizzarlo sono davvero limitati, il gusto è genuino e i benefici davvero infiniti. Gli ingredienti che ti servono sono infatti solo un paio: lattegranuli di kefir (reperibili online, nelle erboristerie e nelle botteghe di prodotti naturali).

La "ricetta" passo a passo

Per prima cosa procurati dei vasetti di vetro e sterilizzali facendoli bollire in una pentola piena d’acqua bollente, lasciali poi asciugare su di un canovaccio pulitissimo meglio se posto in un forno elettrico acceso alla minima potenza.

Passiamo alla prima vera fase di questa "ricetta". Riponi all’interno dei barattoli di vetro i granuli di kefir: per ogni singolo cucchiaio di granuli dovrai utilizzare circa 250 ml di latte. Puoi scegliere di utilizzare il latte vaccino o il latte vegetale in base a ciò che ti piace o alle tue esigenze. Aggiungi il latte ai ganuli di kefir e ricopri l'imboccatura dei vasetti con un canovaccio di tela pulita affinché possa passare l’aria. Fai riposare per almeno 24 ore in un luogo fresco e asciutto. Il tempo di fermentazione del kefir ne determinerà il gusto: se vuoi ottenere un sapore più acidulo e una consistenza più corposa prolungalo. Seguendo questi semplici consigli otterrai senza dubbio un ottimo risultato. 

Prosegui con la seconda fase della preparazione: filtra il composto con l’aiuto di un colino a trama piuttosto stretta in modo tale da trattenere le parti più solide. Come per lo yogurt fatto in casa, i granuli che resteranno sul colino serviranno per fare altre volte il kefir, seguendo lo stesso procedimento appena descritto. Se vuoi produrre un’ulteriore dose di kefir ma non hai il tempo e la disponibilità per farlo immediatamente puoi conservare i granuli “filtrati” in un barattolo di vetro sterilizzato riposto in frigorifero.

Come utilizzare il kefir in cucina

Anche la bevanda kefir, come i granuli, si conserva in frigorifero, chiudendo però il vasetto con il coperchio. Come utilizzarlo al meglio in cucina? Per colazione puoi condire il kefir con frutta fresca, cereali, cioccolato fondente, frutta secca, frutta candita oppure puoi gustarlo semplice, come se fosse uno yogurt al naturale. In realtà è però una base utile anche per cucinare delle vere e proprie ricette dolci come salate. Eccotene un paio da cui prendere spunto.

  • Con il kefir fatto in casa, la farina di ceci, l'avocado e qualche spezia sfiziosa puoi per esempio preparare la zuppa fredda di kefir e ceci al curry: un piatto vegetariano dalle tantissime proprietà! Ricco di fermenti lattici, proteine vegetali, vitamine, omega 3, è assolutamente senza glutine e si prepara in soli 30 minuti. Clicca qui per la ricetta di Donna Moderna. In tavola si presta a fare da primo, ma va benissimo anche come portata unica perché è davvero completo.

  • Un altro piatto, sempre sano e gustoso, in cui impiegare il tuo kefir fatto in casa sono i tranci di branzino con salsa kefir agli aromi liguri. Un secondo di pesce al forno accompagnato da tante verdurine al vapore e una salsa cremosa profumata da maggiorana, timo, estragone, prezzemolo e basilico. Una ottima alternativa alla classica maionese troppo ricca di calorie. Clicca qui per leggere la ricetta passo a passo. Ti conquisterà!

Riproduzione riservata