Come fare la lista della spesa di novembre

A novembre l'autunno è al culmine del suo splendore. I suoi colori e sapori cambiano volto al carrello della spesa e alla tavola. Tante gustose ricetti e cibi caldi tornano a riscaldare pancini e a stupire palati pigri. Ma prima di tutto, ci vuole un po' di organizzazione: quindi è tempo di cambiare la lista della spesa. Cosa mettere in elenco? Frutta e verdura sono completamente diverse da quelle che l'estate ci ha abituati a consumare: ecco come fare la lista della spesa di novembre.

Lista della spesa: organizzazione

Per organizzare la lista della spesa non basta mettere insieme un pugno di ingredienti che ti bastano al massimo fino al giorno dopo. Una lista della spesa efficiente riesce a mettere insieme vari ingredienti capaci di soddisfare le esigenze di un menu settimanale.

Bisogna innanzitutto studiare bene il supermercato da cui ti servi. La merce è disposta con metodo razionale tra gli scaffali, quindi per non cedere a inutili tentazioni, soffermati nei reparti solo per lo stretto necessario, agguanta il prodotto in lista e passa oltre.

Per far questo disponi gli alimenti nell'elenco secondo la distribuzione dei reparti: prima il pane, se quello è il primo settore, poi la frutta, e così via. Risparmierai e non ti concederai prodotti che mal si adattano a uno stile di vita salutare, ma soprattutto alla salute del portafogli.

Lista della spesa: come risparmiare

A proposito di risparmio, sfidare il carovita e risparmiare non facendosi mancare nulla in dispensa è possibile. Una delle regole principali è fare la spesa acquistando frutta e verdura di stagione: non solo avrai a disposizione sempre prodotti freschi, ma questi saranno meno cari perché maggiormente disponibili.

Un altro trucco che aiuta a risparmiare sono i distributori automatici. Ormai in tutta Italia sono disponibili le spine per latte, acqua e detersivo. I prodotti sono sempre freschi e controllati: acquistandoli presso i distributori risparmi perché viene eliminato il costo dell'imballaggio e del trasporto.

Se ti senti quasi "obbligata" ad acquistare i prodotti delle marche più note e pubblicizzate, sappi che ogni supermercato offre alimenti e beni di brand meno conosciuti e più economici. Per stare tranquilli controlla gli ingredienti, poi confronta i prezzi: solitamente questi prodotti li trovi sugli scaffali meno visibili e meno accessibili.

E a proposito di prezzi più bassi: non tutte le offerte sono davvero convenienti. Osserva la data di scadenza: se non riesci a consumarli in tempo, rischi solo di buttare i soldi.

Mandarini

Credits: Shutterstock

Cachi

Castagne

Melagrane

Pere

Frutta essiccata

Foto

Lista della spesa di novembre: la frutta di stagione

L'autunno è la stagione in cui ritroviamo molti cibi sani e gustosi. Ad esempio a novembre torna il sapore dolce dei mandarini. Secondo alcuni studi questo aroma stimola il buon umore: per questo sono perfetti come spuntino di metà mattina o pomeriggio. Inserisci nel menu della tua colazione una spremuta fresca di arance e pompelmo: i minerali contenuti in questi frutti ti aiuteranno a contrastare i malanni legati al cambio di stagione.

Novembre è anche il mese in cui ritroviamo i cachi, ottimi per preparare una gustosa mousse con yogurt. Questo frutto già da solo ha la consistenza di un budino e la dolcezza di un dessert: in questa ricetta raggiunge vette di morbidezza che ti manderanno in estasi. Inoltre, i cachi sono ricchi di fibre, fosforo, vitamina K, antiossidanti, carotenoidi e aiutano a tenere a bada il colesterolo cattivo. Infine, consumali perché abbassano la pressione sanguigna e sono dei potenti energizzanti naturali.

L'autunno è poi la stagione di un frutto dalle tante proprietà benefiche, la melograna. Puoi ottenere il dissetante succo di melograno usando anche solo un semplice schiacciapatate. Con le sue incredibili proprietà antiossidanti, il frutto del melograno migliora l'umore, riduce l'ansia e lo stress, protegge il cuore. I suoi grani ben si abbinano a piatti dolci e salati, primi, secondi ma anche dessert. Ad esempio usalo per preparare una ricca insalata di pollo e melograno.

A novembre troviamo a buon mercato anche un frutto ricco di calcio e molto prezioso nella lotta ai radicali liberi. Stiamo parlando delle pere! Gustose per la merenda, possono essere impiegate anche nelle ricette salate, come questa esuberante gricia con le pere.

Chi ha detto che le castagne sono buone solo arrostite? Nella zuppa d'autunno sprigionano il loro sapore unico insieme alle patate, ai primissimi asparagi, alla verza croccante e ai cavolini di bruxelles. Ma le castagne si prestano molto bene anche a creare delle torte insolite, che ti daranno tutta l'energia necessaria per affrontare l'inverno.

La frutta di stagione cambia e si riduce la varietà a nostra disposizione. Ma se sei stata previdente, potrai utilizzare la frutta messa a seccare durante l'estate. Non l'hai fatto? Niente paura, non sei la sola: per questo in ogni supermercato oggi c'è una ricca offerta di frutta essiccata. Acquista pesche, albicocche e prugne disidratate e prepara una bellissima e golosa macedonia d'autunno.

Radicchio

Sedano rapa

Topinambur

Zucca

Funghi chiodini

Patate

Cavolo verza

Cavolini di Bruxelles

Carciofi

Foto

Lista della spesa di novembre: la verdura di stagione

Novembre è il mese migliore per gustare il radicchio. Lo troveremo fresco e croccante fino a primavera (ovviamente questo vale solo se seguiamo la stagionalità di frutta e verdura attraverso i mercati rionali: il radicchio infatti è disponibile per tutto l'anno in tutti i supermercati). Con questo ortaggio violaceo dal gusto amaro causato dalla presenza dell'acido cicorico, possiamo preparare gustose insalate, ma anche magici risotti.

L'insalata d'autunno perde i colori e i sapori freschi dell'estate: al posto delle zucchine troviamo i primi carciofi, che ben si sposano con sedano rapa e radicchio, pere e noci. Ricco di ferro, carboidrati e vitamina C, il carciofo tiene a bada il colesterolo grazie alla cinarina. Inoltre, ha una potente azione purificante quindi è un alimento perfetto per le diete detox. Certo, pulirli non è facilissimo, ma il risultato finale in ogni pietanza è sorprendente e appagante!

I prodotti simbolo dell'autunno sono i funghi, perfetti per preparare risotti speciali come questi ai porcini, mirtilli e alloro, oppure per guarnire dei saporitissimi ravioli d'autunno, a base di funghi porcini. Ma non dimentichiamo che è anche la stagione di calde e avvolgenti zuppe. In questo tipo di pietanza i funghi danno il massimo: prepara una crema di patate con funghi misti e metti in tavola l'essenza dell'autunno.

A novembre fanno capolino anche i primi finocchi. Croccanti, freschi, ottimi per contorno, ma anche come secondo vegetariano. Questo ortaggio è un potente alimento diuretico e depurativo, ricchissimo di fibre e adatto a tante ricette.

Infine, non dimentichiamo la zucca. È vero, Halloween è passato, ma ciò non significa che questo ortaggio va dimenticato fino al prossimo ottobre. Le zucche continuano ad essere regine della tavola anche nei prossimi mesi invernali: provale con tagliatelle e pane tostato!

Riproduzione riservata