Come fare la piadina romagnola classica o senza strutto

Preparare la piadina romagnola in casa è facile! Scopri la ricetta tradizionale per l'impasto base, con o senza strutto. Più tante idee per fare il ripieno.

Con la ricetta tradizionale puoi imparare a preparare con le tue mani una piadina romagnola davvero fragrante: ti sembrerà di stare in vacanza sulla Riviera! Questi sono gli ingredienti che ti servono: 100 grammi di strutto ogni 500 grammi di farina, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di bicarbonato e acqua tiepida.

Mescola la farina con lo strutto (in alternativa, anche se la ricetta classica non lo prevede, puoi utilizzare dell'olio extravergine d'oliva), aggiungi un pizzico di sale e un pizzico scarso di bicarbonato. Impasta il composto unendo l'acqua tiepida necessaria per ottenere una pasta liscia. Coprila e falla riposare 1 ora. 

Dividi l'impasto che hai fatto riposare in pezzetti di 130 grammi circa l'uno e stendila aiutandoti con il matterello in modo da formare dei dischi sottili. Prima di adagiare la pasta, spolvera il piano di lavoro con la farina perché non si incolli. Scalda una piastra piatta, o una padella di ferro (regolati sulla dimensione della piadina in base alla dimensione della piastra su cui la cuocerai!). Quando è molto calda appoggia la piadina e falla cuocere un paio di minuti. Prosegui la cottura per circa 2 minuti a lato della piadina. Si formeranno le tipiche bolle, non spaventarti, è normale! La piadina deve assumere un colore bruno e deve scurirsi in alcune parti: cuocila in base al tuo gusto. 

Se vuoi completare al meglio la piadina puoi farcirla direttamente sulla piastra così che formaggio si sciolga (anche il lardo o altri affettati grassi!). Il tipico abbinamento è crudo, squacquerone e rucola, ma puoi farcire la piadina in tutti i modi: solo con olio evo, origano e sale oppre con formaggi, salumi, verdure, salse... scegli tu il ripieno che ti piace di più! Ecco alcune idee sfiziose per farcire le tue piadine.

Riproduzione riservata