Purè di fave secche e gamberetti

<p>Ingredienti</p><p>500 g di fave secche decorticate</p><p>1 cipolla rossa</p><p>1 cucchiaio di pesto</p><p>Olio extravergine di oliva</p><p>Sale fino</p><p>Pepe</p><p>250 g di gamberetti</p><p>Fare il <b>purè di fave secche</b> è semplicissimo seguendo questi passaggi.</p><p>La prima cosa da fare per preparare la crema di fave è mettere a bagno le fave già <b>decorticate</b>, in una coppa piena d’acqua, per circa mezza giornata. In questo modo le fave raggiungeranno una consistenza morbida e saranno pronte per essere cotte.</p><p>Trascorso questo tempo, scola le fave e mettile a bollire in una pentola con abbondante acqua salata.</p><p>Quando saranno morbide, circa dopo 15 minuti di cottura, elimina l’acqua in eccesso, mettile in un apposito recipiente e riducile a crema con l’aiuto del minipimer, del passaverdure o del frullatore. Aggrega un filo d’<b>olio</b> extravergine di oliva.</p><p>Il purè di fave è una ricetta tipica della tradizione gastronomica della regione Puglia che solitamente viene accompagnato con le cicorie bollite. In questa ricetta invece, le fave si sposeranno armoniosamente al gusto dei gamberetti: una vera delizia.</p><p>Per continuare con la preparazione del purè di fave, pulisci i <b>gamberetti</b>, elimina la buccia e falli cuocere in acqua salata.</p><p>Taglia la <b>cipolla rossa</b> a fettine sottili e riponila in una padella antiaderente a cui aggiungerai il purè per farlo insaporire con un pizzico di sale e uno di pepe, per qualche minuto, a fuoco medio.</p><p>Se vuoi, puoi dare un tocco speciale aggiungendo un cucchiaio di pesto di basilico.</p><p>Metti la crema in un piatto e aggiungi i gamberetti, un filo d’olio e il purè di fave è fatto.</p><p>Puoi accompagnare questo delizioso piatto con dei <b>crostini,</b> fatti passando le fette di pane in forno con un po’ d’olio, per pochi minuti, fino a che non saranno diventate dorate. </p> Credits: Corbis

Ingredienti

500 g di fave secche decorticate

1 cipolla rossa

1 cucchiaio di pesto

Olio extravergine di oliva

Sale fino

Pepe

250 g di gamberetti

Fare il purè di fave secche è semplicissimo seguendo questi passaggi.

La prima cosa da fare per preparare la crema di fave è mettere a bagno le fave già decorticate, in una coppa piena d’acqua, per circa mezza giornata. In questo modo le fave raggiungeranno una consistenza morbida e saranno pronte per essere cotte.

Trascorso questo tempo, scola le fave e mettile a bollire in una pentola con abbondante acqua salata.

Quando saranno morbide, circa dopo 15 minuti di cottura, elimina l’acqua in eccesso, mettile in un apposito recipiente e riducile a crema con l’aiuto del minipimer, del passaverdure o del frullatore. Aggrega un filo d’olio extravergine di oliva.

Il purè di fave è una ricetta tipica della tradizione gastronomica della regione Puglia che solitamente viene accompagnato con le cicorie bollite. In questa ricetta invece, le fave si sposeranno armoniosamente al gusto dei gamberetti: una vera delizia.

Per continuare con la preparazione del purè di fave, pulisci i gamberetti, elimina la buccia e falli cuocere in acqua salata.

Taglia la cipolla rossa a fettine sottili e riponila in una padella antiaderente a cui aggiungerai il purè per farlo insaporire con un pizzico di sale e uno di pepe, per qualche minuto, a fuoco medio.

Se vuoi, puoi dare un tocco speciale aggiungendo un cucchiaio di pesto di basilico.

Metti la crema in un piatto e aggiungi i gamberetti, un filo d’olio e il purè di fave è fatto.

Puoi accompagnare questo delizioso piatto con dei crostini, fatti passando le fette di pane in forno con un po’ d’olio, per pochi minuti, fino a che non saranno diventate dorate.

Il purè di fave secche, in questa golosa ricetta, si combina perfettamente con il gusto dei gamberetti

Se cerchi un purè originale dal sapore delicato ma raffinato, allora questa ricetta fa al caso tuo. Le fave, che sono legumi della famiglia delle Leguminose, possono essere utilizzate in cucina fresche oppure secche. Rispetto ad altri legumi le fave hanno anche il vantaggio di poter essere consumate crude, secondo diverse preparazioni. La ricetta di questo purè prevede l'utilizzo delle fave secche accompagnate dai gamberetti, per un risultato di gusto eccellente per il palato. Il purè può essere consumato da solo oppure accompagnato da crostini di pane. Non è un piatto adatto a chi soffre di favismo, un disturbo per cui chi ne è affetto deve astenersi dal consumo di questo legume.

Riproduzione riservata