Come tagliare il pollo

Credits: Giallozafferano

Ci sono svariate preparazioni per le quali il pollo deve essere tagliato a pezzi.

Credits: Giallozafferano

Iniziate eliminando la coda (facoltativo) e il grasso intorno alla cavità.

Credits: Giallozafferano

Cominciate quindi col tagliare le ali: poggiate il pollo su un tagliare con il collo rivolto verso di voi, tirate lala verso lesterno per individuarne la giuntura con il petto, infilatevi la lama del coltello e tagliate, separandola dal resto del pollo.

Credits: Giallozafferano

Fate la stessa cosa con laltra ala.

Credits: Giallozafferano

Se desiderate dividere ulteriormente in due lala, tagliatela  allaltezza della giuntura.

Credits: Giallozafferano

Passate ora a tagliare le cosce: tirate la coscia verso lesterno e posizionate il coltello all'altezza dell'articolazione del femore.

Credits: Giallozafferano

Intaccate la pelle tesa tra coscia e petto, individuate la giuntura della coscia con il petto, infilatevi la lama del coltello (potete servirvi anche di un trinciapollo) e tagliate staccando la coscia dal restante pollo.

Credits: Giallozafferano

Procedete allo stesso modo anche per laltra coscia.

Credits: Giallozafferano

Se desiderate dividere ogni coscia in due e separare quindi la coscia dalla sovracoscia, tagliate circa a metà, all'altezza della giuntura inferiore; otterrete quindi i cosiddetti fuselli.

Credits: Giallozafferano

Separate ora il dorso del pollo dal petto: tenendo il pollo con il dorso appoggiato al tagliere e il petto rivolto verso l'alto, tagliate lungo la gabbia toracica. Separate a questo punto il dorso dal petto di pollo tagliando le giunture.

Credits: Giallozafferano

Tenendo appoggiato il petto di pollo, con la parte della pelle rivolta verso di voi, dividetelo in due metà, tagliandolo con un trinciapollo nella parte centrale.

Credits: Giallozafferano

Avrete così diviso il petto di pollo in due metà uguali (in questa foto la pelle è stata tolta).

Credits: Giallozafferano

Volendo ottenere dei pezzi più piccoli, potete tagliare ulteriormente in due ogni pezzo, oppure sfilettare la carne, togliendo quindi losso.

Credits: Giallozafferano

Con l'aiuto di un trinciapollo, tagliate il dorso a metà seguendo la colonna vertebrale.

Credits: Giallozafferano

Anche il dorso del pollo può essere tagliato ulteriormente in due, ricavando così in totale 4 pezzi.

Credits: Giallozafferano

Ecco come si presenterà il vostro pollo alla fine del taglio: tante piccole parti pronte per la cottura che più vi aggrada.

Foto

Step by step segui la lezione di cucina che ti suggerisce come tagliare a pezzi un pollo

In cucina ci sono svariate preparazioni a base di pollo e di altri carni bianche (come il tacchino e il fagiano) e spesso è necessario disporre di pezzi piccoli perché più facili da cucinare, velocizzando anche la cottura. Se non si compra il pollo già tagliato a pezzetti, diamo qualche suggerimento utile per spezzettarlo nel modo migliore. È bene farlo prima della cottura perché è più facile. Infatti, una volta che il pollo è cotto, si sfalda facilmente e il rischio è quello di portare in tavola dei pezzetti poco invitanti. Il pollo è ottimo sia al forno sia in umido. Può essere servito anche  freddo, unito a dell’insalata, o bollito, accompagnato da salse o da verdure.

Riproduzione riservata