Sponsorizzato da

Cellulite, è il momento giusto

Giovani o meno giovani, non fa discriminazioni di età e colpisce l’80% delle donne. Eliminarla definitivamente è impossibile ma contrastarla si può. Gli step corretti? Gym (ideali le attività in acqua), trattamenti mirati con specialità extra-strong e alimentazione ad hoc.

Depurati con le tisane
Contro la ritenzione idrica le sostanze più efficaci sono tarassaco, betulla e ananas, dalle spiccate azioni diuretiche. Per proteggere i vasi sanguigni dall’edema, favorire il drenaggio linfatico e decongestionare la circolazione venosa, invece, opta per pilosella, ginkgo biloba, ippocastano, vite rossa, centella asiatica e mirtillo.

L’alimentazione conta
Limita al massimo sale, cibi in scatola e insaccati. Fai il pieno di mele rosse (ricche di antiossidanti), pompelmo rosa e agrumi in genere (ricchi di vitamina C, migliorano la circolazione), ananas (è un potente antinfiammatorio naturale e favorisce il drenaggio dei liquidi), mirtilli (proteggono il microcircolo), anguria e fragole (favoriscono la diuresi). Poi, via libera a pesce azzurro e verdure a foglia.

Il segreto? Tutti i giorni, mattina e sera, applica la specialità-trattamento giusta
Ma attenzione, c’è anti-cellulite e anti-cellulite. Opta per una specialità dall’azione extra-strong, ricca di principi attivi ultra-efficaci: caffeina in concentrazione potenziata, in grado di contrastare il ristagno dei liquidi, favorire il microcircolo e destoccare il grasso intra-cellulare; estratto di loto, antinfiammatorio naturale, drenante e anticellulite; escina, dall’azione anti edematosa; nucleotidi, sostanze di origine naturale elasticizzanti e tonificanti.

Così è PLINEST ®care Siero Concentrato, la sua formula ultra concentrata contrasta efficacemente gli inestetismi della cellulite e i test clinici lo dimostrano. Dopo 4 settimane di utilizzo di PLINEST ®care Siero Concentrato, i risultati ci sono: l’aspetto a buccia d’arancia è significativamente ridotto, la silhouette è affinata e la pelle è visibilmente più tonica e rassodata.

Il consiglio in più: applica il siero con un massaggio “a calza”: parti dalla punta dei piedi e risali verso i glutei utilizzando entrambe le mani e “abbracciando” la gamba con leggere pressioni per aiutare l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

2 volte a settimana, fai lo scrub
Fai l’esfoliazione sulla pelle asciutta, è un “massaggio-urto” che aiuta l’ossigenazione delle cellule adipose, e concludi sempre la doccia con un getto di acqua fredda sulle zone da trattare. Scegli un prodotto ricco di alghe e sali minerali che stimolano la diuresi e il drenaggio dei liquidi stagnanti oppure utilizza del sale grosso iodato.

3 volte a settimana, aquagym
È un vero toccasana. L’azione terapeutica dell’acqua, oltre a conservare in forma e ben tonici tutti i 610 muscoli del corpo, agisce come efficace massaggio anticellulite: 30 minuti di aquagym, infatti, corrispondono a circa 2 ore di linfodrenaggio, favorendo il drenaggio venoso e linfatico, contrastando la ritenzione idrica e lasciando gli arti inferiori più leggeri e tonici.

Occhio ai cedimenti
Se, oltre alla cellulite, c’è anche sovrappeso, un dimagrimento rapido potrebbe provocare cedimenti cutanei. Meglio intervenire con una specialità ad hoc (in aggiunta a quella anti-cellulite), in grado di migliorare la struttura di sostegno dell’epidermide, stimolando la sintesi del collagene e migliorando elasticità e tono dei tessuti. In questo caso scegli un cosmetico-trattamento a base di Nucleotidi (favoriscono il rinnovamento cutaneo e la produzione di collagene da parte dei fibroblasti), acido jaluronico, vitamina E e olio di jojoba, come PLINEST ®care Crema Corpo Rassodante e Anti-aging. Il merito della sua efficacia, anche in questo caso, va alla formula innovativa, frutto della ricerca scientifica dei laboratori Mastelli srl Officina Bio-Farmaceutica. Applicala con un leggero massaggio insistendo particolarmente su braccia, ventre, fianchi, cosce e glutei. Si assorbe velocemente e lascia una piacevole sensazione di morbidezza e benessere.

Per saperne di più visita il sito www.plinestcare.it

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Plinest® Care.
© Riproduzione riservata.
Sponsorizzato da