glutei tonici

Tutti i consigli efficaci per tonificare i glutei

Per avere glutei alti e tonici segui le strategie giuste che abbinano il fitness alla giusta alimentazione

Come avere glutei tonici: allenamento, dieta e strategie

Tonificare e rassodare i glutei è spesso uno degli obbiettivi che abbiamo in mente quando ci facciamo attività fisica. Tuttavia la ricetta giusta per lavorare sui glutei non è così intuitiva, anche perché bisogna combinare in modo giusto gli esercizi specifici di fitness e una dieta adeguata, uniti a una certa costanza.

Il primo passo è capire quale è il vero problema su cui vogliamo agire: adipe, ritenzione idrica oppure mancanza di tono?

In questo articolo diamo un'occhiata ad alcuni esercizi particolarmente efficaci per tonificare e rassodare i glutei. Di pari passo è importante seguire una dieta equilibrata, con prevalenza di proteine magre e sfruttare i benefici di madre natura che con le sue erbe aiuta l'organismo a depurarsi e a contrastare il problema della ritenzione idrica.

Glutei bassi nonostante l’allenamento: quali potrebbero essere gli errori?

VEDI ANCHE

Glutei bassi nonostante l’allenamento: quali potrebbero essere gli errori?

Una dieta equilibrata con proteine magre

Vi sono donne magre e anche molto magre, con problemi di poca tonicità dei glutei. Anzi, spesso, perdendo molto peso (soprattutto in modo avventato e seguendo diete squilibrate) il lato b si svuota in men che non si dica, assumendo quell'indesiderato aspetto piatto e poco femminile. Dunque, seguire una dieta che preveda soltanto una restrizione calorica, non è la strategia giusta.

In questa zona del corpo, infatti, diverse possono essere le esigenze: diminuire la massa grassa, aumentare la massa muscolare e debellare la ritenzione idrica. Contro la pelle a buccia d'arancia, che deturpa esteticamente l'area, il consiglio è sempre quello di bere molta acqua e tisane drenanti, muoversi a livello aerobico ed eliminare sale, zuccheri e farine raffinate. Lo stesso discorso vale se si ha dell'adipe in eccesso da smaltire.

In ogni caso, comunque, è opportuno considerare che la zona del lato b è costituita da tessuto muscolare ricoperto da adipe e che, quindi, i muscoli vanno rinforzati e tonificati per sostenere il naturale grasso che li riveste.

Per rafforzare il tessuto muscolare, bisogna introdurre nella dieta quotidiana il giusto quantitativo di proteine. Per fare il pieno di aminoacidi "sani", è consigliabile consumare poca carne (bianca) ma molto pesce, soprattutto azzurro. Oltre che proteine, infatti, il pesce contiene preziosi Omega 3, acidi grassi essenziali, che migliorano visibilmente il tono della pelle e incidono positivamente sul benessere generale dell'organismo.

Potrebbe interessarti anche Quali sono i cibi proteici con pochi grassi

La pallavolo

Il lavoro fisico necessario a tonificare i glutei non prevede solo sessioni di squat o macchine dedicate proprio al lato b, soprattutto se non si è amanti della palestra.

Esistono alcuni sport di squadra che sono in grado di migliorare la silhouette in modo incredibile e con un alto tasso di divertimento annesso. Tra questi, spicca la pallavolo.

La pallavolo implica un lavoro aerobico e muscolare a tutto tondo, che coinvolge a 360° anche i muscoletti più nascosti e meno allenati. Bagher, schiacciate e battute, infatti, tonificano perfettamente braccia, spalle e addominali. Intanto, i saltelli continui e i piegamenti agiscono miracolosamente su cosce e glutei, rialzando il lato b già dopo poche settimane di allenamento-gioco costante.

Guarda anche: gli esercizi di stretching per i glutei

Fare le scale

Correre fa bruciare un discreto numero di calorie e, al contempo, aiuta a tonificare gambe e glutei. Ma per ottenere un effetto push-up sul lato b, si può aggiungere un allenamento extra davvero miracoloso e…a costo zero!

Si tratta delle semplici, care, vecchie scale di casa o anche le scalinate trovate sul percorso di corsa. Anzi, variazioni di "terreno" durante la sessione di jogging non fanno che aumentare l'efficacia del training a livello di dispendio calorico e di tonificazione muscolare.

La danza

Avete mai notato il lato b delle ballerine? Perfetto, snello ma sodo e modellato. L'esercizio costante eseguito quotidianamente nella danza, soprattutto classica, coniuga tonificazione e allungamento in un mix ideale per conquistare una linea super femminile.

Grande successo hanno riscontrato e stanno ottenendo, gli allenamenti della ballerina classica Mary Helen Bowers. L'étoile, infatti, ha messo a punto programmi rimodellanti dedicati proprio alle donne "normali" e basati sugli esercizi di riscaldamento della danza classica.

Bando a spaccate e piroette, il programma (chiamato Ballet Beautiful) prevede un training a corpo libero, per lo più a terra e con il solo ausilio del materassino. Gli esercizi sono piuttosto impegnativi, nonostante sembrino semplici, ma il risultato sui glutei è assicurato.

Le erbe drenanti

Se a rovinare la linea del lato b è la pelle a buccia d'arancia, è importante drenare i liquidi in tutto l'organismo, aiutando al contempo il microcircolo periferico. Il tè verde è un alleato in questa operazione di "drenaggio", sommando anche la sua capacità benefica di bruciare grassi e calorie.

Ma quanto tè verde bisogna consumare per notare i risultati sulla silhouette? La dose consigliata è di minimo tre tazze al giorno, fino ad aumentare la quantità a seconda del gusto e della reazione soggettiva alla teina.

Per tè verde si intendono sia gli infusi già in bustina (meglio optare per le bustine senza punti metallici) e, soprattutto, le foglie sfuse. Se si scelgono queste ultime, si possono unire al tè altre erbe drenanti e snellenti.

Il tè verde va bevuto tassativamente amaro e, meglio ancora, con succo di limone. La vitamina C, infatti, aumenta la potenza degli antiossidanti contenuti nel tè e, al contempo, migliora il microcircolo locale.

Tisane di bellezza per un benessere tutto naturale

VEDI ANCHE

Tisane di bellezza per un benessere tutto naturale

L'ananas

L'ananas è un frutto molto gradito in estate, ma che possiamo ormai trovare tutto l'anno. Ma l'ananas ha anche mille virtù dal punto di vista della salute e della bellezza: infatti, la sua polpa gialla è in grado di sgonfiare la silhouette e di aiutare il nostro stomaco a digerire meglio. Quest'ultima funzione è esercitata da una sostanza chiamata bromelina, estremamente benefica nei casi di dispepsia dovuta a carenza enzimatica. Contemporaneamente alla funzione digestiva, l'ananas esercita anche un potente effetto antinfiammatorio e, soprattutto, antiedematoso e decongestionante. Ciò significa che il frutto è estremamente benefico per debellare ritenzione idrica, cellulite in fase acuta e ristagni di liquidi nella parte inferiore del corpo, glutei compresi.  

Riproduzione riservata