nuoto per dimagrire

Nuotare: il miglior allenamento per accelerare il metabolismo e dimagrire

Il nuoto non è soltanto uno sport completo ma, se praticato con costanza e nel modo corretto, può diventare il miglior alleato per perdere peso in tempi piuttosto brevi.

I benefici del nuoto per dimagrire 

Il nuoto è uno sport multifunzione. Innanzitutto, si tratta di un'attività fisica di tipo aerobico e, quindi, in grado di garantire un discreto dispendio energetico. Ovviamente, le calorie si bruciano se si nuota per un certo periodo di tempo e per più giorni durante la settimana. Molto importante è anche come si nuota: galleggiare e chiacchierare a bordo vasca non può considerarsi uno sport dimagrante, benché l'effetto relax sia assicurato.

Nuotare ogni tanto, quindi, non basta: per dimagrire occorre fare amicizia con la piscina e dedicarsi almeno tre sessioni alla settimana di nuoto. Se nuotiamo per perdere chili e centimetri di troppo, è necessario che l'esercizio sia svolto in modo continuato

Per quanto riguarda lo stile ideale, ciascuna variante comporta un diverso dispendio calorico e va a lavorare più intensamente su alcuni gruppi muscolari. Bisogna, infine, considerare anche il proprio livello di allenamento, nonché il grado di abilità nell'esecuzione corretta di ogni stile del nuoto.

Nuotare tonifica e modella ogni fascia muscolare se si ha l'accortezza di cambiare stile da una vasca all'altra. L'acqua, infatti, esercita un benefico massaggio modellante e linfodrenante: nuotare è l'attività top anche per chi soffre di ritenzione idrica e problemi di tipo circolatorio (per esempio, piedi e gambe gonfi).

Il nuoto è anche uno dei migliori alleati per accelerare il metabolismo.

Quanto e quanto spesso bisogna nuotare per dimagrire

Il nuoto è uno sport perfetto per rilassarsi e attivare i muscoli, senza pesare sulla colonna vertebrale. Però, quando l'obiettivo è un dimagrimento, è necessario nuotare in un certo modo e a un certo ritmo.

La frequenza ideale per perdere peso con il nuoto, sono tre sessioni settimanali. Ogni sessione, inoltre, dovrebbe durare almeno 40 minuti per poter attivare in modo efficace il metabolismo. Il tipo di stile andrebbe scelto a seconda della personale abilità nell'eseguirlo.

Infatti, una respirazione approssimativa o una postura scorretta (soprattutto a livello del collo e delle spalle) potrebbero vanificare i benefici ottenuti con il nuoto. Inoltre, per dimagrire, è importante "infilare" una vasca dietro l'altra senza fermarsi o interrompersi durante l'esecuzione del lavoro aerobico.

Perchè scegliere il nuoto stile libero

Per chi desidera dimagrire efficacemente e in breve tempo, è consigliato il nuoto a stile libero. I muscoli sollecitati sono pressoché tutti e il lavoro aerobico, se lo stile è eseguito in modo corretto, è davvero intenso. Per praticare un perfetto stile libero, è necessario saper respirare nel modo giusto. Nel caso non ci si senta "ferrate" su questo punto, è consigliabile prendere alcune lezioni di nuoto. Mai e poi mai, invece, nuotare a stile libero tenendo sempre la testa fuori dall'acqua.

Per chè scegliere lo stile a rana

Se frequentate la piscina regolarmente, ve ne accorgerete molto presto: le donne sembrano prediligere lo stile a rana. Questo stile è amato soprattutto da chi non si sente preparata nello stile libero o non ha ancora imparato a respirare bene sott'acqua. Praticare lo stile a rana tenendo la testa fuori dall'acqua, però, è una pessima idea: il risultato può essere una dolorosa contrattura dei muscoli di collo e spalle.

L'esecuzione corretta dello stile a rana prevede una perfetta coordinazione tra respirazione e movimento "a spinta" delle gambe, tenendo i piedi a martello. Nuotare a rana è un esercizio top per rialzare seno e glutei, nonché per andare ad agire sull'adipe accumulato sull'interno coscia.

Per bruciare grassi e calorie, ottenendo il dimagramento desiderato, la rana andrebbe alternata al dorso e praticata a ritmo sostenuto.

Accelerare il metabolismo con il nuoto: alterna gli stili

Quando si pratica una sessione di nuoto, con l'obiettivo di dimagrire e attivare il metabolismo, è consigliabile alternare i diversi stili. Di solito, si tende a sceglierne due. Di cui il "secondo" è, spesso, il dorso.

Un allenamento ideale per bruciare i grassi, potrebbe prevedere l'alternanza più classica tra crawl e dorso oppure, per le più allenate e preparate, tra stile a delfino (lo stile che fa bruciare forse più calorie) e dorso. Lo stile a dorso va a distendere la colonna vertebrale ed è ottimo per "aprire" il petto, tonificando intensamente seno, braccia, schiena e addome. Anche in questo caso la respirazione è fondamentale e serve a dare il ritmo giusto allo stile.

Utilizzo di attrezzi per intensificare l'allenamento

Chi è già allenata e desidera ottenere un allenamento ancora più intenso e, dunque, a elevato dispendio energetico, può puntare sugli attrezzi che potenziano il nuoto e lo sforzo fisico richiesto da ogni stile.

Un esempio sono le pinne, che rendono un po' più faticoso il lavoro delle gambe o, ancora, piccoli attrezzi da posizionare tra le cosce per far lavorare molto più intensamente la parte alta del corpo.

Per stimolare al meglio il metabolismo, infatti, è necessario "ingannare" i muscoli chiedendo loro prestazioni sempre diverse e inaspettate.

Riproduzione riservata