Le avventure in Nuova Zelanda del Principe Harry

  • 1 5
    Credits: Olycom

    Una visita ufficiale che ha avuto come protagonista il Principe Harry in Nuova Zelanda. Un programma ricco di impegni che ha visto al centro il secondogenito di Carlo e Diana.

    Al suo arrivo, Harry riabbraccia Vicky McBratney che fu la sua tutor alla Ludgrove School, la scuola nel Berkshire che il principe ha frequentato dal 1992 al 1998. Vicky fece da seconda mamma quando ci fu il tragico incidente in cui morì la madre Lady Diana nell’estate 1997. Vicky era tra la folla a Christchurch, in Nuova Zelanda, dove vive adesso con il marito e i figli. Harry è sembrato molto scioccato e ha detto: "Ciao Vicky, mi fa piacere vederti". Ha baciato sulla guancia Vicky e sono rimasti qualche minuto a chiacchierare. “È sempre stato un ragazzo adorabile, amichevole, gentile. Ha ancora lo stesso sorriso", ha raccontato lei.

  • 2 5
    Credits: Olycom

    Durante il viaggio, Harry ha rilasciato un’intervista alla tv Sky News rivelando che vorrebbe presto dei figli e che per lui è tempo di mettere su famiglia, “Per condividere la pressione”. Ha anche sottolineato però che non può forzare gli eventi e che tutto accadrà a tempo debito. Il Principe è diventato da poco zio della piccola Charlotte Elizabeth Diana e spera presto di poter convolare a nozze e costruirsi una famiglia tutta sua. Al momento il secondogenito di Lady Diana è single dopo la fine della relazione con Cressida Bonas.

  • 3 5
    Credits: Instagram

    Un’altra tappa è stata la visita al National War Memorial, dove Harry ha deposto una corona di fiori ai piedi di una statua e un ramo di felce sulla tomba del milite ignoto. Ad aspettarlo una folla festante di donne, che ha indirizzato al principe proposte di matrimonio (come quelle ricevute in Australia qualche giorno prima) e alzato in aria numerosi cartelli. Su uno di questi campeggiava un bacio impresso con il rossetto e la scritta scherzosa "Non preoccuparti, non voglio baciarti!”.

  • 4 5
    Credits: Olycom

    Harry si è dedicato anche allo sport, infatti ha assistito e partecipato in prima persona alla tradizionale danza dei maori, l’haka, famosa soprattutto durante le partite di rugby della nazionale neo zelandese. La danza di guerra tipica del popolo Maori viene insegnata anche nelle basi militari, come quella di Linton a sud di Palmerston North, dove Harry vestito con l’uniforme da combattimento dell’esercito inglese si è allenato assieme agli altri militari. Il principe aveva un’espressione di intensa concentrazione, mentre eseguiva, per niente in imbarazzo, le mosse della danza. Al termine, ha giocato con alcuni bambini a rugby divertendosi come un qualsiasi ragazzo.

  • 5 5
    Credits: Olycom

    Infine il principe ha visitato la scuola Southern Cross Campus in cui ha parlato ai giovani studenti, assistito alle danze tipiche delle isole Samoa, Tonga e Cook. Si è dimostrato sempre sorridente e disponibile con tutti, fermandosi a conoscere i ragazzi della scuola e salutando le autorità con il famoso gesto Hongi (naso contro naso) tradizionale della popolazione Maori.

Partite di rugby, danze tipiche e l'abbraccio con la ex tutor sono sono alcune delle attività svolte dal Principe Harry durante il viaggio appena trascorso in Nuova Zelanda

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te