Fabrizio Corona è uscito dal carcere

  • 1 6
    Credits: Instagram

    Fabrizio Corona è uscito dal carcere di Opera, in provincia di Milano, dove era detenuto da ormai due anni e quattro mesi. Ora gli è stato concesso l'affidamento in prova ai servizi sociali nella comunità Exodus di Don Antonio Mazzi. L'annuncio ufficiale ai fan è arrivato sui principali social direttamente da Fabrizio con l'emblematica frase: "Ho attraversato la tempesta, ho lottato fino all'ultimo, è stata dura ma era necessaria. Ora si riparte. #Sipuede" e la foto insieme agli amici di sempre. Per lui comincia una nuova vita.

  • 2 6
    Credits: Instagram

    Ma ripercorriamo la sua storia dall'inizio: Fabrizio è figlio di Vittorio Corona, stimato giornalista, amico di Indro Montanelli. Nonostante il padre lo voglia giornalista come lui, comincia la sua carriera e la sua ascesa come imprenditore, dopo aver stretto amicizia con Lele Mora, agente dei vip, fondando l'agenzia fotografica "Corona's". Nonostante non abbia mai scattato una foto in vita sua, viene immediatamente soprannominato "il re dei paparazzi". Le cose iniziano a girargli bene, tanto da confessare fatturati da capogiro, intorno ai dieci milioni di euro l'anno.

  • 3 6
    Credits: Instagram

    Ma ben presto cominciano i guai: Corona viene arrestato nel 2007 con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata all'estorsione nell'ambito dell'inchiesta Vallettopoli. Dopo 77 giorni di carcere, gli arresti domiciliari e un processo lungo sei anni in tutto, verrà poi condannato in via definitiva a un anno e sei mesi di reclusione per il filone di Milano e a cinque anni per quello di Torino. Non solo: nel 2013 in seguito alla sentenza della Corte di Cassazione di Roma che lo condannava a cinque anni di reclusione per estorsione ai danni del calciatore David Trezeguet, Fabrizio Corona si dà alla fuga verso il Portogallo, rendendosi latitante per sei giorni.

  • 4 6
    Credits: Instagram

    Un errore che gli costa caro e che comincia a scontare nel carcere di Busto Arsizio, in provincia di Varese. Complessivamente dovrebbe scontare 14 anni e 9 mesi di carcere, poi ridotti a 9 anni e 8 mesi, data la continuazione, nel 2014. Dal carcere non smette di fare notizia: mette in vendita le magliette con la scritta #tobefree, il cui ricavato va a sostegno dei carcerati e scrive insieme al fratello il libro "Mea culpa", che diventa immediatamente un best seller.

  • 5 6
    Credits: Instagram

    Nonostante sia in carcere, continua a far parlare di sè: di lui preoccupano le condizioni di salute sempre più precarie, anche a causa di una forte depressione che l'ha colpito. La madre e parte dell'opinione pubblica si mobilitano per chiedere una grazia parziale, uno sconto della pena; altri invece, si dicono a favore addirittura dell'ergastolo, non perdonandogli forse la sua aria da sbruffone, da bello e dannato, da arricchito arrogante ai danni del prossimo.

  • 6 6
    Credits: Instagram

    Ma il Corona di oggi è molto cambiato, è un uomo nuovo, pronto a una nuova vita: nel suo primo giorno di semilibertà, Fabrizio posta su Instagram questa foto, commentandola: "Al lavoro sul corpo e sulla mente. #sipuede", a dimostrazione che vuole ritrovare un equilibrio che forse non ha mai avuto. Ora per lui, oltre ai servizi sociali, si prospetta un futuro da insegnante: a rivelarlo è il suo avvocato, Ivano Chiesa. Per lui è stato studiato un programma ad hoc, sulle sue attitudini: "Molto probabilmente, lo utilizzeranno nel settore della fotografia. Magari come insegnante in una scuola". Buona nuova vita, Fabrizio!

/5

L’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona è uscito dal carcere: ora è stato affidato alla comunità di Don Mazzi, dove svolgerà attività di servizio sociale. Ripercorriamo insieme la sua storia.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te