Francesco Scianna: da Baaria a Latin Lover tutti i ruoli interpretati

  • 1 5
    Credits: Olycom

    Il grande debutto è nel 2009, in Baaria, film di Giuseppe Tornatore, che racconta la vita nel comune palermitano di Bagheria, tra gli anni 30 e gli 80, seguendo la storia di una famiglia di tre generazioni. Francesco Scianna interpreta il ruolo di Peppino Torrenuova, un bracciante che al termine della guerra, riesce ad acquistare degli animali e diventare pastore, nel mentre segue la politica e si iscrive al Partito Comunista. Un ruolo che regala a Francesco grandi soddisfazioni, il film, ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui la candidatura agli Oscar come migliore film straniero.

  • 2 5
    Credits: Olycom

    In Vallanzasca - Gli angeli del male, film diretto da Michele Placido del 2010, Francesco recita nella parte di Francis Turatello uno dei criminali italiani degli anni settanta. Per questo ruolo si fece crescere i ricci ai capelli e dei baffi neri.

  • 3 5
    Credits: Olycom

    Nel film L’industriale, Francesco recita la parte dell’avvocato Ferrero che cerca di mediare durante la crisi di un’azienda che sconvolge le relazioni sentimentali della famiglia di un imprenditore torinese, interpretato da Pierfrancesco Favino. Per questo ruolo in cui si vede la grande maturità di Francesco, vince il premio L.A.R.A. (Libera Associazione Rappresentanza di Artisti) come miglior attore.

  • 4 5
    Credits: Olycom

    Invece, in Allacciate le cinture diretto da Ferzan Ozpetek, Francesco Scianna interpreta Antonio, un meccanico di scarsa cultura, apparentemente omofobo e razzista. Il film è girato a Lecce negli anni 2000. Un ruolo importante per Scianna, la sua prima volta sotto l’occhio e la regia di Ferzan Ozpetek e di certo una grande soddisfazione, soprattutto per la sua carriera da attore in continua crescita.

  • 5 5
    Credits: Olycom

    Ora Francesco Scianna è al cinema, sotto la regia di Cristina Comencini, che lanciò la sua carriera da attore esordiente nel 2002 nel film “Il più bel giorno della mia vita”. In Latin Lover un film che è il ritratto perfetto e corale di un'umanità femminile che ruota intorno al ricordo di un uomo, Saverio Crispo, interpretato da Francesco, e che raffigura il grande attore del cinema italiano, un genio, morto dieci anni fa. Le sue quattro figlie, avute da mogli diverse in altrettante parti del mondo, si radunano nella grande casa del paesino pugliese dove l'attore è nato.

Uno degli attori italiani più sexy ed eleganti di sempre, dal ruolo di Peppino Torrenuova a quello di Saverio Crispo, nell’ultimo film di Cristina Comencini

Ci sarà anche Francesco Scianna nella classica dei più desiderati?

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te