Gianni Morandi: analisi di un fenomeno social

  • 1 6
    Credits: Facebook

    Sfondare su Facebook con la propria fan page, farsi conoscere, crearsi un seguito e poi riuscire anche ad appassionare quotidianamente i fan, non è cosa semplice. Certo, se ti chiami Gianni Morandi, un bacino di seguaci lo hai già per la fama che ti precede, ma riuscire ogni giorno a totalizzare migliaia di like e commenti sotto ogni foto o post non è cosa da tutti. Eppure. Questo signore di mezz'età, l'eterno ragazzo per via di quella sua aria scanzonata e giovanile, ma comunque sempre un uomo di settant'anni, ci riesce ogni giorno. E senza mostrarsi in mutande o vantandosi dei suoi numerosi progetti in cantiere o della sua pluridecennale carriera. Ci riesce solo mostrando se stesso durante la quotidianità. Che potrebbe risultare banale, ma a quanto pare non lo è. Ecco perchè ci ha conquistati.  

  • 2 6
    Credits: Facebook

    Perchè si tiene in forma: Gianni avrebbe potuto godersi la sua età, stando tranquillo e ritirato nella sua casa in campagna e passare il tempo come un qualunque 'pensionato' della sua età. E invece no. Da anni è podista incallito e ha corso diverse maratone, tra cui quella di New York. Per tenersi in forma, va a correre quasi ogni giorno e fa anche le addominali, confessando però "che un po' mi annoio". Un bel monito per tutti i suoi coetanei a prendersi cura di sè, a rimanere in salute e a non mollare mai.

  • 3 6
    Credits: Facebook

    Perchè ci rende partecipi della sua quotidianità: Qualsiasi spostamento, trasferta o giro in motorino, è documentato con una foto, un modo per portare in viaggio con sè i suoi milioni di fan. In questa foto, per esempio, è sulle spiagge della sua Romagna e con poche semplici parole ci fa sognare: "Fra poco queste spiagge della Romagna saranno piene di gente, con tutti gli ombrelloni occupati, con i venditori di gelati, cocco, frutta candita e l'altoparlante che strilla di annunci vari e di bambini che si sono persi, con il rumore e il vento del mare, ma anche l'odore di iodio, di olio solare, di grigliate, di piadina...". Altro che i moderni storytellers...

  • 4 6
    Credits: Facebook

    Perchè è semplice, autoironico, sempre garbato: Si può dire che è proprio un uomo di altri tempi. Ama la campagna e la vita semplice, nella sua tenuta di San Lazzaro di Savena, piccolo comune alle porte di Bologna, in cui vive da anni, ormai; nei commenti ai post, non perde mai la lucidità e la pazienza e risponde a ciascuno con garbo e cordialità, anche a chi provocandolo o prendendolo in giro, cerca di fargli perdere le staffe, ma lui niente, con calma olimpica, disinnesca ogni bomba con l'arma dell'autoironia. Proverbiale esempio fu quando sulla sua pagina Facebook a proposito dei migranti che ogni giorno giungono in Italia, lui ricordava che anche noi eravamo e siamo un popolo di migranti. I commentatori si scatenarono nei più beceri insulti, ma lui rispose a tutti. Un esempio? "Caro Gianni, quanti ne hai ospitati a casa tua di questi?", Gianni: "Qualcuno posso ospitarlo". Mitico.

  • 5 6
    Credits: Facebook

    Perchè è un tifoso sfegatato: L'Italia, si sa, è un popolo di calciatori mancati, ma soprattutto di tifosi veri. E Gianni Morandi non è da meno: da sempre tifoso del Bologna, cinque anni fa partecipò alla cordata di imprenditori bolognesi per salvare la squadra dal fallimento. Proprio quell'anno, l'allora neo presidente del Club Massimo Zanetti lo nominò Presidente Onorario, ruolo che ha ricoperto fino al 2014. Ancora adesso, non manca di seguirne le vicende sportive, andando anche allo stadio. (Nella foto, con il cantante Cesare Cremonini allo stadio dopo la partita contro il Pescara, il giorno che il Bologna è tornato in Serie A).

  • 6 6
    Credits: Facebook

    Perchè è innamorato pazzo: Sua moglie Anna compare in quasi tutti i suoi post, o in foto o citata come fotografa o citata perchè gli fa sbrigare le faccende di casa, come una qualsiasi normale coppia. Sposati da dieci anni, quasi undici, Gianni non manca di ribadire nei post o nei commenti di quanto sia fortunato ad averla accanto. Il post più bello mai scritto per lei? Quello in onore del loro decimo anniversario. Eccolo: "19 agosto 2014. Il 19 agosto di venti anni fa, Anna è entrata nella mia vita. Ero a Monghidoro, avevo organizzato una partita di calcio al mio paese e lei arrivò da Bologna con alcuni amici comuni. Rimasi colpito dai suoi occhi e dalla sua personalità. Aveva una macchina fotografica al collo e una gonna a fiori. Era veramente splendida! In quel periodo lavoravo molto, avevo appena concluso una lunga tournée nei teatri e stavo pensando a nuove canzoni da incidere. Eravamo entrambi liberi sentimentalmente, lei usciva da una breve relazione e io pensavo soprattutto alla musica. Ero separato già da diciotto anni e avevo avuto qualche storia, ma evidentemente non quella giusta. Quell'incontro fu fatale, ci innamorammo e oggi continuiamo a essere felici insieme". Come fare a non amarlo, come? Grazie Gianni per queste iniezioni di cose belle quotidiane.

/5

La lezione di come sfondare su Facebook non ci arriva da un nerd diciottenne, super appassionato di social network, ma da un signore di settant'anni, che da mesi porta il buonumore sulle bacheche degli italiani. Lui è Gianni Morandi, vero fenomeno social. La sua ricetta? Semplicità, cordialità e cose belle.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te