Julianne Moore: 8 curiosità sulla vincitrice dell’Oscar

  • 1 8
    Credits: Olycom

    Julianne Moore a 54 anni vince il suo primo Oscar per l’interpretazione di “Still Alice” un film drammatico dove incarna una docente universitaria colpita precocemente dal morbo di Alzheimer. Durante la cerimonia ha voluto ringraziare la sua famiglia così: “A mio marito e ai miei figli dico grazie. Per la mia vita e per avermi dato una casa”. Sempre per lo stesso ruolo ottiene anche un Golden Globe. Negli anni precedenti Julianne è stata candidata ben 5 volte al premio Oscar due come miglior attrice non protagonista per Boogie Nights e The Hours, e tre come miglior attrice protagonista per Fine di una storia ed il recente Still Alice.

  • 2 8
    Credits: Olycom

    Una carriera molto lunga, iniziata nel 1983, quando a 23 anni si trasferisce a New York dove lavora qualche tempo come cameriera ed in produzione teatrali off-Broadway. La scelta del suo nome d'arte è stata complessa, infatti presso il Screen Actor Guild erano già registrate attrici con il nome di Julia Smith e Julie Moore, ed infine la scelta definitiva è caduta su Julianne Moore.

  • 3 8
    Credits: Olycom

    A ottobre del 2013 ottiene la stella numero 2.507 sulla Hollywood Walk of Fame un riconoscimento davvero importante per l’attrice che nello stesso anno viene scelta per il terzo capitolo del film Hunger Games tratto dal romanzo Il canto della rivolta in cui recita la Presidentessa Alma Coin.  

  • 4 8
    Credits: Olycom

    "Una trasformazione preoccupante", è stata la reazione di  Julianne Moore quando le hanno chiesto di interpretare Sarah Palin in Game Change. Un ruolo molto complesso quello della ex-governatrice dell'Alaska, per la quale l’attrice ha studiato a lungo tutto il  materiale a disposizione dal quale poteva attingere per perfezionare la sua interpretazione. La difficoltà maggiore è stata quella di interpretare un personaggio ancora in vita, e così influente dal punto di vista culturale.

  • 5 8
    Credits: Olycom

    Nella vita privata, è stata sposata dal 1986 al 1995 con l’attore e regista John Gould Rubin. Dopo la fine del primo matrimonio, decide di sposarsi nuovamente con il regista Bart Freundlich, dieci anni più giovane e conosciuto sul set de I segreti del cuore. La coppia ha due figli Caleb di 17 anni e Liv 12.

  • 6 8
    Credits: Olycom

    Julianne è sempre stata attiva ed interessata alla politica americana. Sostenitrice del Partito Democratico statunitense, e durante le elezioni presidenziali del 2004 ha sostenuto la campagna di John Kerry. Inoltre dal 2002 collabora con la ST Alliance, associazione che si prodiga nel creare consapevolezza nei confronti della sclerosi tubercolosa ed è grande sostenitrice dei diritti gay e favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso.

  • 7 8

    Una vita normale, trascorsa a New York con la famiglia, si sveglia alle sei e mezzo ogni mattina e pratica yoga tre volte a settimana. Le piace molto leggere e scrivere, infatti nel 2007 ha pubblicato il best seller per bambini Freckleface Strawberry, e ora ha firmato un contratto per cinque libri, sempre per bambini, con Random House. È appassionata di arredamento ed ha un grande senso dell’umorismo.

  • 8 8

    Definita da Chloë Grace Moretz, la Bette Davis dei nostri giorni, una madre stupenda e piena di fascino, di certo si contraddistingue soprattutto per il colore dei suoi capelli, rossi mogano, che porta sciolti sulle spalle a incorniciarle il viso o raccolti in pettinature semplici ma di grande effetto, e gli occhi grigio-verdi con pagliuzze dorate che valorizza con make up che donano al suo sguardo profondità e intensità.

/5

Un viaggio alla scoperta di una della attrici più famose e pagate di Hollywood

Un tema difficile, quello affrontato nel film "Still Alice" dall'attrice Julianne Moore:

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te