David Beckam da star del calcio a star di Hollywood

  • 1 7
    Credits: Getty

    David Beckam ai BAFTA British Academy Film Award di Londra.

  • 2 7
    Credits: Getty

    David Beckam con il figlio Wimbledon.

  • 3 7
    Credits: Getty

    David Beckam con i figli alla finale dei mondiali 2014 Germania-Argentina.

  • 4 7
    Credits: Getty

    David Beckam con Felicity Jones e Eddie RedMayne alla EE British Academy Film Awards di Londra.

  • 5 7
    Credits: Getty

    David Beckam con James Marsh, il regista de La teoria del tutto, e gli attori Felicity Jones e Eddie Redmayne al EE British Academy Film Awards di Londra.

  • 6 7
    Credits: Getty

    David Beckam e lo chef Gordon Ramsay a una partita di baseball.

  • 7 7
    Credits: David Beckam e la moglie Victoria.
/5

Dai campi di calcio al mondo del cinema. Il campione David Beckam si prepara a diventare una star di Hollywwod

Dai campi di calcio a Hollywood il passo è breve. David Beckam dopo una carriera di successo a  rincorrere il pallone è pronto a fare il prossimo salto e lanciarsi con fiducia nel mondo del cinema. A rivelare il prossimo impegno cinematografico è stato lo stesso calciatore che in un'intervista al Times ha, sì, mostrato qualche preoccupazione per la nuova impresa, ma anche coraggio nel gettarsi in un mondo nuovo: "So che molti sportivi che hanno provato la carriera di attori hanno fallito. È una professione difficile che richiede abilità e disciplina. Non voglio aver fretta, ma procedere per gradi. E sono preparato alle critiche che mi aspettano".

In effetti qualche sperimentazione nel passato c'era stata anche se si trattava di pubblicità, in cui faceva da testimonial del brand, della durata di pochi minuti. In quel caso, particolare non da poco, però di battute da recitare non ce n'erano davvero e al massimo avrebbe potuto vantare la partecipazione a un cortometraggio muto. Ora, invece, l'impegno lavorativo cambia. Il regista Guy Richie, ex marito di Madonna, lo ha assoldato per Knight's of the Roundtable: King Arthur (I cavalieri della Tavola Rotonda: King Arthur) e una parte che prevede ben 13 battute. David Beckam non ha preso, giustamente, l'incarico sotto mano e, a sua volta, per qualche lezione, ha chiesto un aiuto a un suo vecchio amico: Tom Cruise.

Del resto si sapeva: in America il campione sarebbe resistito per poco all'attrazione per il mondo dorato di Hollywood. E ora eccolo qua, dopo tante comparsate in pubblicità, trasmissioni televisive, sfilate di moda e red carpet.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te