Come arredare un piccolo balcone e renderlo bello

5 consigli per arredare (e rendere bellissimo) il tuo balcone piccolo

Il tuo balcone è piccolo? Con i nostri 5 consigli riuscirai a valorizzarlo rendendolo unico, chic e bellissimo.

Puoi trasformarlo in un confortevole salottino, in un angolo dedicato a pranzi e cene all'aperto o in un giardinetto rilassante, tutto è possibile. L'importante è seguire alcuni accorgimenti per sfruttare e ottimizzare gli spazi a disposizione. Come fioriere da parete, mini-barbecue da ringhiera, lanterne sospese al soffitto, arredi pieghevoli e multitasking. E non dimenticare che i colori sono importanti, così come l'illuminazione giusta. Ecco allora 5 consigli per arredare, e rendere bellissimo, il tuo balcone.

Usa le piante

Il verde è sempre benvenuto sul balcone, anche se gli spazi sono ridotti. Appendi le piante al soffitto creando suggestive cascate di verde e sfrutta le pareti puntando su soluzioni d'arredo verticali. Con un semplice pallet di riciclo puoi realizzare una fioriera fai da te da appendere al muro, ottimizzando gli spazi.

Ci sono anche soluzioni di design pensate per le pareti come set di vasi da appendere e anche bellissimi orti verticali dove coltivare erbe aromatiche (belle da vedere, ottime per i tuoi piatti), lattuga, radicchio e persino pomodori e zucchine rampicanti.

A proposito delle piante rampicanti decorative, puoi sfruttarle per nascondere eventuali difetti, ma solo se te ne prendi cura, tendono a invadere ogni centimetro e ad attirare insetti. Qualche vaso a terra completerà l'atmosfera, ma non esagerare visto che il balcone è piccolo e soprattutto punta su soluzioni salvaspazio sviluppate in altezza.

Sfrutta la ringhiera

Sia per le piante che per un eventuale barbecue, la ringhiera torna utile. Basta agganciarli al corrimano. Numerosi modelli di mini-barbecue da ringhiera non fanno fumo, così non rischi di disturbare i vicini. Anche il tavolino può essere appeso alla ringhiera, lo sapevi? In commercio trovi soluzioni per tutti i gusti e per tutte le dimensioni. Inclusi modelli pieghevoli e regolabili che, una volta utilizzati, scompaiono come per magia, insieme alle sedie (ovviamente) in pendant.

Per quanto riguarda le piante, scegli vasi da balcone adatti al contesto, piante verdi oppure fiori. Il tocco green è fondamentale.

Privilegia arredi multitasking

Dato che lo spazio è ridotto, privilegia non solo tavolini, sedie, poltroncine pieghevoli da riporre ed estrarre all'occorrenza, ma anche arredi flessibili e multitasking. Una panca, per esempio, può contenere oggetti e abbellita con qualche cuscinone o un materassino rivestito con stoffa, fa da comodo divano. Perfetti anche i mobili che si appendono alle pareti e cuscinoni per sedersi, facili da aggiungere e rimuovere a seconda del bisogno. E se lo spazio lo consente, che ne dici di un'amaca appesa al soffitto? Fa subito atmosfera. Altrimenti punta su una sedia-altalena, che puoi fissare al soffitto con delle corde resistenti.

Cura l'illuminazione e i colori

In un balcone piccolo, una plafoniera a soffitto è utile perché non occupa spazio a terra. Idem le luci da parete, meglio calde, che vanno però distribuite in modo armonioso e studiato. Non posizionarle qua e là a caso. Fanno subito atmosfera anche le ghirlande luminose, in commercio puoi trovarne di ogni genere, persino con lampadine a forma di frutta. I modelli che puoi ricaricare con la luce del sole sono l'ideale sul balcone, anche perché riducono i consumi energetici. E poi ci sono le intramontabili candele. Un must have per il tuo balcone by night. Colloca qualche lanterna negli angoli del balcone oppure falle scendere dal soffitto. Ci sono modelli che si prestano anche a essere appesi alla ringhiera.

Per quanto riguarda i colori, scegline uno di base che dovrà risultare predominante. Per personalizzarlo, utilizza arredi e complementi delle tonalità preferite, ma non mescolare troppi colori. Un consiglio? Cerca immagini di balconi che ti piacciono e osserva quali sono i colori più utilizzati, quindi prendi ispirazione.

Valorizza il balcone con tappeti, cuscini, stoffe

Per completare il tutto punta su tappeti, cuscini, stoffe che valorizzino il tipo di arredamento scelto. Il tappeto è un must have, soprattutto se il pavimento del balcone non è in legno, perché contribuisce a rendere più accogliente lo spazio. Scegli il modello che ti piace di più optando per tappeti da esterno, per esempio in rattan. Con le stoffe puoi rivestire poltroncine, divanetti, cuscini, o semplicemente adagiarle sopra.

A proposito di cuscini, ricorda che rendono subito l'ambiente più invitante e a prova di relax. Se possibile, soprattutto se vuoi puntare sull'effetto salottino, sistemane alcuni anche a terra, sopra al tappeto, sfruttandoli come pouf. Il vantaggio è che, a differenza di poltroncine e sedie, sono molto più versatili e a rimuoverli o ad aggiungerli ci stai un attimo.

Attenzione ai colori. Non mescolarne troppi, rischi di sbagliare e di rendere il balcone caotico. Vale per i mobili, per le pareti ma anche per i tessili. Tutto deve contribuire all'armonia cromatica. Punta al massimo su 2 tinte di base, possibilmente neutre, e gioca sulle loro sfumature e declinazioni. Nulla ti vieta di aggiungere dei contrasti ma devono essere eccezioni studiate ad hoc. Guardati in giro, prendi appunti osservando immagini di balconi che attirano subito la tua attenzione, e imitali!

Riproduzione riservata