Honda Jazz Crosstar 1.5 Full Hybrid: il test drive

  • 01 07 2021
La nostra prova su strada della Honda Jazz Crosstar

Se cerchi una vettura intelligente, ecologica, funzionale, allora la nuova
Honda Jazz può fare davvero al caso tuo. Oggi protagonista del test drive di Donna Moderna è la versione “Crosstar”, che a differenza di quella “normale”, ha linee e altezza da terra che si avvicinano a quelle di un suv, senza rinunciare a un design piuttosto accattivante e piacevole alla vista.

Si ispira alla filosofia giapponese di “yoo no bi” in grado di riconoscere la bellezza negli oggetti della vita quotidiana, con particolare cura e attenzione all’ergonomia.

Honda Jazz Crosstar ha un’altezza dal suolo maggiorata, un inedito disegno della griglia anteriore, con una mascherina frontale dalla forte personalità. A enfatizzare le caratteristiche da sportutility ci pensano, poi, le linee laterali di colore nero e cerchi in lega ad hoc per questa versione, dal disegno circolare che valorizzano anche la maggiore altezza dal suolo.

Lunga poco più di quattro metri, Honda Jazz è una vettura compatta e punta, ancora una volta, su spazio e comfort.

L’abitabilità è certamente uno fra i punti di forza e la filosofia “yoo no bi” è messa in risalto anche all’interno dove – è evidente – lo stile minimal, essenziale, pulito, ma allo stesso tempo pratico, versatile ed ergonomico.

I sedili anteriori offrono un ottimo supporto lombare, mentre nella zona posteriore si ha la sensazione di viaggiare comodi, come in un vero e proprio salotto. Lo spazio non manca di certo ed è uno fra i punti di forza di questa vettura che può pure contare sui cosiddetti “sedili magici”, praticissimi e funzionali che si regolano in base allo spazio di carico necessario, o alle dimensioni dei bagagli.

E a proposito di “magia”, in generale i tessuti utilizzati per i sedili sono ultra-resistenti, potremmo dire addirittura a prova di bambino, e sulla nostra versione, la Crosstar hanno perfino il rivestimento idrorepellente.

Ma non solo: se sei una mamma e viaggi con i tuoi bambini, sei super facilitata perché gli attacchi Isofix, per i seggiolini, sono comodissimi da utilizzare e non richiedono il minimo sforzo.

Non mancano poi tutti i sistemi di connettività e di infotaiment di ultima generazione, fruibili attraverso sia il grande touch screen da 9 pollici, sia il quadro strumento – ampio, chiaro e ben leggibile – posizionato dietro al volante.

Honda ha scelto per la nuova Jazz la sola variante Full Hybrid, con il sistema ibrido di ultima generazione che abbina al propulsore benzina 1.5 due motori elettrici alimentati da una batteria agli ioni di litio per una potenza complessiva di 109 CV. Il sistema Full Hybrid Honda prevede tre diverse modalità di guida che si alternano automaticamente garantendo sempre il massimo comfort in ogni condizione.

È, a tutti gli effetti, una vettura ideale per muoversi certamente in città, ma anche sui percorsi extraurbani. Degni di nota i consumi, che fanno di quest’auto una fra le regine della sua categoria: si riescono a percorrere fino a 25 km con un litro di benzina. Un vero record per una citycar. E poi, in tante città, non paga la zona “ztl”.

Piacevole da guidare, con un design accattivante, ecologica ma anche e soprattutto sicura, perché Honda fa della sicurezza, uno fra i suoi punti di forza racchiusi nel pacchetto Honda Sensing, in grado di offrire la più completa dotazione di sistemi attivi di assistenza alla guida. Anche la sicurezza passiva non è da meno, con 10 airbag di serie su tutta la gamma, che rendono Jazz la city car più sicura della categoria.

I contenuti di questo post sono sponsorizzati da Honda.
© Riproduzione riservata.