foliage Italia

5 mete italiane dove volare per scoprire il foliage più bello

Colori infuocati, boschi che si specchiano nelle acque cristalline dei laghi , e foreste che si tingono di giallo, rosso e arancione. Ecco dove il foliage è magia

I colori dell'autunno rendono magiche giornate e interi fine settimana da trascorrere ad ammirare lo spettacolo del foliage. In riva ad un lago, sulle cime che attendono la neve e si tingono di giallo ed arancione, o nei boschi: l'esplosione di tinte infuocate da immortalare, valgono un viaggio. Ecco le mete da raggiungere per scoprire il foliage più bello in Italia.

Pianificare il viaggio è semplice: scarpe comode, zaino in spalla, e tanta voglia di concedersi attimi di relax con il partner o in famiglia, con panorama da fiaba incluso. Dal Trentino alla Puglia, l'autunno è pura poesia.

Laghi del Trentino Alto Adige

Specchi d'acqua azzurra e limpida in cui si specchiano fronde rosse, brunite, ocra. Sono i laghi alpini del Trentino Alto Adige, meta di indiscussa meraviglia anche in autunno, quando il fenomeno del foliage attira migliaia di turisti. Partiamo dalla Vallagarina, dove troviamo il Lago di Cei, con le sue mille sfumature, per sportarci in Val di Non, con uno dei suoi simboli: il
lago di Tovel
. Qui la tavolozza di colori è incredibile: il verde dell'acqua e le spettacolari tinte delle foglie, regalano un'atmosfera unica. Meta ideale per tutta la famiglia e per un trekkink tranquillo.

Il foliage più bello è protagonista anche ai laghetti di Colbricon, da visitare lungo i diversi sentieri che si snodano nei suoi dintorni, traVilla Welsperg, la Val Canali, Valle del Mis e Valle del Vanoi. In alta Val Pusteria, invece, troviamo il lago più "famoso" delle Dolomiti: il lago di Braies. Un giro sulla tradizionale barchetta in legno, a remi, è un'idea romantica per ammirare l'autunno che colora questa perla incastonata tra l'abbraccio delle montagne, a pochi chilometri dalle Tre Cime di Lavaredo. A pochi minuti da Braies, si trova un altro lago magnifico: il lago di Dobbiaco. Anche qui, con una passeggiata di circa 5 chilometri, ci si addentra nel bosco che lo circonda, e si ammira l'incanto della natura.

Da non perdere, anche il lago di Carezza, con le pareti rocciose del Latemar a fare da sfondo, e le fronde dei pini che si specchiano nelle sue acque cristalline, aspettando che la coltre candida, imbianchi il paesaggio.

Foreste Casentinesi - Toscana

Il foliage più bello si ammira anche in Toscana. Qui, meta autunnale perfetta per un fine settimana a stretto contatto con la natura, è quella del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, un vero tripudio di colori infuocati. Il punto strategico per immortalare lo spettacolo è la cima del Monte Penna: da questo belvedere la vista è indimenticabile. Da non perdere: una visita all'Eremo di Camaldoli. 

Piemonte: Alpe Veglia e il Treno del Foliage

Due mete in una sola regione, il Piemonte, in cui ammirare lo spettacolo del foliage più bello in Italia. La prima da raggiungere è l'Alpe Veglia, località montana di rara bellezza incontaminata. Si parte lungo a camminare lungo il torrente Cairasca fino alla Cappella del Groppallo per arrivare al pianoro dell’Alpe Veglia. Le fronde dei larici regalano un'atmosfera incredibile.

Il viaggio a bordo del Treno del foliage, sulla tratta della Ferrovia Vigezzina - Centovalli, dura circa due ore, ed è pura magia. Si parte da Domodossola, nell'alto Piemonte, e si arriva a Locarno, sulla sponda elvetica del lago Maggiore. Fuori dalle vetrate panoramiche, ci sono boschi, piccoli borghi, ponti, gallerie, e lo spettacolo del foliage per ben 52 chilometri.

Le valli lombarde: Val Masino e Val di Mello

Dove ammirare il foliage più bello in Lombardia, ad un'ora da Milano? Pianifica il fine settimana: due le destinazioni di montagna, da visitare anche nello stesso fine settimana, perché a poca distanza l'una dall'altra, la Val Masino e la Val di Mello. La prima si estende su 23mila ettari di terreno con faggete e alberi monumentali secolari. E poi la Val di Mello che si tinge di giallo e arancione, con i suoi punti suggestivi, come la conca dell’Alpe Pioda. Per arrivarci bisogna camminare per circa 2 ore su una pianeggiante mulattiera, nella parte iniziale, per poi salire ripidamente dentro al bosco.

Le foreste di Puglia e Basilicata

Due destinazioni imperdibili per gli amanti del foliage si trovano proprio nel sud del Belpaese. Parliamo della Foresta Umbra, in Puglia, e del Bosco di Verrutoli, in terra lucana. La Foresta Umbra, anche se può suonare strano, si trova sul Gargano, a pochi chilometri dal mare. Si tratta di uno dei più grandi polmoni verdi d’Italia, in cui ammirare faggi secolari, querce e aceri, che in autunno si colorano di tinte infuocate. Nel cuore della Foresta si trova anche un fiabesco laghetto con romantico pontile, set perfetto per la foto instagrammabile.

Ci spostiamo in provincia di Matera, a pochi minuti da uno dei borghi più belli d’Italia. Qui si trova il Bosco di Verrutoli è un luogo dove fare trekking con viste panoramiche sulle colline lucane che danno il meglio di sé, proprio durante la stagione autunnale.

Riproduzione riservata