10 piante per la camera da letto che ti faranno riposare in maniera più sana

Arredano, purificano l'aria e conciliano il sonno: ecco le piante perfette per la camera da letto

Per dormire bene non serve solo una stanza accogliente e un ambiente curato e rilassante. Anche il verde gioca un ruolo importante. Le piante per la camera da letto, non arredano solamente, ma hanno anche una funzione ristoratrice. Favoriscono il sonno, riducono lo stress e purificano l'aria. Considerate l'idea di realizzare con stile piccoli giardini attorno al letto. Senza esagerare, ovviamente: la camera non si deve trasformare in giungla, ma in un luogo perfetto per il relax.

Secondo infatti numerosi studi (anche la NASA se ne è occupata!) avere alcune particolari piante nelle nostre camere da letto concilierebbe il sonno calmando una serie di fastidiosi disturbi e riducendo i livelli di stress. Che si tratti dunque di foglie o aromi sprigionati da particolari fiori, abbelliscono e sono un toccasana per la salute.

Sansevieria o lingua di suocera


La sansevieria, conosciuta anche come lingua di suocera o pianta del serpente, è tra le piante più idonee ad essere posizionate proprio in camera da letto. Le sue potenzialità sono molte: purifica l'aria, rimuove la formaldeide e contrasta l'elettrosmog provocato da cellulari, tablet e dai dispositivi elettronici che siamo soliti usare quotidianamente per casa.

Non solo, la sansiviera è una pianta dalle innumerevoli proprietà. Di notte, infatti, produce ossigeno, assorbendo così anche l'umidità. Curarla è molto semplice, quindi anche senza pollice verde, è possibile farla crescere rigogliosa e in salute. L'unica accortezza, è quella di tenerla lontana dagli animali domestici, perché le sue foglie sono velenose.

Photos

Anche il Pothos, come la Sansevieria, è una delle piante che arredano con stile e non richiede particolari abilità nel campo del gardening per la sua sopravvivenza. Questa pianta robusta ha foglie variegate a forma di grandi cuori lucidi, da esporre ad una luce moderata, ma anche in presenza di scarsa illuminazione non si verificano particolari problemi. 

Si tratta di una pianta in grado di depurare l'aria da sostanze volatili nocive come la formaldeide, presente negli arredi e nel parquet. Per farla durare a lungo, vi basterò tenerla in un ambiente luminoso, innaffiarla solo quando il terreno e asciutto e concimala come le classiche piante da interno.

Pianta dell'albero di gomma

Con le sue foglie lucide, scure o variegate, questa pianta che si sviluppa in verticale è perfetta anche per gli spazi piccoli. Sebbene preferisca la luce intensa, in particolare il sole mattutino filtrato, riesce a tollerare condizioni di scarsa illuminazione. Annaffiare quando il terreno è leggermente asciutto al tatto, circa una volta alla settimana.

Spatafillo

Conosciuto anche come giglio della pace, è una pianta che aiuta a purificare l'aria da sostanze chimiche come formaldeide, benzene, ma anche dalle muffe. Inoltre è in grado di rilascia ossigeno, ed è in grado di pulire un ambiente di 10 metri quadrati.

Ideale anche per abbellire la vostra camera da letto, è particolarmente resistente e non necessità di particolari cure. Preferisce le zone luminose: posizionatelo vicino ad una finestra, magari su una mensola, o una cassettiera. Innaffiate regolarmente ed eliminate eventuali foglie secche.

Monstera

La Monstera è la diva dei social: su Pinterest e su Instagram la si trova ovunque. Così come su carta da parati, piatti e tessili. Le sue maestose foglie lucide sono eleganti e di tendenza.

La Monstera, chiamata anche Swiss Cheese Plant (per ovvi motivi), è una pianta facile che richiede un'irrigazione moderata e settimanale. Evita questa pianta se hai animali domestici perché il suo fogliame può irritare gatti, cani o altri piccoli animali.

Dracaena Marginata

Una popolare pianta d'appartamento è un ottimo modo per riempire lo spazio libero. Nel tempo raggiungerà un'altezza considerevole, quindi assicurati che abbia molto spazio per crescere. 

La dracaena ama il terreno leggero e leggermente umido, quindi cerca di posizionare la tua pianta vicino a una finestra per una crescita ottimale.

Dieffenbachia Camille

Ecco un'altra delle piante per la camera da letto. Le foglie eleganti e variegate la rendono un elemento di arredo perfetto per la zona giorno e la zona notte. Non necessita di molte cure regolari fintanto che ha una luce moderata e annaffiature frequenti. Non esagerare con l'acqua: il terreno non deve essere inzuppato.

Lavanda

La lavanda è una pianta nota per le sue proprietà calmanti, distensive e anti stress. Per queste ragioni benefiche, risulta perfetta per essere posizionata in camera da letto. Soprattutto se ami lo stile shabby o country, ma anche classico. Le sue foglie verde-argento e i fiori viola, sprigionano un profumo accattivante ed inconfondibile. 

La lavanda preferisce la luce intensa all'interno e il pieno sole all'aperto e l'acqua quando il terreno è leggermente asciutto. Quando tende ad ingrigirsi, non disperare, piantala all'aperto, in giardino, o in un grande vaso sul terrazzo, per assicurarti la rifioritura nel prossimo anno. 

Aglanoema

Tra le piante per la camera da letto che vive senza cure da pollice verde di livello avanzato, c'è senza dubbio la Aglaonema (noto anche come Evergreen cinese) che può sopravvivere a condizioni di scarsa illuminazione. A seconda della variante scelta, le foglie possono avere sfumature rosse o argentate. Mantieni il terreno umido nebulizzando regolarmente le sue bellissime foglie.

Edera comune

Inserita anch’essa tra le piante che secondo la NASA purificano l’aria, l’edera comune è elegante e semplice da curare. Le sue foglie sarebbero in grado di filtrare l’aria assorbendo grandi quantità di formaldeide e per questo motivo risulta benefica soprattutto per chi ha problemi di asma. Non solo: aiuta a ridurre la muffa nell’aria.

Riproduzione riservata