5 consigli per ricavare un angolo meditazione nella tua casa

Crea il tuo angolo per meditare in casa. Arredalo con elementi naturali e profumalo con essenze rilassanti per corpo e mente.

Una routine che aiuta ad equilibrare sensazioni ed emozioni. Meditare, e dedicare un po’ di tempo a se stessi soprattutto a fine giornata, dopo lavoro ed impegni, è molto benefico per copro e mente. La meditazione aiuta a ridurre lo stress accumulato, a tenere a bada l'ansia che fa capolino per i pensieri che si annidano in testa. Ricavare un piccolo angolo meditazione nella tua casa, è perfetto per riflettere e distendersi. Non sarà necessario uno spazio enorme o una stanza intera, ti basterà un posticino anche nella camera da letto, nello studio o in soggiorno.

Scegli lo spazio giusto

La prima cosa da fare è scegliere quale luogo della casa risulta più idoneo. Decidi quale stanza della casa vuoi trasformare -in piccola parte- nel tuo centro zen personale. Che sia la camera da letto, il salotto, sul balcone, sul terrazzo o nel giardino, deve essere un luogo accogliente e dove ci sentiamo a nostro agio, in armonia. La stanza ideale deve farci rilassare e non deve procurarci ulteriore stress.

In realtà non esistono regole precise da dover seguire per tutti: l’angolo meditazione nella tua casa può essere luminoso o a luci soffuse, e riflettere i vostri gusti, conquistare i sensi. L'importante è liberarsi da elementi di disturbo: gli spazi non devono essere caotici, troppo ammobiliati, disordinati e impolverati. Un angolo meditazione nella tua casa dovrà essere lontano da rumori o dal passaggio di persone che possono disturbare la pratica.

Se tra le quattro mura, con lo smartworking, i figli in Dad, o le coinquiline chiassose, non riesci a trovare un posto tutto per te, ma hai un terrazzino, puoi fare la stessa cosa. Gli spazi all’aperto sono sempre ideai per rigenerarsi. Puoi arredarli con stile: divani con i pallet, tappeti, un tavolino in legno o in vimini, piante verdi e lanterne.

Circondati di piante

Le piante arredano, ma non solo, hanno anche potere rilassante e distensivo. Tre varietà che non possono mancare nell'angolo meditazione nella tua casa: il gelsomino, che sprigiona una fragranza dalle proprietà calmanti. Avrebbe anche effetti molto positivi per il sonno. Questa pianta avrebbe anche effetti molto positivi contro l’ansia e il nervosismo.

Gli antichi romani pare usassero immergersi in acque profumate con fiori di lavanda e pare fosse anche portentosa per combattere nausea, singhiozzo e dolori intestinali. Avere in casa, o sul terrazzo, una vaso di lavanda non solo aiuterebbe a stabilire un’atmosfera di pace e tranquillità, ma anche ad allontanare negatività e nervosismo.

Le orchidee hanno effetti molto positivi sull’umore. Oltre ad aiutarci a respirare aria più pulita, grazie alla capacità di purificare l’aria negli ambienti chiusi, le orchidee sono in grado di esercitare un effetto calmante per la mente.

Punta su elementi naturali

Una volta individuato lo spazio ideale in cui ricreare l'angolo meditazione nella tua casa, dovrai arredarlo nel miglior modo. Basteranno un tappetino e un cuscino, come quelli da Yoga o Pilates. Scegli elementi naturali, realizzati con materiali eco-sostenibili, lavabili e riciclabili. Posizionare qualche pianta (tra quelle elencate sopra) da poter mettere nel tuo spazio zen di casa. Il contatto con la natura è imprescindibile per creare l'atmosfera più rilassante, riconciliarsi con se stessi e favorire il relax.

Potrai sempre personalizzare lo spazio con cristalli, suppellettili etnici, colori, tessuti e tutto ciò che renda questo spazio che riesce a metterti a tuo agio. L'obiettivo principale sarà trovare uno spazio intimo in cui recuperare le energie perdute durante la giornata di impegni.

Sfrutta gli angoli luminosi

Se vuoi trovare il migliore angolo meditazione nella tua casa, o un piccolo spazio in cui praticare yoga o pilates, devi sfruttare e sorgenti luminose. Scegli un luogo vicino a una finestra, un balcone o un terrazzo. La luce che entrerà e il ricambio d’aria saranno fondamentali per la respirazione, vero cardine della meditazione.

L’importante è non schermare le finestre con tessuti pesanti, scegli invece tendaggi chiari e leggeri, dai tessuti impalpabili che non impediscono alla luce e all’aria di inondare la stanza di energia positiva. Illuminare bene lo spazio per la meditazione è necessario. Se lo spazio è particolarmente buio e ami le luci soffuse, non dimenticare candele, lampade di sale o lanterne, e gioca con le fonti di luce diverse.

Crea atmosfera con l'aroma terapia

Coinvolgi tutti i sensi, soprattutto l'olfatto. Nell'angolo meditazione nella tua casa non possono mancare profumi e fragranze rilassanti. Gli oli essenziali rilassanti in grado di alleviare stati di irritazione e ansia, alla base dell'aromaterapia, vengono utilizzati già nell'antichità, sin dai tempi di Greci e Romani. Sono preziosi per il relax e la calma, le essenze rilassanti possono essere utilizzate per aiutare a sollevare dallo stressmigliorare l’umore e favorire un sonno ristoratore.

Le diverse essenze che possono aiutare il relax fisico e psichico, e quindi perfette per l'angolo in cui meditare, sono: lavanda, mandarino, arancia dolce, petit grain, melissa, ylang ylang, camomilla romana, neroli e vetiver.

Riproduzione riservata