Come arredare casa con gli specchi

Come arredare casa con gli specchi

Se vuoi arredare la casa con gli specchi ma non sei sicuro su dove posizionarli e soprattutto di che forma sceglierli ecco una guida pratica che risponde ai tuoi dubbi.

Specchi in casa, che passione. La funzione di questo utile accessorio è anche quella di riflettere tutto intorno a noi, offrendo la visione delle stanze e di chi vi abita. Ecco perché lo specchio è ormai divenuto un vero e proprio elemento irrinunciabile di arredo. In questa guida vogliamo offrirvi delle utili indicazioni riguardo agli specchi in casa. E, in particolar modo, illustrarvi alcune soluzioni su come arredare casa con gli specchi.

Come appendere i quadri: idee creative e istruzioni facili

VEDI ANCHE

Come appendere i quadri: idee creative e istruzioni facili

Arredare casa con gli specchi: come sceglierli e dove posizionarli

Prima di scoprire tutti i segreti per arredare casa con gli specchi nel modo migliore, vediamo come scegliere questi complementi d’arredo e dove posizionarli.

Gli specchi da terra

Una scelta intelligente, per ogni tipologia di casa, può esser quella di optare per gli specchi da terra. Pratici e semplici da applicare, rappresentano senza dubbio la soluzione più funzionale che possa esistere. Per prima cosa però, c’è da rammentare che gli specchi da terra non devono essere troppo staccati dalle pareti, tanto che, nei pressi del letto, meglio sceglierne uno in linea orizzontale. Da preferire, sempre, quelli inclinabili e in paulonia.

Gli specchi da terra danno il meglio di loro stessi se collocati in posizione trasversale, nei pressi degli angoli della camera, producendo così nuove eleganti prospettive a vantaggio di tutto l’ambiente. Ma non solo: questi specchi, nel caso in cui la stanza sia povera di luce, doneranno nuova luminosità, soprattutto se posti nelle vicinanze di una finestra. Questo accorgimento produrrà la sensazione di avere a disposizione dimensioni più ampie e, al tempo stesso, una maggiore quantità di luce all’interno di quell’ambiente.

camera da letto con specchio grande

Gli specchi a muro

Al di là della conformazione propria degli specchi da terra, che presentano delle caratteristiche del tutto particolari e che li differenziano in modo sostanziale da altre tipologie, per la scelta e la disposizione degli specchi in casa occorre sempre seguire una vecchia regola generale: mai posizionare lo specchio in basso! Quando si intende applicare uno specchio da muro, oppure uno specchio di grandi dimensioni, la regola generale per conferire maggiore profondità alla stanza è quella di non metterlo mai per terra o in basso, a meno che non sia così alto da arrivare quasi al soffitto. Ricorda dunque che gli specchi vanno sempre collocati ad un’altezza superiore rispetto a quella “uomo”. Solo così potranno produrre l’effetto di ampiezza e luminosità che effettivamente si desidera. Quanto alle forme da preferire, vi è davvero l’imbarazzo della scelta: se si abita una casa dall’arredamento classico, specchi di dimensioni e forme originali e particolari, rappresenteranno la scelta migliore. Se invece si abita una casa dall’arredamento moderno e futurista, sono da preferire gli specchi dalle forme lineari, sobrie e il più possibile geometriche.

Arredare casa con gli specchi: come posizionare gli specchi

Siccome non tutte le persone possono essere proprietarie di appartamenti dall’ampia metratura, ecco che, quasi sempre, nasce l’esigenza di acquistare degli specchi che siano il più possibile adatti anche ai piccoli spazi e che, in un certo senso, siano chiamati a valorizzarli. Non solo grandezza e ampiezza degli spazi, dunque, ma anche l’assoluta necessità di produrre più luce per i piccoli ambienti.

Dunque, se la tua casa, oltre ad essere piccola, dovesse lamentare problematiche di luce, sarà possibile risolvere definitivamente l’inconveniente utilizzando una corretta strategia di collocazione dello specchio: in questi casi ti basterà posizionarlo vicino alle finestre e alle lampade di casa. Il tutto, come è ovvio, senza tuttavia esagerare: il consiglio è quello di collocare, al massimo, non più di uno o due specchi per ogni ambiente della casa. 

L’iconica casa di “Mamma ho perso l’aereo” è in vendita

VEDI ANCHE

L’iconica casa di “Mamma ho perso l’aereo” è in vendita

Arredare casa con gli specchi: i consigli

Arredare con gli specchi, come detto, è il primo passo per far sembrare una stanza più grande. Tuttavia, non ti basterà appenderne uno per ottenere il risultato sperato, ma dovrai studiare al meglio le mosse di montaggio per avere quello che stai cercando.

Il giusto impiego delle superfici riflettenti è ora una soluzione adatta a tutti gli ambienti della casa o dell’ufficio, senza che siano relegati al bagno o alla camera da letto. Puoi anche posizionarli in cucina, per cercare di ampliarne l’area, ma anche nella zona living, dove potrai dare sfogo alla tua fantasia.

L’escamotage degli specchi è anche il metodo più economico per ingrandire gli spazi e farli apparire di maggiore metratura, ma devi sapere come usarli per raggiungere i tuoi obiettivi. Non commettere l’errore di usarne uno troppo piccolo o di raggrupparne tanti insieme. A questo punto, ti starai chiedendo qual è il modo migliore per posizionare i tuoi specchi. Niente paura! Scopriamo come fare per massimizzare il loro potenziale decorativo.

Pensa in grande

Uno specchio sovradimensionato è un toccasana per gli ambienti angusti perché espande il senso dello spazio visivo. Fai però attenzione alla cornice, che deve essere il più semplice possibile, per non rischiare di compromettere l’effetto desiderato. Via libera invece alle forme, che siano rettangolari o quadrate mentre la dimensione rimane un imperativo categorico: più è grande, meglio è.

Specchio appeso alle pareti di casa

Scegli l’altezza giusta

Se non stai appendendo il tuo specchio sopra una testiera o sopra qualcos’altro che ne renda fissa l’altezza, ricorda di collocarlo sempre oltre l’altezza degli occhi di una persona di media statura. Questa regola vale anche per i dipinti, poiché spezza il filo di continuità con il pavimento che lega insieme lo spazio. Considera di appendere tutti gli specchi e i quadri alla stessa altezza, per rendere più ampio lo spazio. Lascia che la parete abbia un po’ di respiro.

Non avere paura di sviluppare in altezza. Uno specchio alto fino al soffitto massimizzerà l’effetto riflettente ma non comprometterà l’accoglienza della stanza, anche se si tratta della camera da letto.

Associa lo specchio a una fonte di luce

Giocare sui riflessi aumenta la luminosità della stanza e aggiunge atmosfera. Se vuoi provare una combinazione perfetta, allora considera di posizionare lo specchio di fronte a una lampada da tavolo. Scegli una cornice decorata che possa abbinarsi al punto luce, che non deve essere necessariamente una lampada ma può essere una candela o un porta candele.

Valuta anche di utilizzo di specchi free standing da appoggiare alla parte e da spostare in caso di necessità. Con questa strategia, puoi ottenere il massimo dall’effetto riflettente anche nelle diverse stagioni, quando l’intensità della luce tende a cambiare.

5 consigli per non sbagliare illuminazione in casa

VEDI ANCHE

5 consigli per non sbagliare illuminazione in casa

Usa specchi da esterno

Prova ad appoggiare uno specchio sul patio o sul balcone se vuoi ingrandire la tua area esterna. Usa le stesse regole viste per arredare con gli specchi all’interno e scegli un elemento che sia abbastanza resistente alle intemperie, sia all’acqua che al vento. Considera che non potrà rimanere perfetto nel tempo, poiché gli agenti atmosferici ne intaccheranno la superficie.

Scegli specchi multifunzione

Gli specchi mensola sono la soluzione migliore per le camere da letto e non solo per farle sembrare più ampie. Puoi posizionarli a pochi centimetri da terra e usarli come comodino o anche come seduta con contenitore. La loro presenza amplierà lo spazio visivo e farà apparire la tua camera molto più alta. Puoi, inoltre, posizionare uno specchio di fronte alla finestra della camera da letto. Questo trucco ti aiuterà a esaltare la tonalità delle pareti e a migliorare l’illuminazione dell’ambiente che trarrà vantaggio dal riflesso della luce naturale. Se vuoi puntare su qualcosa di diverso, posiziona due specchi sopra i comodini.

La scelta di posizionare uno specchio in camera da letto potrebbe essere controproducente ma invece è funzionale all’ambiente. Prova a sistemarne uno sull’anta dell’armadio ma fai attenzione a non sistemarlo di fronte al letto per non compromettere il riposo notturno.

Trasforma la parete in uno specchio

È la soluzione migliore per i corridoi stretti e per scongiurare l’effetto tunnel. In questo modo, lo specchio rifletterà la parete di fronte. Se non gradisci l’effetto del muro completamente coperto, puoi anche optare per una soluzione oversize che dia lo stesso effetto.

Arredare con gli specchi

Abbina un dipinto

I quadri potrebbero rimpicciolire l’effetto visivo del tuo spazio, quindi puoi ingannare la prospettiva con l’aggiunta di alcuni specchi. Posizionali sui lati del dipinto per ottenere una configurazione visivamente proporzionata e sfruttare il riflesso della stanza. Scegli specchi di design che siano in grado di arredare senza la necessità di elementi aggiuntivi.

Puoi anche creare un mosaico che sia coerente con l’ambiente che stai arredando. Fai attenzione alle cornici, che non devono appesantire l’effetto e lascia ampio spazio alla fantasia per creare al meglio il tuo angolo luminoso.

Ricorda di abbinare gli specchi allo stile dei quadri ma anche a quello dei mobili. Diversamente, potresti ottenere l’effetto contrario a quello sperato e vanificare tutti gli sforzi fatti per ampliare i tuoi spazi.

Arredare casa con gli specchi rotondi

Se hai appena terminato di arredare la tua casa ed intendi decorare le pareti in modo originale e raffinato, puoi optare per degli specchi rotondi. Tale tipologia è infatti adatta in svariati contesti come ad esempio in camera da letto, soggiorno e persino bagno. Premesso ciò, in commercio gli specchi di questa forma sono disponibili di svariati diametri ed ognuno adatto per uno scopo ben preciso. Ecco alcuni utili suggerimenti su come decorare casa con gli specchi rotondi.

Posizionare gli specchi rotondi a macchia di leopardo

Un ottimo modo per decorare le pareti della casa con degli specchi rotondi è quello di posizionarne più di uno a macchia di leopardo su una parete libera della camera da letto. In tal caso consentono di riflettere abbondante luce durante il giorno, e nel contempo sostituire elegantemente dei quadri facilitando anche il lavoro di pulizia con detergenti specifici visto che questi ultimi spesso diventano ricettacolo di polvere.

Come scegliere la carta da parati per una camera da letto piccola

VEDI ANCHE

Come scegliere la carta da parati per una camera da letto piccola

Inserire lo specchio rotondo al centro di una parete

Anche nell’ambiente salotto gli specchi rotondi sono particolarmente adatti per decorare questa zona della casa. Per fare un esempio basta inserirne uno di circa 60 centimetri di diametro giusto al centro di una parete larga, in modo che funga da punto di intersezione di un mosaico a base di quadri. Questi ultimi infatti con dimensioni a scalare (a partire dai grandi sulla parte alta) insieme al suddetto specchio rotondo, regalano un tocco estetico davvero raffinato al salotto di casa. In alternativa uno specchio rotondo è possibile inserirlo in questo contesto quando le pareti si presentano abbastanza ampie; infatti, fissandolo su una laterale e leggermente inclinato verso il basso, oltre che elegante si rivela anche ideale per riflettere i raggi solari specie se il salotto non ha una finestra di grosse dimensioni.

Optare per uno specchio rotondo su una consolle

Da come si evince in base a quanto sin qui descritto in merito agli specchi rotondi, appare chiaro che questa sagoma rispetto a quella tradizionale è ideale per abbellire e decorare una parete o dei mobili sottostanti. A tale proposito per fare un esempio, se avete una consolle in stile Luigi XVI ma non disponete del classico specchio a mercurio e con cornice della stessa qualità di legno, lo specchio rotondo risolve il problema in quanto per dimensione (60 centimetri circa) e semplicità (senza alcuna cornice) si sposa bene con la suddetta consolle antica. Tra l’altro tale opzione, è particolarmente indicata per una parete non troppo alta di soffitto, e che quindi non consente la posa del classico specchio rettangolare.

Come arredare un corridoio con gli specchi

Il corridoio rappresenta senza dubbio uno spazio di passaggio e funge da collegamento fra i diversi ambienti di un’abitazione, ma non per questo è un ambiente meno importante rispetto alle altre stanze. Specialmente se quest’ultimo funge da ingresso della casa. È dunque fondamentale scegliere l’arredamento giusto per il corridoio, facendo in modo che sia un valido biglietto da visita per la propria casa, specie se si ricevono visite di parenti e conoscenti.

Gli specchi sono senz’altro un valido modo per arredare un corridoio. La procedura richiede senz’altro un po’ di tempo, ma con un po’ di impegno, sarà possibile ottenere un ottimo risultato.

Bagno luminoso con piante

Occorrente

  • Specchi
  • Cornici
  • Tavolo di piccole dimensioni
  • Lampada
  • Fiori

Acquistare gli specchi e prendere le misure

Per prima cosa si rende necessario acquistare gli specchi necessari per arredare il corridoio di casa propria. Questi ultimi si possono trovare in tutti i negozi specializzati nella vendita degli accessori per la casa. In alternativa, gli specchi stessi si possono ordinare direttamente online, a volte risparmiando una percentuale consistente nel prezzo di base. È comunque importante, prima dell’acquisto degli specchi, munirsi di un metro e prendere le relative misure sulle pareti e sui luoghi del corridoio dove si andranno a collocare gli specchi.

Posizionare gli specchi sul muro

Una volta acquistati gli specchi, sarà possibile cominciare ad arredare il corridoio. Bisogna tenere presente infatti che, nei piccoli corridoi, in particolar modo negli appartamenti, gli specchi offrono una valida alternativa rispetto ai metodi tradizionali di arredamento di questo ambiente della casa. Ad esempio, un modo più economico per dare l’illusione dello spazio, consiste nel mettere degli specchi su un muro di fronte ad un altro muro nel corridoio. L’effetto sarà immediato e infatti si noterà come la vista moltiplica per dieci volte il resto dello spazio. Per abbellire il tutto, è vivamente raccomandato posizionare anche un tavolo di piccole dimensioni con tanto di lampada e anche un po’ di fiori per decorare.

Camino in acciaio: come e perché sceglierlo come soluzione di arredo

VEDI ANCHE

Camino in acciaio: come e perché sceglierlo come soluzione di arredo

Collocare uno specchio sopra la mensola del camino

Va detto che, nella maggior parte delle abitazioni, il camino si trova in fondo al corridoio e ne consegue che quest’ultimo è già il punto focale della stanza in cui ci si trova. A tal proposito è vivamente consigliato aggiungere più enfasi al caminetto, collocando uno specchio che deve essere incorniciato nel miglior modo possibile e quindi posizionato esattamente sopra la mensola del camino. Questo tipo di procedura andrà a ingrandire la stanza e al tempo stesso aggiunge una superficie riflettente. Il risultato sarà dunque l’ulteriore estensione dell’arredamento del corridoio rendendolo ancora più attraente non solo per chi abita la casa, ma anche per gli eventuali visitatori.

Inserire gli specchi in un corridoio lungo

Nel caso in cui la casa dovesse avere un lungo corridoio, si può provare ad inserire vignette a specchio o, in alternativa, pezzi di specchi a puzzle. Sulle pareti laterali invece, vanno collocati dei gruppi di specchi, appendendoli di modo che possano essere l’elemento principale proprio di queste pareti, con il risultato di distrarre la visuale mentre si cammina lungo il corridoio. Inoltre, se il corridoio non disponesse di finestre, gli specchi inseriti a gruppi o a vignette, contribuiscono notevolmente a illuminare il tutto che in caso contrario sarebbe caratterizzato da un’intensa oscurità.

Posizionare uno specchio di fronte a una finestra del corridoio

Qualora il corridoio disponesse di almeno una finestra, è opportuno posizionare uno specchio di fronte a quest’ultima, specialmente se al di fuori è possibile ammirare un bel panorama. Così facendo, lo specchio farà in modo di riflettere diverse parti del paesaggio e al tempo stesso aiuta a diffondere la luce rendendo l’ambiente del corridoio più vivo e solare. Lo specchio di fronte alla finestra inoltre permette di risparmiare anche sulla corrente elettrica, visto e considerato che non sarà necessario accendere le luci nelle ore diurne.

Arredare il corridoio con gli specchi a cornice

Un altro metodo valido per arredare il corridoio, consiste nell’utilizzo degli specchi a cornice. Infatti, uno specchio con cornice rilevante o particolare può trovare la sua massima espressione decorativa quando viene poggiato a una parete del corridoio. Diventando così l’elemento portante di questo ambiente della casa e quindi in grado di mettere in risalto lo stile scelto. Tanto per fare un esempio, si può scegliere uno specchio con cornice in legno per il corridoio che sia ricompreso in una casa rustica in campagna, antica oppure vicino al mare. Per il corridoio di una casa che sia alla periferia di una città, è invece più indicato uno specchio con cornice in ferro che ricalca uno stile industriale o minimalista.

Riproduzione riservata