Downton Abbey: al cinema con la famiglia Crawley. La clip esclusiva del film

Credits: Ansa

Il film di Downton Abbey arriva al cinema nel 2019: tutto quello che c'è da sapere sull'avventura cinematografica della famiglia Crawley e una clip esclusiva con Elizabeth McGovern

Downton Abbey Film 2019

Non sempre i sogni diventano realtà, ma qualche volta ciò accade e senza nemmeno dover strofinare la lampada di Aladino. Basta che qualcuno, nel dorato mondo del cinema, si metta una mano sulla coscienza (con un pensiero al portafoglio, non siamo così ingenue) per regalarci ciò che da tempo bramavamo: il film di Downton Abbey!

La famiglia Crawley, che ci ha tenuto compagnia per ben 6 stagioni, sbarca con tanto di fida servitù al seguito sul grande schermo, riportandoci nella meravigliosa residenza dell'Highclere Castle. Inutile dire che è uno dei film più attesi dell'autunno 2019, se poi sarà anche uno dei film più belli di sempre questo è ancora tutto da vedere, ma le premesse ci sono tutte.

Ecco una piccola anticipazione del film, presentato in occasione della Festa del Cinema di Roma 2019, una clip esclusiva con Cora e Robert Crawley, magistralmente interpretati da Elizabeth McGovern e Hugh Bonneville

Non con un'americana, la clip esclusiva di Downton Abbey

Downton Abbey fast recap: riassunto stagioni 1-6

Diciamo pure super fast, come immaginerai riassumere 6 stagioni della serie tv di Downton Abbey non è esattamente semplice. Dalla messa in onda della prima puntata nel 2010 ne è piovuta d'acqua da quel cielo inglese, fra amori, eredità, intrighi, figli più o meno legittimi e così via.

Ci fermiamo quindi su due momenti essenziali che hanno segnato la serie tv di Downton Abbey, attirandosi in alcuni casi l'ira funesta dei fan.

Credits: Ansa

Quella maledetta terza stagione

C'è chi aveva giurato amore eterno a Downton Abbey, convinto di aver trovato l'anima gemella (almeno quella televisiva!) e che dopo la terza stagione non ne ha più voluto sentir parlare. Un po' come i fan di Star Wars e la seconda trilogia di Lucas ("Quale seconda trilogia? Non c'è nessuna seconda trilogia" ecco, appunto), la terza stagione è l'hic sunt leones di quelli che si credevano downtoniani di ferro ma hanno mollato. Perchè? Per due ottime ragioni:

La morte di Sybil

La terza sorella Crawley, quella giovane e idealista, quella che "voleva i pantaloni", quella che meglio sindacalista che nobile, quella che insomma era un personaggio di pura fantascienza che neanche Asimov, lascia Downton all'episodio 5, morendo di parto dopo aver dato alla luce la sua bambina. 

Sceneggiatori malvagi? Non proprio, Jessica Brown Finlay, l'attrice che interpretava Lady Sybil, ha raccontato di aver deciso di lasciare Downton per paura di rimanere nella sua comfort zone e non provare nulla di nuovo. Forse però il mondo di fuori non le è piaciuto poi così tanto, visto che dal 2017 è nel cast di un'altra serie in costume, Harlots. Che le mancasse Downton?

La morte di Matthew

Ma il vero colpo basso non è stata la morte di Sybil che, con tutto l'affetto, eravamo pronti a farcene una ragione. No, il vero massacro è stata la prematura e inaspettata dipartita di Matthew Crawley! I furbissimi sceneggiatori hanno deciso di giocarsi questa carta allo speciale di Natale (per il ciclo: tanti cari auguri anche a mamma) e di farlo fuori anche piuttosto rapidamente.

Matthew va a trovare Mary che ha appena partorito il loro primo (e a questo punto unico) figlio e zac, incidente di macchina e...addio. Liquidate fiumi di puntate passate a fare il tifo per Matthew-Mary. Sono cose che non si perdonano.

Credits: Ansa

Downton Abbey: come finisce?

Chi ha superato lo shock della terza serie di Downton tramite gruppi di supporto, psicoterapia o eventuale rimozione dalla memoria delle due fatali puntate e crede quindi che Matthew sia un marito veramente assente, è dunque riuscito ad approdare al finale che dai, stavolta ne diamo atto agli sceneggiatori, ha fatto felici un po' tutti.

Mary ha ritrovato l'amore con un pilota di auto riconvertito in piccolo imprenditore; Edith è riuscita a sposare un più ricco di tutti i ricchi; Anna ha avuto il suo bambino. Certo, le note tristi non sono mancate, come Carson costretto a dare le dimissioni, ma tutto sommato è poca cosa rispetto a come poteva andare. E, tenuto conto di tutto, ci troviamo bel belli nel 1927.

Downton Abbey al Cinema nel 2019, la nostra wishlist: cosa vorremmo vedere

Ora che Downton Abbey arriva al cinema è giusto esprimere dei desiderata. Certo, ormai il film è bello e fatto e se volevi qualcosa di preciso facevi meglio a scrivere una lettera di fuoco alla produzione diciamo almeno un anno fa, ma in fondo sperare è gratis!

  • Lady Violet (Maggie Smith): più Lady Violet e ancora più Lady Violet. E' uscito solo il trailer e la sua battuta è già diventata cult: "Io non litigo, semmai spiego", quella che tutti citeranno a memoria, anche coloro che non hanno visto mezzo fotogramma di Downton e sono convinti che Grantham sia una eccellente marca di Whisky scozzese (salute!). Quindi non importa cosa faccia, purché ci sia. E tanto (si è capito?). Poi abbiamo anche un suggerimento per gli sceneggiatori: uno spieciale dal titolo "Lady Violet spiega cose", ma per questo magari vediamo più avanti
Credits: Ansa
  • Lady Mary: di nuovo spregiudicata. Il personaggio interpretato da Michelle Dockery è passato dal trovarsi amanti morti nel letto come una mantide religiosa, al triste santino della vedova afflitta. E' tempo di dire basta: rivogliamo la Mary inutilmente ribelle! Ci spiace Henry Talbot, che comunque ha la personalità del panno di daino con cui Carson lava i vetri, ma le cose stanno così
  • Dyla Letviol (Giemag Thsmi): no, non è il nuovo personaggio di origine indiana destinato a scompigliare i destini dei Crawley, bensì...dai, ci hai scoperte: è l'anagramma di Lady Violet, è che proprio ci è mancata troppo, troppo.

La trama di Downton Abbey

Siamo nel 1927 e a Downton Abbey sta per succedere qualcosa di grosso: il Re e la Regina sono pronti a dimorare presso la tenuta dei Crawley, ne consegue che tutto debba essere perfetto. Per questo Lady Mary convince Carson a tornare per dare una mano alla famiglia.

Valletti e servitù dei reali intanto si insediano a Downton, portando con loro una simpatia davvero proverbiale, che deve aver ispirato motti quali: "meglio un porro sul naso che i valletti di sua maestà". Si profila uno scontro fra servitù abbastanza intenso a colpi di argenti luccicanti, in cui tutti vogliono fare il meglio per tenere alto l'onore di Downton.

Edith, intanto, è alle prese con il suo ruolo di marchesa, Robert sembra essere attratto da una cameriera e Lady Violet, beh, lei è Lady Violet.

Il trailer ufficiale di Downton Abbey


Quando esce Downton Abbey?

Quando esce Downton Abbey? Ci tocchera vedere tutti i film dell'estate 2019 prima di poterci immergere nuovamente nelle atmosfere inglesi, Downton Abbey esce infatti il 24 ottobre 2019 in Italia per la regia di Michael Engler e verrà distribuito dalla Universal Pictures.

Cast completo di attori e personaggi

  • Michelle Dockerey è Lady Mary
  • Maggie Smith è Violet Crawley
  • Laura Carmichael è Lady Edith
  • Elizabeth McGovern è Cora Crawley
  • Joanne Froggart è Anna Bates
  • Hugh Bonneville è Robert Crawley
  • Jim Carter è Charles Carson

Come vedere Downton Abbey in streaming

Sei rimasto indietro di qualche stagione o non hai proprio visto Downton Abbey? Qui bisogna correre ai ripari. Downton Abbey in streaming lo puoi vedere su Amazon Prime Video, nulla ti impedisce di procurarti eventualmente un bel cofanetto completo con le stagioni dalla 1 alla 6.

10 cose che amiamo di Downton Abbey | VIDEO

Se ti piace Downton Abbey puoi vedere anche...

La prospettiva di un film in costume ti fa andare in brodo di giuggiole, pagheresti oro per andare in giro con pizzi, crinoline e bustini e vivresti di pane e period drama. Da un lato, dunque, ti rallegri alla prospettiva di vedere il film di Downton Abbey, dall'altro ottobre di ti sembra lontanissimo...che fare? Ti consigliamo di alleggerire l'attesa vedendo o rivedendo questi due film, consideralo un riscaldamento!

  • Gosford Park - E' un elegantissimo film di Robert Altman che mescola umorismo con una buona dose di tristezza esistenziale, di quella che ti fa venire voglia di bere, per capirci. Ambientato in una magione nobiliare, molto simile a quella di Downton come stile, è un giallo che non punta tanto sull'intreccio e sulle indagini, quanto sulla ricostruzione di un'epoca e di una società che ci appaiono ormai lontane, ma che non lo sono poi più di tanto. Un cast di fuoriclasse fa il resto: Kristin Scott Thomas, Maggie Smith e Helen Mirren tra gli altri.
Credits: 20020212 - BEVERLY HILLS, CALIFORNIA, UNITED STATES : A scene from the movie 'Gosford Park' which was nominated for 7 Oscars including Best Picture in Beverly Hills, Tuesday 12 February 2002. Actresses Helen Mirren and Maggie Smith were also nominated for Best Supporting Actresses for their roles in the movie. The 74th Annual Academy Awards will be held in Hollywood on 24 March. ANSA / USA FILMS/MARK TILLIE / mn/eh/mr / PAL
  • Un matrimonio all'inglese - Più frizzante e spettinato rispetto al film di Altman. Una ricca famiglia inglese viene travolta dall'arrivo dell'emancipata moglie americana del figlio maggiore, tra l'orrore di sua madre e le preoccupazioni per il futuro. Situazioni divertenti e momenti di serio confronto ne fanno una pellicola gradevolissima. Nel cast: Jessica Biel, Colin Firth, Kristin Scott Thomas.

Downton Abbey Film 2019: news e anticipazioni sui social

Riproduzione riservata