Come costruire una marionetta che si muove

1/5 – Introduzione

Quando si hanno dei figli è bene provvedere al loro divertimento, magari aiutandoli a fare qualcosa che possa impiegare il loro tempo libero in maniera produttiva. Esistono tantissime cose che possiamo fare insieme a loro. Sarebbe il caso di produrre qualcosa con le nostre mani, qualcosa che poi possa anche rendere la realizzazione un gioco divertente. In questa guida avremo modo di vedere semplicemente come poter produrre qualcosa del genere. Vediamo quindi, attraverso questa semplicissima guida, come costruire una marionetta che si muove.

2/5

Le marionette possono essere collegate a fili regolati dall’alto, secondo la scuola occidentale, o da bastoncini provenienti dal basso, secondo la scuola orientale.
Dopo esserci procurati il necessario in un negozio di bricolage, iniziamo a preparare i modelli della marionetta che vogliamo costruire: disegniamo su un cartoncino i contorni del busto e quello delle gambe.
Successivamente, ritagliamo le figure e trasferiamole su un pannello di compensato spesso 1 cm, per ripassare con la matita tutti i contorni delle sagome. Infine allontaniamo i cartoncini e ritagliamo le sagome con il seghetto alternativo. Rifiniamo i loro contorni con la carta vetrata fine.

3/5

Passate ora a dipingere i pezzi con pennello e colori acrilici atossici. Facciamo asciugare e per disegnare bocca e naso, usiamo i pennarelli. A questo punto creiamo dei forellini alle estremità di ogni arto, ovvero alle estremità delle braccia, delle gambe e alla base di piedi e mani. A quel punto, facendo passare del filo di ferro tra forellini attigui, colleghiamo tutti i pezzi della marionetta. In questo modo essa sarà estremamente mobile.

4/5

Per collegarla ad un sistema che ne permetta la gestione, procuriamoci un listello di legno spesso 1 cm e lungo circa trenta centimetri e con il trapano pratichiamo due fori, uno per ogni estremità. A questo punto facciamoci passare dello spago, che annoderemo in superficie affinché non esca più dal foro. Fissiamo ora i fili di spago alle mani e piedi della marionetta, con colla o tramite un foro e nodo finale.

5/5

Infine provvediamo a preparare gli abiti della marionetta, utilizzando dei ritagli di stoffa. Cuciamoli addosso al burattino con piccoli punti dati a mano e non per forza con cuciture elaborate: le marionette sono figure che si adattano tranquillamente anche ad abiti semplicissimi. A questo punto tocca proprio a noi rimboccarci le maniche e cominciare questa divertentissima e affascinante produzione di una marionetta che si muove.

Riproduzione riservata