Trattamento occhi

Che cos’è il Lash Lift e a che cosa serve per davvero?

Per sfoggiare ciglia sempre al top e uno sguardo ammaliante la soluzione potrebbe essere il Lash Lift. Se non lo conosci, scopri di cosa si tratta

Uno dei tuoi desideri beauty più intensi è di svegliarti ogni mattina con le ciglia da cerbiatto simili a quelle di una principessa Disney senza dover fare alcuno sforzo e, soprattutto, ricorrere a infinite passate di mascara? Forse non sai che questo sogno può diventare realtà seguendo il trend del momento: il Lash Lift.

Cos’è il Lash Lift

Il Lash Lift, come suggerisce il nome, è il lifting alle ciglia. Definito anche permanente alle ciglia, a differenza dell’applicazione di extension finte o di altri trattamenti, altera semplicemente la forma e il colore delle ciglia già esistenti, regalando un effetto super naturale.

Questa tendenza, nata negli States e resa celebre da molte star d’oltre Oceano, è perfetta per chi ha ciglia chiare e sottili e che tendano leggermente verso il basso.

In sostanza, consiste nell’incurvamento e nella colorazione delle ciglia naturali, che a seguito di questo processo risultano visibilmente più scure, folte e aperte a ventaglio.

Nonostante esistano online diversi tutorial e kit per il Lash Lift, meglio non rischiare con il fai da te ma affidarsi alle mani esperte di un professionista. Il processo di realizzazione, infatti, non è complicato ma può diventarlo se si è alle prime armi.

Il vantaggio più grande nel sottoporsi al trattamento è che per avere uno sguardo al top, non sarà più necessario abbondare con il mascara.

Come funziona

La durata complessiva del processo di Lash Lift varia dai 45 ai 60 minuti. Fondamentale arrivare all’appuntamento struccate e senza lenti a contatto, nel caso le portaste.

Durante la seduta gli occhi dovranno rimanere sempre chiusi e se hai paura di annoiarti puoi approfittarne per fare un sonnellino o ascoltare un po’ di musica.

Il primo step è prevede il sollevamento delle ciglia tramite una tecnica di esecuzione molto simile a quella necessaria per compiere una permanente ai capelli. Durante questa fase, che non è assolutamente dolorosa, vengono posizionati piccoli patch o cuscinetti in silicone alle palpebre chiuse.

Successivamente, sulle ciglia si applicano sieri a base di collagene, cheratina, pantenolo e a volte acido ialuronico e vitamine.

Le ciglia poi vengono modulate sui cuscinetti di silicone, che a fine trattamento vengono tolti. Prima però, è il momento della tintura, utile per intensificare lo sguardo.

A completare il tutto, l’applicazione di uno strato di cheratina pura, che fornisce un’iniezione extra di proteine, per rafforzare le ciglia.

Come mantenere il risultato

Le prime 48 ore dopo un Lash Lift sono le più delicate e quelle cruciali per non pregiudicarne i risultati. In questo lasso di tempo, esattamente come avviene per la permanente ai capelli, è fondamentale evitare di bagnarle.

No, quindi, a lavaggi viso completi ma anche a esercizi fitness troppo intensi che correrebbero il rischio di farti sudare eccessivamente e quindi bagnare la zona interessata.

Da evitare, sempre per 48 ore, anche l’applicazione del mascara.

Passati i due giorni di assestamento, il consiglio è di spazzolare delicatamente le ciglia ogni mattina e sera, prima di applicare un siero apposito o un po’ di olio di cocco. Questi step le renderanno molto più morbide.

Lash Lift: tutti i dubbi

La tecnica del Lash Lift è piuttosto semplice, tuttavia i dubbi in merito possono essere tanti. Fughiamo i più comuni.

Eventuali danni alle ciglia

Se la prima domanda che ti stai per porre è se il trattamento Lash Lift possa indebolire o danneggiare le tue ciglia stai tranquilla, la risposta è no. Anche se il lifting è un trattamento chimico, se è svolto in modo corretto e da mani esperte, le ciglia sono protette il più possibile in tutte le fasi. Inoltre, sollevarle le stimola e questo potrebbe anche indurle a crescere più in fretta. Se vuoi essere super certa di non stressarle, dopo il lifting non dimenticarti di idratarle.

Anche per quanto riguarda la sicurezza generale stai serena, se eseguita seguendo tutte le accortezze del caso, la procedura si può tranquillamente definire non pericolosa, perché a meno di allergie specifiche, difficilmente gli elementi usati possono provocare irritazioni alla pelle o peggio agli occhi.

Durata

Gli effetti di un lifting e di una tinta alle ciglia durano da sei a otto settimane e corrispondono sommariamente al ciclo di vita medio delle ciglia.

L’effetto sfuma progressivamente con il passare del tempo quindi se punti a uno sguardo sempre al top, puoi ripetere il trattamento una volta al mese.

Uso del mascara

Come già detto, per i primissimi momenti meglio stare alla larga dal prodotto beauty più amato da chiunque ambisca a sguardi da cerbiatto, ma successivamente, non esiste motivo per non intensificare ulteriormente lo sguardo con un velo di mascara. L’unica accortezza è quella di evitare formule waterproof perché disidratano le ciglia e questo potrebbe provocarne la rottura.

Attenzione anche alla fase di demaquillage. Meglio non usare struccanti bifasici o a base di olio. Meglio invece dirigersi verso l’acqua micellare o un latte detergente molto delicato e non sfregare troppo intensamente gli occhi.

Riproduzione riservata