Matilda De Angelis

Matilda De Angelis: gli amori, la carriera e quelle scene senza veli in The Undoing

In pochi anni, è nata una stella, dal cinema italiano ai set internazionali. Ecco il meglio della giovane e talentuosa attrice italiana.

Va davvero “Veloce come il vento”, Matilda De Angelis, che in meno di cinque anni è diventata una star internazionale. Era il 2016, infatti, quando l’attrice debuttava ufficialmente nel mondo del cinema, direttamente come protagonista, accanto a Stefano Accorsi, nel film di Matteo Rovere.
Adesso, dopo essere stata nel cast della serie “The Undoing” nel ruolo di mina vagante hot tra Nicole Kidman e Hugh Grant, è impegnata su un altro set internazionale.
Forse Matilda De Angelis va perfino più veloce del vento, in ogni caso una cosa è certa. È un’autentica stella, dalla carriera sfolgorante, come il suo talento.

La carriera dell’attrice anno per anno

Il debutto nel ruolo della giovane pilota Giulia De Martino è stato un battesimo molto fortunato per Matilda De Angelis, che viene premiata al Taormina Film Fest con il premio 'Miglior rivelazione' e con una nomination come 'Migliore attrice protagonista' ai David di Donatello 2017.
In televisione, tuttavia, il volto dell’attrice era già noto, poiché ha interpretato Ambra Scavino nella fiction “Tutto può succedere” per tutte le tre stagioni (2015-2018).

Dopo l’esordio in “Veloce come il vento”, Matilda De Angelis continua a lavorare a pieno ritmo nel cinema italiano, tra titoli d’autore che le permettono di cimentarsi con personaggi eterogenei. Nel 2017 è infatti Stella, ragazza difficile e smarrita, nella drammatica pellicola di Sebastiano Riso intitolata “Una famiglia”. Nello stesso anno è la giovane cantante Britta nella commedia “Il premio” di Alessandro Gassman.

Anche il 2018 è un anno importante per l’attrice, che infila altri due ruoli iconici. Prima di tutto, è la diciottenne Matilde (un nome quasi uguale al suo, ad eccezione della vocale finale) nel controverso film di Berardo Carboni “Youtopia”. La pellicola viene elogiata dalla critica anche grazie all’interpretazione dell’attrice. Il suo personaggio, infatti, è una giovane cam girl, che per aiutare il bilancio familiare mette la propria verginità all’asta sul web.

Due mesi dopo l’uscita di “Youtopia”, Matilda De Angelis è di nuovo al cinema, questa volta con “Una vita spericolata” di Marco Ponti. Qui è Soledad Agramante, idolo degli adolescenti preso in ostaggio da due rapinatori di banca, con cui poi si darà alla fuga.
Nel 2019 dell'attrice c'è solo il film televisivo “I ragazzi dello Zecchino d'Oro”. Si tratta della storia del Piccolo Coro dell'Antoniano di Bologna, fondato nel 1963 dalla giovane maestra di musica Mariele Ventre, interpretata proprio dalla De Angelis.

I lavori più recenti e il nuovo set internazionale

I tanti impegni di lavoro del 2019 hanno costretto l’attrice a rinunciare a interpretare la fata Turchina nel “Pinocchio” di Matteo Garrone.
Il debutto della serie “The Undoing”, prima produzione internazionale per l’attrice italiana, era stato inizialmente previsto a maggio 2020. Il canale HBO ha deciso di rinviarlo all'autunno 2020 a causa della pandemia. Questo naturalmente ha posticipato anche la messa in onda in Italia, avvenuta su Sky a partire dall’8 gennaio 2021.
Lo scorso dicembre, Netflix ha distribuito “L’incredibile storia dell’Isola delle rose” di Sydney Sibilia (regista della trilogia di "Smetto quando voglio"). L'attrice era la fidanzata del protagonista Elio Germano, nel ruolo del visionario ingegnere Giorgio Rosa.

Intanto, Matilda è già impegnata in un nuovo set internazionale, che per lei rappresenta il primo film hollywoodiano.
La pellicola si intitola “Di là dal fiume e tra gli alberi”, che l’attrice sta girando a Venezia, accanto a Liev Schreiber, attore (noto soprattutto per i film della saga thriller di “Scream”) e regista (“Ogni cosa è illuminata”) americano.

Stando alle prime anticipazioni, il film si ispira all’ultimo romanzo pubblicato in vita da Ernest Hemingway.
È la storia, ambientata alla fine degli anni Quaranta, di Richard Cantwell (Schreiber), reduce da ben due guerre mondiali. L’uomo, considerato un eroe, è in realtà vittima degli orrori della guerra, segnato nel corpo e nell’anima. Decide di passare una settimana in solitudine a Venezia, forse per dire addio alla vita, ma l’incontro con una giovane donna (De Angelis) potrebbe fargli cambiare idea.

Mentre è la stessa star americana a pubblicare su Instagram foto dal set con Matilda, l’attrice ha già anche altri titoli nella sua agenda del futuro.
Nel 2021 dovrebbero infatti uscire altri due film: uno per il cinema, “Un drago a forma di nuvola” di Sergio Castellitto e uno per la televisione, intitolato “Atlas” per la regia di Niccolò Castelli.

Le scene di nudo in The Undoing

Nella sua carriera, l’attrice è abituata a scene forti in termini di carica sessuale: per esempio, nel film “Youtopia” ha interpretato la parte di una web girl che metteva in vendita online la verginità. Tuttavia, sono state le scene di nudo con Nicole Kidman, di cui è stata protagonista nel ruolo di Elena Alves nella serie “The Undoing”, a destare molto clamore.

Dal canto suo, la De Angelis ha poi raccontato l'esperienza nel servizio di copertina di Grazia, in cui ha riportato sensazioni molto positive, anche delle scene di nudo con la Kidman: «Ci siamo baciate e non è stato per niente difficile. Ho chiuso gli occhi e mi sono buttata. Nicole è aperta, inclusiva, materna. Si preoccupa di tutti e con tutti vuole avere un contatto diretto. Alla fine delle riprese mi ha scritto una lettera bellissima che ho incorniciato. Dire che ha un talento smisurato e che starle vicino è stato fantastico mi pare scontato, sogno di avere un giorno la sua stessa empatia».

The Undoing, di cosa parla e dove vedere la serie tv con Nicole Kidman e Hugh Grant

VEDI ANCHE

The Undoing, di cosa parla e dove vedere la serie tv con Nicole Kidman e Hugh Grant

La vita privata, tra musica e amore

Matilda De Angelis, in realtà, nasce (anche) come cantante. Comincia a studiare chitarra, poi violino da bambina, poi da ragazzina comincia a cantare e a comporre canzoni. A 16 anni entra come cantante nel gruppo musicale Rumba de Bodas, con cui incide un album pubblicato nel 2014, “Karnaval Fou”.

Dopo un tour con la band in giro per l’Italia e l’Europa, approda al cinema, portando comunque la sua musica.
È sua, infatti, la canzone “Seventeen”, che canta nel film “Veloce come il vento” (per cui ottiene anche la candidatura di Miglior canzone originale ai David di Donatello). Sua, ovviamente, è l’interpretazione de La canzone di Britta (scritta da Wrongonyou, al secolo Marco Zitelli) nel film “Il premio”.
La musica è il fil rouge dell’attrice, che è anche protagonista di alcuni videoclip musicali, tra cui spicca quello di “Felicità Puttana” dei Thegiornalisti.

Molto popolare anche sui social, della vita privata di Matilda si sa (giustamente) solo quello che decide di rendere noto.
Ha avuto una lunga relazione con il collega Andrea Arcangeli, ma in una recente intervista su Grazia, ha detto: «Ora sono single. Nel mio ambiente si tende a mettersi con chi fa lo stesso mestiere, viene naturale perché si hanno gli stessi interessi e problemi. Ma molto spesso ho sognato di amare un panettiere con cui non fossi costretta a parlare continuamente di lavoro. L’amore, però, è imprevedibile».

Riproduzione riservata