Non solo fedi e fiori: i simboli dell’amore eterno nelle diverse culture del mondo

Credits: Shutterstock

Dicono che un diamante sia per sempre oltre a essere il simbolo perfetto per suggellare un amore, ma non è così in tutto il mondo. Ogni cultura, infatti, porta con sè leggende, racconti e tradizioni per raccontare il sentimento più forte che ci sia: l'amore infinito ed eterno

M’ama o non m’ama. Tutte, inutile negarlo, almeno una volta nella vita abbiamo affidato il nostro destino amoroso a una margherita interrogando ogni singolo petalo cercando di colmare il nostro cuore. Un semplice gioco che, in men che non si dica, trasforma un fiore di campo nel simbolo dell’amore eterno, quello unico, voluto e deciso dal destino. Ma siamo sicuri che sia così in tutto il mondo?

Sembra proprio di no. I simboli dell’amore, infatti, sono diversi in tutto il mondo e, a volte, decisamente inaspettati.

Scopri lo speciale San Valentino

Il simbolo dell'amore eterno nella cultura giapponese

Credits: Shutterstock

È abbastanza noto che, il popolo giapponese, sia restio a dimostrare affetto e amore in pubblico, ma è proprio in questa cultura è possibile trovare alcuni simboli dell’amore eterno più profondi della cultura orientale come la camelia, fiore che rappresenta l’amore e l’attesa.

Secondo una leggenda, sull’isola Honsu, viveva un crudele serpente che richiedeva annualmente il sacrificio di una fanciulla. Quando il Dio del vento mise fine a questa barbaria uccidendolo con un spada, le gocce di sangue della bestia tinsero di rosso il prato. Da lì nacquero le Rose del Giappone: una pianta dai fiori bianchi e con piccole macchioline rosse che non perdono petali, ma cadono intere diventando così il simbolo delle vite spezzate delle giovani donne.

Credits: Shutterstock

Anche le gru, animali che ricorrono spesso nell’iconografia nipponica e simbolo di longevità e salute, sono accumunate all’amore eterno. Il senbazuru, una ghirlanda fatta da mille gru a origami, viene donata agli sposi novelli come di buona vita e buona fortuna. Inoltre si dice che le gru siano monogame: scelgono un compagno e lo tengono per tutta la vita. Anche per questo vengono donate nei matrimoni come simbolo dell’amore eterno giapponese.

I simboli dell'amore nell'antica tradizione celtica

La cultura celtica, proprio come quella giapponese, è disseminata di simboli attraverso i quali, la popolazione, raccontava storie e trasmetteva credenze religiose oltre a ricevere ricevere forza, fertilità e protezione. La simbologia era così pregna di potere da condizionare anche le vite dei celti stessi.

<p><br data-mce-bogus="1"></p> Credits: Shutterstock


Un cuore incoronato stretto tra due mani: il Claddagh Ring, questo è il simbolo dell’amore eterno celtico. La leggenda narra di un amore travagliato tra due giovani che hanno resistito al passare degli anni e degli eventi per poi ricongiungersi e amarsi per sempre. Il cuore simboleggia l’amore, la corona la lealtà e le mani sono amicizia e affetto: le vere colonne portanti dell’amore sincero e reale.

Il simbolo dell'amore in India

Anche il simbolo dell’amore indiano è collegato a un anello, anzi, più di uno. Questa volta, però, l’unica è indossarli è la moglie, che porterà alcuni piccoli anellini d'argento alle dita dei piedi (sui "melluci", gli indici dei piedi) dimostrando così di essere “impegnata”. Questi anellini avrebbero anche il potere di proteggere la coppia e favorire una buona gravidanza.

Credits: Shutterstock

Anche gli sposi indiani si scambiano un anello da mettere al dito, simile alla classica fede usata in occidente, ma a portarla è quasi sempre solo... la donna!

Tra gli altri simboli dell'amore orientali troviamo anche il cibo, che viene considerato un forte simbolo dell’abbondanza e dell'amore indissolubile tra due persone: durante i matrimoni, infatti, gli sposi si scambiano cibo e si imboccano l’un l’altro. Un modo per dimostrare la voglia e la capacità di prendersi cura a vicenda.

Credits: Shutterstock

La fede, simbolo dell'amore universale

Ma vi siete mai chieste come mai per suggellare l’amore, durante le nozze, si utilizzi un anello o una fede? Semplicemente perché il cerchio è il simbolo universale dell’amore: senza un inizio e senza una fine, proprio come dovrebbe essere il sentimento più forte del mondo che lega due persone pronte a dirsi “sì, lo voglio” per sempre.

Riproduzione riservata