Pulizia contatti Facebook: 5 amici inutili che dovresti eliminare subito

Credits: Shutterstock

E' tempo di fare pulizia. No, non della casa, ma della bacheca di Facebook! Ecco i 5 amici dei quali dovresti liberarti per vivere meglio su Facebook

Pulizia contatti Facebook

Pronta per le grandi pulizie? Non ti parliamo di quelle della tua casa in mattoni (non ci permetteremmo mai!), ma di quelle della tua casa virtuale, ovvero la bacheca di Facebook. Ogni tanto è sano fare un po' di pulizia di contatti, eliminare da Facebook quei profili che non apportano nessun beneficio alla nostra attività social, ma anzi magari sono responsabili di qualche sopracciglio alzato (e speriamo nulla di più!)

Ma chi eliminare? Ora ti diamo 5 consigli che corrispondono ad altrettanti profili da cancellare velocemente da Facebook e, a questo pacchetto di saggezza già di per sé irresistibile, aggiungiamo un consiglio a metà strada tra galateo e furbizia. Ed eccoti servita

Eliminare gli amici di Facebook senza farlo sapere

Sarà capitato anche a te di leggere da uno, o magari più di uno dei tuoi contatti, uno status che suona pressappoco in questo modo:

Sto per eliminare dei contatti Facebook, non prendetevela, è che io voglio solo amici veri

Di questa formula esistono infinite varianti, tutte altrettanto ridicole. Per prima cosa se stai per elimare qualcuno che non si fa mai sentire, con buona approssimazione non si accorgerà nemmeno di venire cancellato; in seconda battuta, forse ti sconvolgerà, ma non tutto il mondo ruota attorno alla tua bacheca Facebook e forse il fatto di essere cancellato non rappresenta il dramma esistenziale che credi. O pensi davvero che chi eliminerai si troverà "con il cuore nello stomaco, un gomitolo nell'angolo" a piangere perché non può più vedere le foto delle tue vacanze o altri tormentoni estivi social?

Leggi anche: Come difendersi dall'hate speech su Facebook

In seconda battuta, eliminare gli amici senza farlo sapere è generalmente meglio, ma se metti un cartello in cui dici cosa stai per fare, tutti ci faranno, ovviamente, molta più attenzione.

Credits: Canva

1. L'amico fantasma

Grandi saluti, grandi abbracci ma poi, quando cerchi di organizzare qualcosa con lei o lui tramite Facebook, o di avere qualche informazione utile, non risponde mai. E' la primula rossa dei social. Se si tratta di un caro amico, di qualcuno che insomma vedi spesso, ma che evidentemente sul faccialibro non ha tanta dimestichezza, poco importa: puoi lasciarlo lì a prender polvere in un angolo della tua bacheca senza troppi danni 

Se invece è qualcuno che non vedi comunque mai, che le volte in cui vi incontrate ti prospetta grandi uscite, grandi eventi e poi la cosa non si concretizza mai (non perché lui non ci vada, ma perché invita qualcun altro), elimina senza pietà e senza rimorso.

Leggi anche: Le frasi per Instagram più belle

Credits: Canva

2. Il profilo inattivo

E' simile al profilo precedente, da cui si differenzia solo per un aspetto: è inattivo anche nella vita reale. Nemmeno ti imbonisce con promesse di uscite e se, ad oggi, non sapresti nemmeno a che numero chiamarlo o "dove sta di casa", non c'è motivo di tenerlo fra gli amici come monito al ghosting e all'inerzia.

Credits: Canva

3. Chi ti contatta per lavoro

A meno che tu non sia freelance, o per qualche altro motivo non sia costretta ad usare il tuo Facebook personale anche per lavoro, elimina tutti quei contatti che ti scrivono solo per avere favori lavorativi.

Molti lo fanno perché pensano di risparmiare tempo (se ti scrivo su Fb non sarò poi costretto a mandarti una mail in cui dovrei addirittura sforzarmi di scrivere in italiano corretto), altri perché non riescono a fare l'incredibile sforzo di cercare su Google o sul sito della tua azienda/ufficio la tua mail di lavoro; comunque stiano le cose l'account personale è personale e questi contatti, decisamente, non ti servono e meritano di starne fuori.

Leggi anche: Le frasi per Whatsapp più belle

Credits: Canva

4. L'amico d'infanzia

Ci sono amici d'infanzia e amici d'infanzia. I primi ti fanno tornare alla mente tanti bei ricordi, in effetti ti dispiace che per tutta una serie di motivi vi siate persi di vista e magari ci prenderesti anche un aperitivo; gli appartenenti al secondo gruppo ti fanno rimpiangere di averla avuta, un'infanzia.

Probabilmente credono ancora di essere tra i banchi della II C e il loro sfottò via social ricalca tutti i vecchi stilemi che si usavano alle medie e al liceo (e magari alle elementari). Scherzi sul nome, storpiature sul cognome trite e ritrite, imbarazzanti foto con imbarazzanti look o capelli che vorresti dimenticare, nonché la convinzione che tu sia rimasta tale e quale a come lui ti ricorda.

C'è solo una cosa da fare: cancellare, cancellare, cancellare.

Leggi anche: Tinder, come funziona l'app per il dating

Credits: Canva

5. Il polemista di professione

Sotto ogni post, sotto ogni status, non importa se si parli di gnocchi alla romana o di climate change, lui c'è ed è lì per ricordarti che tu e i tuoi amici (che nel 99,9% dei casi nemmeno conosce) non avete ragione. E' lì per criticare le esperienze di vita e per dire la sua sempre e comunque, schermandosi dietro il fatto che è tuo amico, il che evidentemente lo ha portato a pensare che: "gli amici del mio amico li posso trattare (male) come tratterei un amico".

Onde evitare di passare da qui ai prossimi anni a spiegare ad amici inferociti che no, che in fondo è un bravo ragazzo e che salutava sempre, e a giustificarlo quando anche tu, in realtà, vorresti mettergli le mani al collo, fatti un favore: eliminalo!

Riproduzione riservata