Spiagge italiane: dove andare per un weekend al mare

  • 1 10

    Punta Crena, in provincia di Savona, è una delle spiagge segrete della Liguria. Una piccola caletta di sabbia bianca mai affollata, un puntino blu di mare color verde smeraldo incastonato tra le scogliere modellate dai venti e i profumi della macchia mediterranea. La caletta di Punta Crena si raggiunge meglio a nuoto, con un canotto o a piedi lungo un impervio sentiero scavato nella roccia e immerso nella macchia mediterranea. Molti la considerano la spiaggia più bella della Liguria e tra le più belle d’Italia.

  • 2 10
    Credits: chialagunaresort.com

    La spiaggia Dune di Campana a Chia, nella costa sud della Sardegna è una splendida baia dominata dall'imponente Torre di Chia. È un posto unico e di rara bellezza, anche per la presenza di dune di sabbia naturali. Qui, poi, al turchese delle acque cristalline, al verde della macchia mediterranea, ai colori candidi dei gigli di mare e dei ginepri secolari che punteggiano il paesaggio, si aggiunge il rosa dei fenicotteri che popolano la sua laguna.

  • 3 10
    Credits: Flickr

    La spiaggia della Pelosa, nel Golfo dell'Asinara, è tra le più belle della Sardegna e non solo. Il colore turchese dell'acqua, le sue trasparenze, la finissima sabbia bianca la fanno somigliare più a una spiaggia tropicale che a una mediterranea. Ma è la vegetazione circostante a ricordare a chi ha la fortuna di frequentarla che si trova in Sardegna e non ai Tropici. Raramente qui si trova il mare agitato, anche quando soffia il maestrale, per cui è sempre possibile fare il bagno senza pericoli.

  • 4 10
    Credits: Shutterstock

    La spiaggia Cala Rossa a Favignana, nel trapanese, è ciò che di meglio la natura poteva offrire agli amanti del mare. Una splendida insenatura, circondata da macchia mediterranea costituita da arbusti cespugliosi e da boschi di pini mediterranei, che merita di essere vista e goduta almeno una volta nella vita. Nell'arcipelago delle Egadi, Favignana è la principale delle isole e il suo nome deriva dal latino favonius (favonio), termine con il quale i romani indicavano il vento caldo ricadente proveniente da ovest.

  • 5 10
    Credits: Shutterstock

    La spiaggia dei Conigli di Lampedusa, con il suo isolotto, sono davvero un patrimonio naturale di straordinaria bellezza. Mare cristallino e pulito e ogni giorno un cielo di colore differente, specie al tramonto, quando la spiaggetta diventa il paradiso dei gabbiani. Ma è l’isolotto il vero regno del gabbiano reale, che qui nidifica e vive tranquillo la sua esistenza felice.

  • 6 10
    Credits: Flickr

    Fuori dal centro di Palinuro e vicino alla foce del fiume Mingardo, la spiaggia Arco Naturale, famosa proprio per il suo arco, da cui prende il nome, è stata la location per molti film come gli Argonauti 2, Ercole alla conquista di Atlantide e Scontro di Titani. In un misto di sabbia e roccia, questa piccola baia incontaminata è anche il punto di partenza per fare le escursioni alle grotte di Capo Palinuro.

  • 7 10
    Credits: thepuglia.com

    Intatta e incontaminata, la spiaggia di Porto Selvaggio a Nardò, in provincia di Lecce è tra le oasi naturali più belle del Salento, della Puglia e, naturalmente, d’Italia. La sua straordinaria bellezza vale senza dubbi la “fatica” di raggiungerla, a piedi, lungo un percorso un po’ scosceso ma affascinante. Oltre al mare e alla scogliera, le grotte marine e l’acqua gelida sorgiva che fuoriesce da un grande lastrone di scoglio, Porto Selvaggio offre anche una splendida pineta perfetta per riposare all’ombra fresca e profumata nelle ore calde della giornata.

  • 8 10
    Credits: Flickr

    Un’altra spiaggia di straordinaria bellezza in Sardegna è Cala Goloritzé, sulla costa di Baunei, in provincia dell’Ogliastra, sul Golfo di Orosei. Acque cristalline che regalano riflessi color smeraldo, le particolari formazioni rocciose, come l’arco e la guglia calcarea, il fondale trasparente profondo trenta metri, le hanno valso nel 1995 il titolo di «Monumento Nazionale Italiano». La spiaggia è formata da una miriade di sassolini bianchi e per questo assolutamente unica nel suo genere. La presenza di numerose correnti di acqua ghiacciata provenienti dal vicino fiume rende ancora più affascinante e frizzante l’esperienza di tuffarsi.

  • 9 10
    Credits: Flickr

    La spiaggia di Punta Ala, a Castiglione della Pescaia, in Toscana, è famosa perché permettere una balneazione tranquilla, grazie alle sue acque poco mosse e prive di correnti. Un litorale di circa due chilometri di spiaggia libera, fine e chiarissima, circondato da  boschi di querce e sugheri, dall'ombra dei pini e dalla frescura della vegetazione di macchia mediterranea  tipiche della Maremma che fanno da cornice al mare limpido e trasparente.

  • 10 10
    Credits: Shutterstock

    A Tropea, in Calabria, in provincia di Vibo Valentia, tuffarsi in un mare blu, con fondali straordinari e tutt'intorno distese di sabbia dorata e bellezze naturali è più facile che bere un bicchier d’acqua. Sono diverse le spiagge di Tropea che meritano una visita. Tra queste, la spiaggia del Cannone è tra le più tranquille, grazie alla sua posizione nascosta tra il porto turistico e lo scoglio di San Leonardo. La vista della rupe a strapiombo sul mare è un vero e proprio scenario da cartolina.

Dalla Liguria alla Sicilia, passando per la Sardegna e la Puglia, ecco quali sono le spiagge più belle d’Italia dove il sogno di tuffarsi in una mare stupendo può diventare realtà

Si avvicina l’estate e la voglia di scappare per un weekend al mare è sempre più forte. Ma quali sono le spiagge più belle d’Italia, dove rifugiarsi e godere anche di un solo giorno di pace?

Acque cristalline e sole caldo sulla pelle, sabbia finissima o scogliere frastagliate a picco sul mare, natura e paesaggi da cartolina, tra calette e baie paradisiache, disseminati da nord a sud lungo le coste della nostra penisola sono diversi gli scorci ad alto tasso di meraviglia.

E proprio perché sono tante (per fortuna) le località balneari che meritano la bandierina di spiaggia più bella d’Italia, ne abbiamo selezionate 10 disseminate lungo tutto lo stivale, dalla Liguria alla Sicilia, passando per la Sardegna e la Puglia.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te