I cammini più spettacolari, in Italia e in Europa

Un modo alternativo per viaggiare e unire i benefici di una lunga camminata a un'esperienza indimenticabile 

Una sana camminata, quella sensazione di libertà, un viaggio alternativo che rimarrà per sempre nella memoria. Se è questo quello che cerchi uno dei molti cammini spirituali proposti sia in Italia che in Europa è quello che fa per te. 

Oltre al famoso Cammino di Santiago, che conta ogni anno oltre 300 mila presenze, ci sono tanti altri percorsi che stanno riscontrando sempre più popolarità e che si possono affrontare facilmente per immergersi nei propri pensieri e fare nuove amicizie. Il turismo lento è una modalità di viaggio nuova che si sta diffondendo sempre più tra i viaggiatori di tutto il mondo che desiderano riscoprire l’autenticità dei territori e del contatto umano.

Ecco 7 suggerimenti proposti da eDreams, agenzia di viaggi online leader in Europa, per scoprire nuove strade e luoghi percorrendo le strade più emozionanti in Italia e in Europa.

Cammini spirituali e storici

1. Il cammino di San Francesco, Umbria

La Via di Francesco è un itinerario che si può fare a piedi, in bicicletta o anche a cavallo e collega tra loro alcuni dei luoghi che hanno interessato la vita e la predicazione del Santo di Assisi. È un cammino di pellegrinaggio, che ripropone l’esperienza francescana in quei territori che lo hanno visto come protagonista. Si parte da Nord (La Verna) o da Sud (Greccio) per camminare lungo la Valle Reatina, attraversando una splendida pianura circondata da quelle colline e monti che hanno ispirato il famoso inno alla vita rappresentato dal Cantico delle Creature.

Il cammino che si snoda da La Verna ad Assisi, è di 192 km percorribili in circa 12 giorni, partendo dal Santuario di La Verna fino ad arrivare ad Assisi, passando per Sansepolcro, Città di Castello e Gubbio. Le località di tappa conservano la memoria delle parole e delle gesta di San Francesco ma tale itinerario offre anche la possibilità di incontrare palazzi e chiese medievali, santuari nascosti fra boschi di faggi, antichi borghi e montagne verdi.

2. La via degli Etruschi, Toscana ed Emilia Romagna

La Via degli Etruschi è un itinerario escursionistico che rievoca atmosfere antiche. È una vera e propria camminata nella storia che si percorre in 5-6 giorni partendo dall’antica città etrusca di Artimino in Toscana, attraversando la valle del Bisenzio, Prato e, dopo aver valicato l’Appennino, si arriva a Marzabotto, in Emilia Romagna.

Questo tracciato sembra essere utilizzato fin dall’epoca etrusca per scambi commerciali e culturali tra i territori a sud degli Appennini e quelli dell’Etruria padana. È un percorso di grande fascino grazie ai parchi archeologici che si incontrano, fra cui la Via dei Sepolcri a Vetulonia e le Vie Cave tra Sovana e Pitigliano. Questo itinerario è percorribile in ogni stagione, ad eccezione di quella invernale a causa delle nevicate che la rendono impraticabile.

3. La via Francigena, Valle d’Aosta, Toscana, Lazio

Scorci suggestivi in una delle più importanti vie dell’antichità in un pellegrinaggio che da Francia e Germania conduce a Roma. Una strada certamente concorrente rispetto a quelle più comunemente praticate per raggiungere quella che è ad oggi la città italiana più visitata dagli stranieri. Percorrere a piedi le tappe della Via Francigena significa camminare tra borghi antichi e splendidi castelli, suggestive chiese e importanti vestigia dell’epoca romana.

Inoltre, lungo il percorso, si incontrano zone di coltura di vigneti pregiati (Nus, Chambave, Arnad e Donnas) e altrettante zone famose per i loro prodotti DOP come ad esempio il prosciutto di Bosses e il lardo di Arnad. Il tratto italiano di questo percorso è poco più lungo di mille chilometri, e parte dal Passo del Gran Sanbernardo.

Attraverso i paesaggi montani della Valle d’Aosta e le valli della Toscana, si arriva quindi alla capitale, percorrendo le più importanti vie di collegamento che hanno reso grande l’impero romano, a stretto contatto con la natura, l’arte e voi stessi.

Credits: eDreams
Basilica di San Francesco D'Assisi
Credits: eDreams
Via degli Etruschi
Credits: eDreams
Via Francigena
Credits: eDreams
Via Dell'Amore
Credits: eDreams
Cammino di San Paolo
Credits: eDreams
Credits: eDreams
Via di Mozart
Foto

4. La via dell’Amore, Liguria

La via dell’Amore non è un vero e proprio cammino perché lunga solamente un chilometro. È però un modo per ammirare il mare e un panorama mozzafiato. La passeggiata, tra l’asperità della scogliera e il blu del mare, unisce Riomaggiore e Manarola, è parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre e Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.

5. Il cammino di San Paolo, Turchia

Il cammino di San Paolo si articola lungo la catena montuosa del Tauro fino a raggiungere il Mar Mediterraneo. 500 km percorribili in 8 giorni sulle orme di San Paolo, camminando nell’entroterra turco fra rovine romane e natura selvaggia. Si parte da Perge vicino alla città di Antalya, per arrivare a Yalvaç, o Antiochia di Pisidia, antico centro del cristianesimo in Asia Minore. Si possono ammirare pittoreschi villaggi in pietra dove sembra che il tempo si sia fermato e la città di Eğirdir e l’omonimo lago attorno a cui si sviluppa parte del Cammino, sono una delle tappe più attraenti.

Unica avvertenza: dotarsi di buona cartina geografica perché le indicazioni, purtroppo, sono quasi inesistenti.

6. La Rotta del ferro nei Pirenei, Spagna e Francia

Un percorso che invita il pellegrino a conoscere i resti dell’antica tradizione della lavorazione del ferro presente con secolare tradizione nella regione dei Pirenei. Si possono infatti ammirare miniere, fabbriche e villaggi dei minatori che fanno ormai parte dell’ambiente delle regioni di Andorra, Catalogna, Paesi Baschi, Acquitania e Languedoc-Roussillon. Questo percorso, che invita i camminatori a scoprire i luoghi delle ferriere, è stato dichiarato dall’Europa di interesse culturale.

7. La via di Mozart, Austria

Un itinerario fiabesco che si snoda tra Salisburgo e Rosenheim, seguendo i luoghi della vita del grande compositore austriaco. Si possono ammirare i fiumi Salzach e Inn, toccando i laghi bavaresi del Chiemgau e quelli austriaci del Salisburghese, fra stazioni termali, maestose montagne e parchi naturali che regalano un vero relax. Il percorso è lungo 410 km e si può percorrere in bicicletta in 8-12 giorni o a piedi.

Riproduzione riservata