Il mio latte non è acqua! Le falsità sul latte materno

Credits: Olycom
1 5

Sull'allattamento materno si sono sprecate davvero tante parole, e molte ancora se ne sprecheranno. Il problema è che si diffondono da generazioni e generazioni, con un tam tam inarrestabile, dicerie e falsità che possono davvero rovinare il benessere psicofisico della neomamma. Sappiamo, infatti, quanto il puerperio sia un momento delicato nella vita di una donna, a maggior ragione se si è al primo figlio e non si ha alcuna esperienza di allattamento.

Per questo, prima di tutto, è importante circondarsi di persone serene e, soprattutto, di esperti competenti che possano chiarire i dubbi in merito alla nutrizione del neonato e al latte materno (pediatra, ostetrica, doula).

Smentiamo, ora, alcuni luoghi comuni e falsità sull'allattamento al seno, con l'aiuto de La Leche League (Lega per l'Allattamento Materno).

5/5

Le falsità e le dicerie relative al latte materno sono infinite e la loro diffusione si perpetra da decenni. Mettiamo lo stop a questo tam tam di luoghi comuni

 

I luoghi comuni e le falsità sul latte materno non si contano. Ma iniziano a diventare insopportabili soprattutto quando si diventa mamme e, a maggior ragione, del primo figlio. Si spazia da "Il tuo latte è acqua ormai" a "Vuoi diventare un ciuccio?". Per non parlare di tutte le sciocchezze sul sapore del latte che varia irrimediabilmente secondo gli stati d'animo anche impercettibili della neomamma, facendo sentire quest'ultima in colpa anche per un paio di sane lacrime versate nel puerperio. È, quindi, importante smentire tutte le falsità e le dicerie sul latte materno e sull'allattamento al seno perché le mamme possano vivere in libertà e tranquillità questo meraviglioso, ma a volte duro, momento della vita femminile

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te