Problemi ai piedini: come intervenire

Credits: Contrasto
1 4

Se tuo figlio ha un problema al piede, in due casi su tre puoi tirare un sospiro di sollievo. Oggi non è quasi mai necessario ricorrere al bisturi. E anche quando non se ne può fare a meno, l’intervento è decisamente soft, a tutto vantaggio di una ripresa più rapida.

«Se la mamma si accorge che qualcosa non va deve portare il bambino dall’ortopedico» dice Antonio Memeo, primario di ortopedia all’ospedale Gaetano Pini di Milano. «Purtroppo invece è ancora diffusa la cattiva abitudine di fare di testa propria. Massaggi e plantari, se non vengono prescritti da uno specialista, possono solo peggiorare il difetto».

Ma quali sono i tre segnali che ti fanno capire se c’è qualche problema? Vediamoli con l’esperto.

/5

Controlla come cammina. E scopri subito se c’è un difetto da correggere. Con l’aiuto dell’ortopedico

La ricetta di un pediluvio caldo antidolorifico? Aggiungi all’acqua una tazza di sale grosso e due cucchiai di rosmarino e di fiori di lavanda.

 

 

Vediamo insieme quando è giusto programmare una visita di controllo per il bambino

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te